→ Il Benetton Rugby ha annunciato che Eli Snyman lascia la squadra in anticipo per ragioni familiari. (TW: @BenettonRugby – FB: @BenettonRugbyTreviso – IG: @benettonrguby)

ELI SNYMAN LASCIA IL BENETTON RUGBY IN ANTICIPO PER RAGIONI FAMILIARI

Ho raggiunto un accordo con il club per partire qualche mese prima del previsto. Una decisione che ho dovuto prendere per motivi familiari. Mia madre ha avuto dei problemi di salute nell’ultimo anno e ho bisogno di passare un po’ di tempo con lei, in questo momento lei rappresenta la mia priorità” ha dichiarato Eli Snyman che ha poi proseguito dicendo: “Sono molto grato al Benetton Rugby, ho sempre dato il meglio per il club, nonostante la situazione che stessi attraversando a causa delle condizioni di mia madre. Lascio un bellissimo gruppo di persone e vorrei ringraziare tutti: l’intera società, sponsor e tifosi per l’importante supporto ricevuto durante questi difficili mesi. Auguro solo il meglio per il resto della stagione, mi mancheranno tutti e mi mancherà questa bellissima città”

Con le parole di Eli Snyman, il Benetton Rugby comunica che stamane il seconda linea ha lasciato Treviso per fare ritorno in Sudafrica prima della scadenza del contratto prevista il 30 giugno 2021. Snyman pertanto termina così la sua esperienza in biancoverde.

Conosciamo da tempo la situazione familiare di Eli, inoltre la lontananza, amplificata dalle limitazioni degli spostamenti causati dall’attuale situazione sanitaria, non è stata d’aiuto e non gli ha permesso di vedere sua madre come avrebbe voluto. Di Eli abbiamo apprezzato l’impegno e la professionalità mostrata sino all’ultimo e quando nelle scorse settimane ha palesato la richiesta di voler tornare in Sudafrica anzitempo, consci dell’importanza del valore della famiglia e dello stato d’animo del giocatore, abbiamo quindi deciso di comune accordo di anticipare la conclusione del contratto.” ha dichiarato il direttore sportivo Antonio Pavanello.

Il Benetton Rugby augura un grosso in bocca al lupo ad Eli ed alla sua famiglia.

Condividi: