→ Disponibile il nuovo singolo di Parrelle dal titolo dalle22alle5 (Luppolo Dischi / Artist First) (FB: @seituttoagency – IG: @seituttopress – IG: @parrelle_official – FB: @luppolodischi – IG: @luppolodischi).

DALLE22ALLE5

È IL NUOVO SINGOLO DI

PARRELLE


Il brano prodotto da Simone Sproccati per Luppolo Dischi/Artist First

 “M’hai rollato e t’è venuta male c’ho ancora addosso tutto il tuo catrame”

Luppolo Dischi presenta dalle22alle5, il nuovo singolo del cantautore napoletano Parrelle distribuito da Artist First e prodotto da Simone Sproccati che segue a Scorsese e Vans, quest’ultimo andato in rotazione su Rai Radio 2 Indie. Dalle22alle5 è un brano cantautorale la cui malinconia è scandita da attimi e immagini.

“Quanto è difficile lasciarsi alle spalle un amore da bmp accelerati? Molto, ma forse troppo quando le sue pupille ti ricordano Malibù e quel suo vivere leggero Jennifer Aniston; e puoi sentirti stropicciato come il drum in una cartina Rizla, col cuore diretto verso l’ipotermia, ma a rinunciarci fai ancora una dannata fatica. Eppure non credevo che il coprifuoco potesse riguardare anche i viaggi da poter fare dentro di te; eppure io dalle22alle5 vorrei percorrerti e sentire la tua voce esplodermi nei timpani. Ancora”.



CHI È PARRELLE?
All’anagrafe Pierluigi Russo, Parrelle nasce a Pompei nel dicembre 1994. Artista eclettico, ama navigare negli oceani della new wave indie-pop strizzando l’occhio al cantautorato italiano grazie alla capacità di raccontare e raccontarsi attraverso ricordi, metafore, parole.

Vivo a Boscoreale, paese in provincia di Napoli con gli occhi sul Vesuvio, in una strada che porta il nome di “Via Parrella” al singolare, ma che nel corso degli anni, grazie al dialetto, viene comunemente definita al plurale: “abito ai Parrelle”; da qui nasce il mio nome d’arte, la strada dove abito, perché ovunque mi porterà la musica non dovrò mai, e dico mai, dimenticare da dove sono partito, le mie radici.

CREDITS BRANO
Testo di Pierluigi Russo (Parrelle)
Produzione: Simone Sproccati & Pierluigi Russo
Registrata presso il “Kaneepa Recording Studio”, Milano
Artwork: Marco Casini

Condividi: