A Milano la temporary escape room ispirata al romanzo Le sette morti di Evelyn Hardcastle

Dalla collaborazione tra la casa editrice Neri Pozza e The Impossible Society nasce, a Milano, la temporary escape room ispirata al romanzo le sette morti di Evelyn Hardcastle. Sino al 31 luglio 2019.

Condividi:


Dalla collaborazione tra la casa editrice Neri Pozza e The Impossible Society nasce, a Milano, la temporary escape room ispirata al romanzo le sette morti di Evelyn Hardcastle. sino al 31 luglio 2019.

Sino al 31 luglio 2019 a Milano la temporary escape room ispirata al romanzo Le sette morti di Evelyn Hardcastle


Dalla collaborazione tra la casa editrice Neri Pozza e The Impossible Society nasce, a Milano, la temporary escape room costruita sulla trama del romanzo Le sette morti di Evelyn Hardcastle.
Il libro dello scrittore inglese Stuart Turton sarà in libreria il prossimo 28 marzo ma, già dal 21 marzo fino al 31 luglio 2019, gli appassionati di enigmi e misteri potranno misurarsi con le atmosfere di Blackheath House evocate nella nuova escape room di The Impossible Society.
Un invito a un ballo, tanti ospiti, un misterioso omicidio e un’ora di tempo per risolvere il mistero: chi ha ucciso la giovane e bella Evelyn Hardcastle? Sessanta minuti di tempo per mettersi alla prova e trovare la chiave per uscire dallo studio di Blackheath House. Quadri e specchi alle pareti, librerie e scaffali, suppellettili, vecchie foto, soprammobili e oggetti ispirati alla trama del romanzo. E poi cassetti e bauli bloccati da lucchetti a combinazione di ogni tipo e dimensione. Solo risolvendo un enigma dopo l’altro si potrà arrivare ai codici che li aprono. Solo grazie a un certosino lavoro di squadra si riuscirà a sbloccare la porta d’ingresso. Il libro Le sette morti di Evelyn Hardcastle sarà disponibile per l’eventuale acquisto al termine dello svolgimento del gioco.
L’escape room è un luogo dove un gruppo di persone (da tre fino a otto) viene rinchiuso, volontariamente, col solo scopo di uscirne, attraverso la risoluzione di enigmi disseminati in tutta la stanza. Una sorta di videogame reale, dove misurare la propria abilità di detective a caccia di indizi e soluzioni.

The Impossible Society si trova in Corso di Porta Ticinese, 107 a Milano.
Per informazioni: www.theimpossiblesociety.it
Tradotto da: Federica Oddera
Prezzo: €18,00
Pagine: 448
EAN: 9788854518117
Collana: I NARRATORI DELLE TAVOLE

Le sette morti di Evelyn Hardcastle
Stuart Turton

Blackheath House è una maestosa residenza di campagna cinta da migliaia di acri di foresta, una tenuta enorme che, nelle sue sale dagli stucchi sbrecciati dal tempo, è pronta ad accogliere gli invitati al ballo in maschera indetto da Lord Peter e Lady Helena Hardcastle. Gli ospiti sono membri dell’alta società, ufficiali, banchieri, medici ai quali è ben nota la tenuta degli Hardcastle. Diciannove anni prima erano tutti presenti al ricevimento in cui un tragico evento – la morte del giovane Thomas Hardcastle – ha segnato la storia della famiglia e della loro residenza, condannando entrambe a un inesorabile declino. Ora sono accorsi attratti dalla singolare circostanza di ritrovarsi di nuovo insieme, dalle sorprese promesse da Lord Peter per la serata, dai costumi bizzarri da indossare, dai fuochi d’artificio.
Alle undici della sera, tuttavia, la morte torna a gettare i suoi dadi a Blackheath House. Nell’attimo in cui esplodono nell’aria i preannunciati fuochi d’artificio, Evelyn, la giovane e bella figlia di Lord Peter e Lady Helena, scivola lentamente nell’acqua del laghetto che orna il giardino antistante la casa. Morta, per un colpo di pistola al ventre. Un tragico decesso che non pone fine alle crudeli sorprese della festa. L’invito al ballo si rivela un gioco spietato, una trappola inaspettata per i convenuti a Blackheath House e per uno di loro in particolare: Aiden Bishop. Evelyn Hardcastle non morirà, infatti, una volta sola. Finché Aiden non risolverà il mistero della sua morte, la scena della caduta nell’acqua si ripeterà, incessantemente, giorno dopo giorno. E ogni volta si concluderà con il fatidico colpo di pistola. La sola via per porre fine a questo tragico gioco è identificare l’assassino. Ma, al sorgere di ogni nuovo giorno, Aiden si sveglia nel corpo di un ospite differente. E qualcuno è determinato a impedirgli di fuggire da Blackheath House…
Accolto dall’entusiasmo della critica al suo apparire, vincitore del Costa First Novel Award, Le sette morti di Evelyn Hardcastle è, come ha scritto il Financial Times, «qualcosa in cui il lettore non si è mai imbattuto fino ad ora», un romanzo geniale in cui Agatha Christie incontra Black Mirror.
«Complesso, affascinante, sorprendente… Un debutto straordinariamente raffinato».
The Times
«Da capogiro… abbagliante come il finale di uno spettacolo di fuochi d’artificio».
Guardian
«Punti di vista che si intersecano, pezzi di scacchi disseminati come messaggi e frammenti di verità che si accumulano. Pena ed espiazione in un esordio in cui è bellissimo perdersi e ritrovarsi».
Marta Cervino, Marie Claire
Stuart Turton

Stuart Turton si è laureato in filosofia, ha lavorato in una libreria di Darwin, insegnato inglese a Shanghai, collaborato per una rivista di tecnologia a Londra, scritto articoli di viaggio a Dubai. Ora è un giornalista freelance e, dopo Le sette morti di Evelyn Hardcastle, il suo primo romanzo, uno dei più acclamati scrittori inglesi.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *