Da martedì 7 a domenica 12 gennaio 2020 al Piccolo Teatro Studio Melato va in scena “Della madre”, uno spettacolo di Mario Perrotta, con Mario Perrotta e Paola Roscioli e con Yasmin Karam. Consulenza alla drammaturgia Massimo Recalcati.

Ringraziamo l’Ufficio Stampa per averci segnalato questo evento

dal 7 gennaio al 12 gennaio 2020

Piccolo Teatro Studio Melato

Della madre


uno spettacolo di Mario Perrotta
consulenza alla drammaturgia Massimo Recalcati
con Mario Perrotta e Paola Roscioli
e con Yasmin Karam
scene Mario Perrotta
costumi Sabrina Beretta
video artist Hermes Mangialardo
effetti speciali Laura Soprani, IMA Sfx Studios
aiuto regia Yasmin Karam
produzione Teatro Stabile di Bolzano, La Piccionaia Centro di Produzione Teatrale
organizzazione Permàr in collaborazione con duel

grazie a Anna Gamberini, Diletta Guidi per l’interpretazione dei video
La Corte Ospitale, La Baracca, Piscina Comunale di Medicina

Dopo il successo di In nome del padre, il secondo capitolo della trilogia che Mario Perrotta dedica alla famiglia, con la consulenza di Massimo Recalcati. In primo piano la Madre, figura intoccabile – almeno nel nostro paese – spesso soffocante nei confronti dei figli, a volte escludente verso i padri.

Dopo il successo di In nome del padre, il secondo capitolo della trilogia che Mario Perrotta dedica alla famiglia, con la consulenza di Massimo Recalcati. Sotto la lente di ingrandimento, la Madre.
«Una figura che ha mantenuto costante nel tempo una sorta di sacralità e onniscienza che la rende ingiudicabile, al di sopra del bene e del male – scrive Perrotta, questa volta affiancato da Paola Roscioli –. Ed è così compresa nel suo ruolo che rischia di diventare soffocante nei confronti dei figli ed escludente nei confronti di quei pochi padri che vorrebbero interpretare a pieno titolo il proprio ruolo. Al centro di tutto questo, ancora una volta, figlie e figli assenti fisicamente dalla scena ma perni assoluti della vicenda».
La trilogia nasce da un intenso confronto con lo psicanalista Massimo Recalcati, che alle relazioni familiari ha dedicato gran parte del suo lavoro: «Lo spettacolo sarà l’occasione per mostrare le metamorfosi contemporanee della figura materna insieme però a ciò che della madre rimane al di là della storia; la sua funzione fondamentale nel garantire la trasmissione del sentimento della vita; il simbolo di una cura che sa essere ogni volta particolare e mai anonima».

Durata: 70 minuti senza intervallo

#PiccoloTeatroStudioMelato #Dellamadre #MarioPerrotta #PaolaRoscioli #YasminKaram #MassimoRecalcati

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.