→ @teatridipistoia – @FondazionePromusica – Dal 27 al 29 agosto 2020 #TeatroManzoni di Pistoia #AllAmatoImmortale con il #Beethovenfest ideato da #DanieleGiorgi, direttore musiclae dell #OrchestraLeonore: giovedi #28agosto 2020 alle ore 21.15 #OrchestraLeonoreEnsemble, #AlessandroTaverna(pianoforte)

TEATRO MANZONI DI PISTOIA | dal 27 al 29 agosto 2020

ALL’AMATO IMMORTALE

Con il “BEETHOVENFEST” ideato da Daniele Giorgi,

Direttore Musicale dell’Orchestra Leonore, riapre le porte il Teatro Manzoni di Pistoia.

Tre serate interamente dedicate a Beethoven nel 250° anniversario della sua nascita.

Tre straordinari solisti italiani (Filippo Gorini Alessandro TavernaBenedetto Lupo)

insieme alle prime parti dell’Orchestra Leonore per l’integrale dei Concerti per pianoforte

nella speciale orchestrazione per WunderKammer Orchestra a cura di Paolo Marzocchi

TEATRO MANZONI PISTOIA

> venerdì 28 agosto, ore 21,15

Orchestra Leonore Ensemble

Alessandro Taverna pianoforte

Ludwig van Beethoven

Concerto per pianoforte e orchestra n. 2 in si bemolle maggiore, op. 19
Concerto per pianoforte e orchestra n. 4 in sol maggiore, op. 58

orchestrazione per WunderKammer Orchestra di Paolo Marzocchi

>sabato 29 agosto, ore 21.15

Orchestra Leonore Ensemble

Benedetto Lupo pianoforte

Ludwig van Beethoven

Concerto per pianoforte e orchestra n. 5 in mi bemolle maggiore, op. 73 “Imperatore”

orchestrazione per WunderKammer Orchestra diPaolo Marzocchi

in collaborazione con Fondazione Pistoiese Promusica

Con un appuntamento d’eccezione, il Beethovenfest “All’AmatO immortale”, ideato da Daniele Giorgi, Direttore Musicale dell’Orchesta Leonore, riapre le sue porte al pubblico dal 27 al 29 agosto il Teatro Manzoni di Pistoia, dopo i lunghi, difficili mesi di sospensione delle attività dovuti all’emergenza Covid-19.

Tre serate interamente dedicate a Ludwig Van Beethoven nel 250°anniversario della nascita, affidate a tre eccellenti, pluripremiati interpreti – Filippo Gorini, Alessandro Taverna e Benedetto Lupo – insieme alle prime parti dell’Orchestra Leonore per l‘integrale dei Concerti per pianoforte, summa dell’arte compositiva del Titano di Bonn, proposti nella speciale orchestrazione per WunderKammer Orchestra (12 strumenti) a cura di Paolo Marzocchi.

Giovedì 27 agosto (ore 21.15) saranno in programma i Concerti per pianoforte e orchestra n. 1 in do maggiore, op. 15 e n. 3 in do minore, op. 37 nell’esecuzione di Filippo Gorini; venerdì 28 agosto (ore 21.15) si potranno ascoltare, interpretati da Alessandro Taverna, i Concerti n. 2 in si bemolle maggiore, op. 19 e n. 4 in sol maggiore, op. 58. Gran finale affidato a Benedetto Lupo, sabato 29 agosto (ore 21.15), con il Concerto n. 5 in mi bemolle maggiore, op. 73 “Imperatore”.

Al fianco dei tre solisti, i musicisti dell’Orchestra Leonore Ensemble: Pablo Hernan violino I, Clarice Curradi violino II, Beate Springorum viola, Maximilan Von Pfeil violoncello, Mattia Riva contrabbasso, Sara Tenaglia flauto, Andrey Godik oboe, Mariafrancesca Latella clarinetto, Andrea Bressan fagotto, Fabrizio Giannitelli corno, Marco Toro tromba, Andrea Bindi timpani.

L’appuntamento, in collaborazione con Fondazione Pistoiese Promusica, è uno degli eventi di punta del ricco cartellone estivo “SPAZI APERTI”, promosso da Associazione Teatrale Pistoiese Centro di Produzione Teatrale, con Comune di Pistoia, Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia, Regione Toscana, Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, con il sostegno di Far.com, Unicoop Firenze, Toscana Energia.

La figura di un uomo che nonostante la sordità diviene il musicista per antonomasia – commenta Daniele Giorgiè dall’inizio fonte di ispirazione per il progetto Leonore e per l’ecosistema musicale che stiamo costruendo a Pistoia. Ancor di più lo diviene in un momento di difficoltà come questo. Dovevamo ripartire per ritrovare il nostro pubblico e continuare a sviluppare il progetto insieme alle tantissime persone che ci hanno sostenuto in questi anni: abbiamo pensato di farlo con l’integrale dei Concerti per pianoforte e orchestra di Beethoven, con tre straordinari solisti, nella versione per ensemble di Paolo Marzocchi, ritrovando i musicisti dell’Orchestra Leonore, e celebrando così, nel nostro teatro, il duecentocinquantesimo anno dalla nascita dell’“Amato Immortale”.

Voluta e promossa dalla Fondazione Pistoiese Promusica, l’Orchestra Leonore opera all’interno dell’Associazione Teatrale Pistoiese ed è un ensemble di altissimo livello nato nel 2014 sotto la guida di Daniele Giorgi, la cui personalità musicale ha plasmato il suono inconfondibile dell’orchestra, catalizzando a Pistoia da tutta Europa musicisti eccellenti attivi in prestigiosi ambiti cameristici e con esperienze in importanti orchestre internazionali.

Da alcuni anni l’orchestra è ‘l’anima’ della Stagione Sinfonica invernale al Teatro Manzoni (oltre che in tournée in numerosi teatri italiani); i suoi componenti sono coinvolti nel progetto cameristico “Floema”, per lo sviluppo di un ”ecosistema musicale” e culturale sul territorio attraverso una diffusione capillare della musica d’arte.

L’Orchestra Leonore è un gruppo da camera allargato formato da musicisti di grande levatura, ma prima ancora da persone entusiaste di far musica insieme. Questo è ciò che fa il ‘valore’ di un’orchestra: non solo la somma di splendidi strumentisti, ma anche e soprattutto la loro volontà e capacità di raggiungere, attraverso l’attitudine all’ascolto reciproco, un obiettivo umano e musicale comune; e di condividerlo con il pubblico.” (Daniele Giorgi)

Biglietto: posto unico non numerato euro 10,00

ridotto Carta Fedeltà Far.com e soci Unicoop Firenze euro 9,00

ridotto “RisvegliaTI_Card” e “Carta dello Studente della Toscana” euro 5,00

acquisto cumulativo ciclo tre concerti: posto unico non numerato euro 24,00

Prevendita: Biglietteria Teatro Manzoni Pistoia 0573 991609 – 27112

(dal martedì al venerdì ore 16/19; sabato ore 11/13 – chiusura dal 12 al 17 agosto compresi)

on line su www.teatridipistoia.it

info www.fondazionepromusica.it

L’ingresso in sala sarà regolato in ottemperanza alla normativa COVID-19.

BIO

______________________

F I L I P P O G O R I N I pianoforte | Vincitore del “Borletti Buitoni Trust Award” 2020, prestigioso riconoscimento internazionale e, nel 2015, del Concorso “Telekom-Beethoven” di Bonn, a soli venticinque anni Filippo Gorini è uno dei più interessanti talenti della sua generazione. È appena uscito il suo secondo CD (Beethoven, Sonate op.106 e op.111) per Alpha Classics, dopo il successo del CD di debutto nel 2017 (Beethoven, Variazioni Diabelli), premiato con il Diapason d’Or, e recensioni a 5 stelle da The Guardian, BBC Music Magazine e Le Monde. Si è esibito alla Elbphilharmonie di Amburgo, Herkulessaal di Monaco, Tonhalle di Zurigo, Beethovenfest di Bonn, Fondation Louis Vuitton di Parigi, e con l’Orchestra del Mozarteum di Salisburgo. La stagione 2020-21 vedrà il suo debutto in recital alla Wigmore Hall di Londra e al Concertgebouw di Amsterdam, e un ritorno al Festival Schubertiade in Austria e alla Playhouse di Vancouver. Tra gli altri riconoscimenti il Premio Una vita nella musica – Giovani del Teatro La Fenice di Venezia (2018), il Beethoven-Ring dell’associazione Cittadini per Beethoven di Bonn (2016), il premio del Festival Young Euro Classic di Berlino (2016) e il primo premio al Concorso Neuhaus del Conservatorio di Mosca (2013).

A L E S S A N D R O T A V E R N A pianoforte | Premiato in numerosi importanti concorsi pianistici in Europa, Stati Uniti e Giappone, si è affermato a livello internazionale al Concorso di Leeds nel 2009 e da allora la sua carriera lo ha portato ad esibirsi in tutto il mondo nelle più importanti sale e stagioni musicali (tra cui Teatro alla Scala di Milano, Musikverein di Vienna, Royal Festival Hall e Wigmore Hall di Londra, Gasteig di Monaco, Konzerthaus di Berlino). Ha suonato come solista con prestigiose orchestre quali Filarmonica della Scala, Münchner Philharmoniker, Royal Philharmonic Orchestra, collaborando con direttori del calibro di Lorin Maazel, Riccardo Chailly, Daniel Harding e Fabio Luisi. Insegna pianoforte al Conservatorio “Giuseppe Tartini” di Trieste ed è titolare della cattedra di perfezionamento pianistico presso la Fondazione Santa Cecilia di Portogruaro. Nel 2012 ha ricevuto al Quirinale da Giorgio Napolitano il “Premio Presidente della Repubblica”, per meriti artistici e per la sua carriera internazionale. Ha registrato per BBC Radio 3, Rai Radio 3, Radiotelevisione Slovena, RSI Radiotelevisione Svizzera. Dopo il successo di critica del suo album dedicato a Nikolay Medtner, ha inciso di un nuovo disco per l’etichetta inglese SOMM, con musiche di Debussy e Ravel, presentato a BBC Radio 3 e accolto positivamente dall’autorevole rivista Gramophone.

B E N E D E T T O L U P O pianoforte |Considerato dalla critica internazionale come uno dei talenti più interessanti e completi della sua generazione, si è imposto all’attenzione del mondo musicale con l’affermazione nel 1989, primo italiano, al prestigioso Concorso Internazionale Van Cliburn. Da qui la collaborazione con le più importanti orchestre americane ed europee  su invito di direttori quali Yves Abel, Vladimir Jurowski, Bernard Labadie, Juanjo Mena, Kent Nagano. La sua intensa attività concertistica lo vede ospite regolare delle principali sale da concerto e festival internazionali. Oltre alle registrazioni per numerose radiotelevisioni europee e statunitensi, ha inciso per TELDEC, BMG, VAI, NUOVA ERA, nonché l’integrale delle composizioni per pianoforte e orchestra di Schumann per la ARTS e il Concerto Soirée di Nino Rota per Harmonia Mundi (2005), incisione che ha ottenuto numerosi premi internazionali tra cui il “Diapason d’Or”. Pianista dal vasto repertorio, Lupo ha al suo attivo anche un’importante attività cameristica e didattica; tiene master class presso importanti istituzioni internazionali ed è spesso invitato nelle giurie di prestigiosi concorsi pianistici. È titolare della cattedra di pianoforte nell’ambito dei corsi di perfezionamento dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma, istituzione della quale, dal dicembre 2015, è Accademico effettivo.

O R C H E S T R A L E O N O R E |Voluta e promossa dalla Fondazione Pistoiese Promusica, l’Orchestra Leonore, che opera all’interno dell’Associazione Teatrale Pistoiese, è un ensemble di altissimo livello nato nel 2014 sotto la guida di Daniele Giorgi, la cui personalità musicale ha plasmato il suono inconfondibile dell’orchestra, catalizzando a Pistoia da tutta Europa musicisti eccellenti attivi in prestigiosi ambiti cameristici e con esperienze in importanti orchestre internazionali (tra cui Lucerne Festival Orchestra, Mahler Chamber Orchestra, Chamber Orchestra of Europe, Orchestra Mozart, Berliner Philharmoniker, Orchestra del Teatro alla Scala, Accademia di Santa Cecilia, Sydney Symphony Orchestra), nel comune obiettivo di fare musica insieme come atto di condivisione autentica. Fin dal suo esordio, le interpretazioni dell’Orchestra Leonore guidata da Daniele Giorgi si sono imposte all’attenzione del mondo musicale a livello nazionale distinguendosi per profondità di pensiero e intensità espressiva, delineando un carattere personalissimo mai alla ricerca di una originalità fine a se stessa («Ciò che sembrava un’utopia, un gruppo di (belle) persone ha trasformato in realtà. Sonora. E di quale qualità!» – Helmut Failoni, Corriere Fiorentino). Già dal suo secondo anno di vita, la Leonore è invitata come ospite in diverse importanti stagioni concertistiche italiane. «L’Orchestra Leonore è un gruppo da camera allargato, formato da musicisti di altissimo livello, ma prima ancora da persone entusiaste di far musica insieme. Questo è ciò che fa il “valore” di un’orchestra: non solo la somma di splendidi strumentisti, ma anche e soprattutto la loro volontà e capacità di raggiungere, attraverso l’attitudine all’ascolto reciproco, un obiettivo umano e musicale comune; e di condividerlo con il pubblico.» (Daniele Giorgi, Direttore Musicale).

Insieme all’Orchestra Leonore si sono esibiti solisti quali Isabelle Faust, Alban Gerhardt, Balentina Lisitsa, Gabriela Montero, Olli Mustonen, Baiba Skride, Emmanuel Tjeknavorian, e molti altri. Dalla Stagione 2017-2018, i musicisti dell’Orchestra Leonore sono impegnati in Floema: un progetto cameristico ideato e diretto da Daniele Giorgi, parallelo alla Stagione Sinfonica, attraverso il quale la musica d’arte raggiunge luoghi inconsueti. Attraverso il progetto Floema si concretizzano collaborazioni con tutte le principali realtà culturali della città e della provincia ma anche con ospedali, con il carcere, con le scuole, e si realizzano progetti insieme ai gruppi musicali amatoriali operanti sul territorio e con gli studenti delle scuole di musica. Sempre nell’ambito di Floema, ogni anno vengono commissionate ed eseguite decine di nuove composizioni.

P A O L O M A R Z O C C H I | Nato a Pesaro nel 1971, si definisce un musicista “onnivoro”. Di formazione classica, si è dedicato alla musica in tutte le sue forme, dalla composizione sinfonica e cameristica al teatro,al cinema, alla radio, e alle sperimentazioni con altri linguaggi. Come compositore ed esecutore ha collaborato con artisti di fama internazionale, e ricevuto numerose commissioni per la realizzazione di opere pianistiche, da camera e sinfoniche. Ha coordinato, per il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, numerosi progetti sperimentali legati all’educazione musicale e alla sensibilizzazione sociale, nonché alla creazione di orchestre e cori giovanili. Nella sua produzione figurano diverse composizioni per orchestra di giovani esecutori e coro di voci bianche insieme ad ensemble di professionisti. Questi lavori hanno attirato l’interesse di varie personalità del mondo musicale, tra cui i compositori Salvatore Sciarrino e Peter Maxwell Davies. È l’ideatore del progetto “WunderKammer Orchestra”, ci cui è anche direttore artistico. Per la la WKO ha avviato diversi progetti, tra cui “Beethoven in der WunderKammer”, ovvero la trascrizione del corpus dei cinque concerti per pianoforte e orchestra di Beethoven per dodici strumenti più il solista.

@teatridipistoia @FondazionePromusica #FondazionePromusica #TeatroManzonidiPistoia #Pistoia #TeatroManzoni #AllAmatoImmortale #Beethovenfest #DanieleGiorgi #OrchestraLeonore #28agosto #OrchestraLeonoreEnsemble #AlessandroTaverna

Condividi: