→ Il Benetton Rugby batte a Monigo 28-27 l’Edimburgh Rugby al termine di una gara palpitante (TW: @BenettonRugby – FB: @BenettonRugbyTreviso – IG: @benettonrguby)

A MONIGO I LEONI BATTONO 28-27 EDIMBURGO AL TERMINE DI UN MATCH PALPITANTE

Marcature: 4′ meta Lucchesi, 16′ meta Nel tr. Van der Walt, 22′ p. Albornoz, 24′ meta Vellacott tr. Van der Walt, 28′ meta Vellacott, 33′ meta Ioane tr. Albornoz; 49′ meta McInally, 56′ p. Marin, 70′ meta Lucchesi tr. Marin, 74′ p. van der Walt, 80′ drop Marin.

Note: 61′ cartellino giallo a Nicotera (BEN). Trasformazioni: Benetton Rugby 2/3 (Albornoz 1/2, Marin 1/1); Edimburgo 2/4 (Van der Walt 2/4);. Punizioni: Benetton Rugby: 1/1 (Albornoz 1/1); Edimburgo 1/1 (Van der Walt 1/1). Man of the match: Ben Vellacott (EDI).

Benetton Rugby:

15 Andries Coetzee, 14 Ratuva Tavuyara, 13 Tommaso Menoncello, 12 Joaquin Riera (72′ Tommaso Benvenuti), 11 Monty Ioane, 10 Tomas Albornoz (53′ Leonardo Marin), 9 Dewaldt Duvenage (c) (51′ Callum Braley), 8 Riccardo Favretto (48′ Lorenzo Cannone), 7 Michele Lamaro, 6 Giovanni Pettinelli (64′ Gianmarco Lucchesi, 72′ Giovanni Pettinelli), 5 Federico Ruzza (45′ Niccolò Cannone), 4 Carl Wegner,  3 Tiziano Pasquali (40′ Ivan Nemer), 2 Gianmarco Lucchesi (45′ Giacomo Nicotera), 1 Nahuel Tetaz Chaparro (45′ Federico Zani).

Head Coach: Marco Bortolami.

Edinburgh Rugby:

15 Henry Immelman, 14 Darcy Graham, 13 Mark Bennett, 12 James Lang, 11 Jack Blain, 10 Jaco van der Walt (79′ Chris Dean), 9 Ben Vellacott, 8 Viliame Mata, 7 Connor Boyle (62′ Luke Crosbie), 6 Jamie Ritchie, 5 Grant Gilchrist (c), 4 Jamie Hodgson (51′ Pierce Phillips), 3 WP Nel (66′ Lee-Roy Atalifo), 2 Stuart McInally (53′ Dave Cherry), 1 Boan Venter (45′ Pierre Schoeman).

A disposizione: 21 Charlie Shiel, 23 Ramiro Moyano.

Head Coach: Mike Blair.

Benetton Rugby-Edinburgh Rugby vale per il secondo turno del rinnovato United Rugby Championship. Gli uomini del neo head coach Marco Bortolami attendono Edimburgo a Monigo, per la seconda gara casalinga consecutiva. Entrambe le formazioni, inserite nello stesso girone geografico italo-scozzese, hanno vinto all’esordio in campionato.

Nel primo tempo Duvenage e compagni giocano una gara molto propositiva, ma subiscono tre mete frutto di alcuni errori in fase difensiva e dell’opportunismo di Edimburgo. Ma nella prima frazione i Leoni segnano anche due marcature con Lucchesi e Ioane. Allo spogliatoio si va quindi sul punteggio di 15-19 per gli ospiti.
Nella ripresa i Leoni vanno sotto per la quarta meta di bonus segnata da Edimburgo, ma come successo una settimana fa contro gli Stormers i biancoverdi rimontano impetuosi, nonostante l’inferiorità numerica per l’ammonizione di Nicotera. Prima è Lucchesi a timbrare la seconda meta di giornata che riavvicina Duvenage e soci, poi è il drop di Marin allo scadere a far gioire tutto il popolo biancoverde per il 28-27 dei Leoni. E’ anche la seconda vittoria in due gare di Urc per il Benetton Rugby.

CRONACA PARTITA

Pronti, via e i Leoni entrano subito con il piglio giusto. Gianmarco Lucchesi al 4′ rompe un placcaggio in modo prorompente, si incunea tra i difensori ospiti e va a schiacciare la prima meta del pomeriggio. Albornoz non è preciso dalla piazzola. I biancoverdi spingono ancora, ma da una touche sui cinque metri perdono l’ovale in rimessa laterale. Edimburgo risale velocemente il campo e da una touche scaturisce un multifase con Nel che sigla la marcatura dei scozzesi. Van der Walt trasforma e gli ospiti sono avanti 5-7. I padroni di casa però sono ben dentro la gara e producono diversi attacchi. Da uno di questi conquistano una punizione con Tomas Albornoz che va ai pali, converte e riporta sopra di una lunghezza i suoi compagni. La sfida è elettrica e Edimburgo ritorna subito in vantaggio grazie alla serpentina di Vellacott che schiaccia la meta e van der Walt timbra l’8-14. Gli uomini di Blair sono in piena verve e Vellacott fissa la doppietta di giornata, però stavolta il mediano d’apertura scozzese non trasforma. I Leoni sono sotto di 11 gettoni, ma non demordono e rientrano subito in gara. Touche sui cinque metri, Albornoz inventa un assist magico per Monty Ioane che fissa la meta. Il 10 argentino trasforma per il 15-19 con cui si conclude il primo tempo.

Inizia la ripresa e Nemer entra per Pasquali. Poi girandola di sostituzioni con Niccolò Cannone, Zani, Nicotera per Ruzza, Chaparro e Lucchesi. E’ anche il momento di Lorenzo Cannone per Favretto, con la partita che vive su piccole sbavature al possesso per ambo le squadre. Finché al 49′ Edimburgo va a timbrare la quarta meta che vale il bonus offensivo con McInally dal drive. Van der Walt non trasforma ed Edimburgo è avanti 15-24. Bortolami decide di cambiare la mediana inserendo Braley e Marin. Proprio Leonardo Marin riaccorcia le distanze dalla piazzola con la punizione del 18-24. Poi al 61′ Nicotera viene ammonito per aver toccato Graham su un calcio aereo. Rientra quindi Lucchesi temporaneamente per Pettinelli. La mischia dei Leoni è encomiabile, guadagna diverse punizioni e va in touche sui cinque metri. Alcune fasi di gioco ed è proprio Gianmarco Lucchesi a fare doppietta. Marin è freddo dalla piazzola e i Leoni tornano avanti 25-24. Si ritorna in parità numerica e ritorna Nicotera, con Pettinelli che riprende il suo posto per Lucchesi. Entra anche Benvenuti per Riera quando mancano pochi minuti di gioco. Gli scozzesi ritornano avanti con il piazzato da posizione angolata di van der Walt. Gli ultimi minuti sono palpitanti, i biancoverdi costruiscono la piattaforma perfetta per il drop di Leonardo Marin che fa esultare tutto Monigo e regala la vittoria ai Leoni per 28-27, la seconda consecutiva in campionato.

Condividi: