→ Dal 24 al 26 settembre presso il Teatro Manzoni di Calenzano, nell’ambito della rassegna Incontri appuntamento con Bobby and Amy di Emily Jenkins, con Magherita Verricchio e Mauro Lamantia. (FB: @teatromanzonicalenzano – IG: @teatromanzonicalenzano)

Teatro Manzoni

Calenzano

Dal 24 al 26 settembre 2021

BOBBY AND AMY

di Emily Jenkins

con Margherita Verricchio e Mauro Lamantia

Dal 24 al 26 settembre andrà poi in scena BOBBY AND AMY di Emily Jenkins, con Margherita Verricchio e Mauro Lamantia, diretto da Silvio Peroni. Due attori interpretano 18 ruoli raccontando con delicatezza una realtà squallida trasformata in un paesaggio onirico, poetico e nostalgico: Bobby e Amy sono due personaggi fuori dal comune, emarginati, complicati, sensibili. Sembrano deboli ma non lo sono. A modo loro reagiscono ai soprusi e alle sfide che la vita gli pone davanti.

TEATRO MANZONI di CALENZANO

presenta la rassegna

INCONTRI

Una rassegna di teatro under 35

Tre spettacoli, a partire dal 17 settembre

Parallelamente agli spettacoli, si terranno tre laboratori

su Drammaturgia, Regia e Personaggio.

In attesa che prenda il via la nuova stagione teatrale, il Teatro Manzoni di Calenzano inizia la sua attività teatrale con una rassegna di tre spettacoli dedicati alla nuova drammaturgia, scritti e interpretati da attori under 35: un teatro rivolto ad un pubblico giovane, ma non solo, in cui viene dato ampio spazio a temi e linguaggi innovativi, vicini alle nuove generazioni. 

La rassegna prende il titolo di INCONTRI. In questi due lunghi anni di pandemia ci siamo tutti resi conto di quanto sia importante e non scontato potersi relazionare con gli altri in incontri reali e non virtuali. I tre spettacoli proposti offrono uno spunto di riflessione sui giovani, sulla loro difficoltà di collocarsi nel mondo degli adulti e il loro bisogno di confronto.

Gli incontri che facciamo, anche accidentali, portano inevitabilmente ad una crescita. Ogni incontro induce ad intraprendere nuove strade, nuove relazioni, che nel bene o nel male, danno senso alle nostre vite. Questo il tema fondamentale dei tre spettacoli della rassegna, ideata da Aldo Allegrini e coprodotta da Khora Teatro e compagnia Mauri Sturno.

La rassegna si chiude con CANAGLIE di Giulia Bartolini, con Giulia Trippetta, Grazia Capraro, Luca Carbone, Francesco Cotroneo, dal 1 al 3 ottobre. Una famiglia italiana. Una madre, tre figli da crescere, una tavola intorno a cui riunirsi ogni sera per parlare della giornata, gli studi, il lavoro, i battibecchi, la necessità di arrivare a fine mese … Poi una lettera scarlatta che appare sulla soglia, così, dal nulla: il sospetto, il dubbio, le bugie e alla fine la rivelazione di tutti i segreti (ma proprio tutti) di una famiglia per niente normale, esperimento sociale di un mondo ribaltato.

Dal 1 al 3 ottobre 2021

CANAGLIE

di Giulia Bartolini

con Giulia Trippetta, Grazia Capraro, Luca Carbone, Francesco Cotroneo

Orario spettacoli:

Venerdì e sabato ore 21,30

Domenica ore 17,00

Biglietti: Intero 10 euro – Ridotto 7,50 euro

Prevendite www.ticketone.it e Punti vendita Box Office Toscana

Per informazioni, prenotazioni e biglietti, www.teatromanzonicalenzano.it

Mail to: prenotazioni@macchinadelsuono.it

I LABORATORI

Integrata alla rassegna è proposta una serie di Laboratori/Incontri sul ruolo dell’attore tenuti dagli stessi protagonisti della rassegna. I laboratori sono rivolti ad allievi attori/attrici e professionisti e professioniste che intendano approfondire i rapporti tra La Drammaturgia e l’Attore (Lorenzo Collalti), La Regia e l’Attore (Silvio Peroni) e Il Personaggio e l’Attore (Giulia Bartolini).

Questo il calendario dettagliato:

LA DRAMMATURGIA E L’ATTORE

Laboratorio intensivo sul tema della drammaturgia in un confronto tra l’idea proposta dall’autore e l’interpretazione affidata all’attore.

Laboratorio con Lorenzo Collalti

venerdì 17 settembre, ore 14,00 – 18,30

sabato 18 settembre, ore 14,00 – 18,30

domenica 19 settembre ore 10,00 – 14,00

LORENZO COLLALTI

Lorenzo Collalti nasce a Roma nel 1993. Nel 2013 viene ammesso al corso di regia presso l’Accademia Nazionale D’Arte Drammatica “Silvio D’Amico”. Qui studia con diversi insegnanti tra cui Lorenzo Salveti, Michele Monetta, Francesco Manetti, Giorgio Barberio Corsetti, Sergio Rubini. Fa il suo esordio alla regia durante il Festival Contaminazioni nel settembre 2014 con lo spettacolo “Cosi grande e cosi inutile”, un adattamento inedito da testi di Majakovskij. Quindi, alla fine dello stesso anno accademico sviluppa la sua prima drammaturgia originale, di cui è anche regista, “Nightmare N°7”. Lo spettacolo viene presentato al Festival dei Due Mondi di Spoleto 2015 all’interno del festival internazionale di teatro “European Young Theatre”, dove vince il primo premio per il miglior spettacolo e il premio SIAE per la miglior drammaturgia.

Gli spettacoli “Un ricordo d’inverno” e “Reparto Amleto”, scritti e diretti da lui, vanno in scena presso il Teatro Nazionale di Roma “Teatro India”, a Milano presso il “Piccolo – Teatro di Milano Teatro d’Europa” e lo “Spazio Teatro Noh’ma”, a Firenze presso il “Teatro della Pergola” e in diversi altri teatri del circuito toscano, umbro e lucano. Durante il Napoli Teatro Festival 2020, va in scena lo spettacolo “Bolle di Sapone”, prodotto da Khora Teatro, sempre da lui scritto e diretto.

Nel 2020 esce su PrimeVideo, “Il Talento del Calabrone” film da lui sceneggiato e tratto da un suo soggetto inedito, prodotto da Paco Cinematografica.

LA REGIA E L’ATTORE

Laboratorio intensivo sul tema della drammaturgia in un confronto tra l’interpretazione del testo drammaturgico da parte del regista e l’approfondimento del proprio personaggio da parte dell’attore.

Laboratorio con Silvio Peroni

venerdì 24 settembre, ore 14,00 – 18,30

sabato 25 settembre, ore 14,00 – 18,30

domenica 26 settembre ore 10,00 – 14,00

SILVIO PERONI

Silvio Peroni, regista teatrale e direttore artistico di Festival e rassegne culturali. Esordisce come regista a 22 anni. Negli anni realizza la regia di spettacoli e di letture poetiche debuttando in numerosi festival e curando l’allestimento di spettacoli nelle maggiori piazze nazionali. Ha concentrato e specializzato il suo lavoro sulla drammaturgia contemporanea realizzando spettacoli di autori come Will Eno, Nick Payne, Mike Bartlett, Lucy Prebble, Annie Baker, Neil La Bute, Harold Pinter; creando una perfetta sinergia fra il lavoro con gli attori e i testi rappresentati. Collabora con produzioni pubbliche e private fra le quali il Teatro Stabile di Torino, il Teatro Stabile d’Abruzzo, compagnia Mauri Sturno e Khora Teatro. Parallelamente al lavoro di regista ha da anni sviluppato e approfondito il suo interesse per la pedagogia teatrale, interesse che lo ha portato a condurre vari seminari in festival, scuole e accademie teatrali nazionali come la Civica Scuola di Teatro Paolo Grassi, Link Campus University e la Scuola per attori del Teatro Stabile di Torino.

IL PERSONAGGIO E L’ATTORE

Laboratorio intensivo sull’approfondimento del personaggio in un confronto tra la visione del autore/regista e l’interpretazione performativa dell’attore.

Laboratorio con Giulia Bartolini

venerdì 1 ottobre, ore 14,00 – 18,30

sabato 2 ottobre, ore 14,00 – 18,30

domenica 3 ottobre, ore 10,00 – 14,00

GIULIA BARTOLINI

Giulia Bartolini (classe ’92), si diploma all’Accademia Nazionale D’Arte Drammatica Silvio D’Amico, è laureanda della magistrale di Italianistica della facoltà di lettere e lavora in teatro come drammaturga e regista. Nel 2017 fonda la compagnia CARLeALTRI, under 35, vincitrice del festival Salviamo i Talenti del Teatro Vittoria. Nel 2018, con la compagnia, nasce lo spettacolo CANAGLIE, premio della critica presso il Premio Giovani Realtà del Teatro, semifinalista al Premio Scenario e tra i 5 finalisti del bando Forever Young 2019/2020 della Corte Ospitale- Teatro Herberia.

I laboratori, della durata di tre giorni ciascuno per 4 ore al giorno, sono rivolti ad attrici e attori senza limiti d’età ed avranno luogo presso il Teatro Manzoni di Calenzano.

La partecipazione a ciascun laboratorio avrà un costo di 100 €.

Per chi intende partecipare a tutti e tre i laboratori, il costo sarà di 250 €.

La domanda di partecipazione – corredata di curriculum e recapiti telefonici – dovrà essere mandata all’indirizzo contatti@macchinadelsuono.it specificando nell’oggetto “Laboratori INCONTRI”.

Sulla base delle informazioni inviate, si effettuerà la selezione del gruppo definitivo che andrà da un minimo di 8 fino ad un massimo di 12 attori/attrici per laboratorio.

Ogni laboratorio è un modulo indipendente dagli altri, e la selezione avverrà tramite CV.

Per informazioni, prenotazioni e biglietti, www.teatromanzonicalenzano.it

Mail to: contatti@macchinadelsuono.it

Condividi: