Bessòn prese la busta e la aprì.
Conteneva una semplice fotografia.
Ritraeva una bella donna appoggiata al parapetto di un battello.
Gli occhi verdi guardavano nell’obiettivo sorridenti e i capelli biondi erano nascosti da un foulard chiaro.
Bessòn girò la fotografia e si accorse che sul retro era stato scritto qualcosa a mano.
«Che significa?» chiese Neva guardando a sua volta la scritta.
«È francese – disse lui senza distogliere gli occhi – c’è scritto A Nazaire, il mio più grande amore sperando di incontrarci sulle rive della luna. Claudette».
«Sembra una dedica – commentò lei – ma non sapevo che il professore Troussier avesse una compagna».
«Credo non lo sapesse nessuno!» disse l’uomo sinceramente stupito di quella scoperta.

da Benjamin Bessòn. Alla ricerca del Tesoro dei Catari

una pillola dal mondo di

logoBB

nella sua prima avventura

Alla ricerca del Tesoro dei Catari

Il professor Benjamin Bessòn in un’avventura attraverso il Tempo e la Storia. Tra New York e la Francia in un viaggio a ritroso nel tempo fino al XIII secolo, sulle orme dell’eresia catara, inseguendo la leggenda di un misterioso tesoro di cui si sono perse le tracce nel lontano Medioevo.seguendo la leggenda di un misterioso tesoro di cui si sono perse le tracce nel lontano Medioevo.

il romanzo è disponibile su Amazon in formato cartaceo ed ebook (anche in lettura gratuita con abbonamento KindleUnlimited)


Visita il sito di Carragh Sheridan writer

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.