Il Teatro Verdi pensa all’autunno e svela i primo nomi della prossima stagione. Chiara Francini, Vanessa Gravina, Daniela Morozzi, Paolo triestino, Stefano Massini. Svelati i primi 5 nomi della stagione teatrale 2019/20 del Teatro Verdi di Monte San Savino.

Ringraziamo l’Ufficio Stampa per averci segnalato questo evento

Il Teatro Verdi pensa all’autunno e svela i primi nomi della prossima stagione

Chiara Francini, Vanessa Gravina, Daniela Morozzi, Paolo triestino, Stefano Massini. Svelati i primi 5 nomi della stagione teatrale 2019/20 del Teatro Verdi di Monte San Savino. Domenica 4 agosto possibilità di sottoscrivere l’abbonamento al buio a 10 spettacoli a un costo conveniente e partecipare gratuitamente allo spettacolo itinerante a Monte San Savino festeggiando la XXV edizione del Festival delle Musiche e Festival Musicale Savinese. A cura di Comune di Monte San Savino, Fondazione Toscana Spettacolo onlus, Officine della Cultura e A.S. MonteServizi.


Il teatro di Monte San Savino rinnova la proposta dell’abbonamento al buio nella festa per le XXV edizioni del Festival delle Musiche
Domenica 4 agosto ci sarà ben più di una buona occasione per passare una giornata a Monte San Savino, uno tra i borghi gioiello della Val di Chiana.

Occasioni in musica, occasioni in scena, occasioni in prospettiva. Grazie alla collaborazione tra l’Amministrazione Comunale, Officine della Cultura e Fondazione Toscana Spettacolo onlus, l’intero pomeriggio si caratterizzerà infatti in un fluire di eventi dedicati non solo alla festa per le XXV edizioni del Festival delle Musiche e del Festival Musicale Savinese ma anche, in prospettiva, alla prossima stagione teatrale del Teatro Verdi.


Proprio così. Nonostante il periodo estivo il Teatro Verdi ha deciso di restare tra i protagonisti dell’estate savinese e, anziché chiudere il sipario, di rilanciare al proprio pubblico aprendo una finestra sugli appuntamenti del prossimo autunno/inverno. Ecco dunque i primi nomi del prossimo cartellone del Verdi, interpreti di assoluta maestria del teatro e del cinema italiano: Chiara Francini, Daniela Morozzi, Vanessa Gravina, Paolo Triestino e il drammaturgo e scrittore Stefano Massini in un originale progetto che lo porterà in scena a fianco dell’Orchestra Multietnica di Arezzo, fiore all’occhiello delle produzioni di Officine della Cultura. Cinque nomi per iniziare a togliere il velo ai 10 appuntamenti, tra stagione ufficiale realizzata in collaborazione con Fondazione Toscana Spettacolo e stagione off, che animeranno l’inverno savinese.


Se i nomi hanno suscitato curiosità, ancor più interesse desterà la possibilità di sottoscrivere l’abbonamento al buio per tutti i 10 spettacoli proprio nella giornata di domenica 4 agosto, occasione offerta dagli organizzatori in una formula assai conveniente e dedicata non solo agli abbonati all’ultima stagione ma anche a chi voglia entrare fin da subito a far parte della famiglia savinese di amanti del teatro. A partire dalle ore 17 della prossima domenica, presso il Teatro Verdi, sarà dunque possibile non solo sottoscrivere l’abbonamento al buio al costo di € 80 per i 10 spettacoli (8 euro a spettacolo!), ma partecipare gratuitamente allo spettacolo itinerante organizzato in occasione della festa per le XXV edizioni del Festival delle Musiche, spettacolo altrimenti al costo di € 5. Un regalo non solo per l’autunno/inverno ma anche per una straordinaria giornata d’estate da vivere in Val di Chiana.


Il pomeriggio itinerante di festa avrà inizio ufficiale alle ore 18:30 con un viaggio attraverso luoghi suggestivi di Monte San Savino e l’incontrocon Tommaso Novi e la sua lezione concerto sul “fischio musicale”, con Lorenzo Polidori e Fabrizio Fusaro (progetto Glocal Sound), con Alessandro Perpich (violino) e Marco Dalsass (violoncello) in “Attenti a quei due” e per finire, dopo una gustosa apericena offerta a tutti i possessori del biglietto, con il concerto di Danilo Tarso in “Pianeta SOLO”.
La prossima occasione per sottoscrivere l’abbonamento al buio sarà dal 3 al 13 settembre. Ma perché aspettare?

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *