→ Il 28 aprile 2022 presso il Tuscany Hall di Firenze appuntamento con i Fast Animals and Slow Kids, in concerto con È già domani tour.

Fask al Tuscany Hall di Firenze
È già domani tour: tornano i paladini dell’alt-rock made in Italy!
 
Giovedì 28 aprile 2022 – ore 21
Tuscany Hall – via Fabrizio De André angolo Lungarno Aldo Moro – Firenze
FAST ANIMALS AND SLOW KIDS

Fast Animals and Slow Kids finalmente a Firenze. Posticipata di un paio di settimane, la tappa in riva all’Arno è fissata per giovedì 28 aprile al Tuscany Hall.
Inizio ore 21. I biglietti (posto unico 28,75 euro, compresi diritti di prevendita) sono disponibili sul sito www.bitconcerti.it, su www.ticketone.it (tel. 892.101) e nei punti Box Office Toscana (www.boxofficetoscana.it/punti-vendita tel. 055.210804). Si recupera il concerto previsto per il 15 aprile, posticipato in seguito ad alcuni casi di positività covid all’interno dello staff di produzione del tour. Restano validi i biglietti già acquistati.

“È già domani tour” è il nuovo giro di date che riporta a Firenze i paladini dell’alternative rock made in Italy. Se il tour acustico della scorsa estate era figlio della voglia di tornare a suonare dal vivo e della volontà di celebrare il primo decennio di carriera della band, “È già domani tour” restituisce finalmente i FASK alla loro condizione ottimale: palchi, sudore, stage diving, tanto rock ‘n’ roll e l’urlo liberatorio che non manca mai durante i concerti “Siamo i Fast Animals and Slow Kids e veniamo da Perugia”.



“Vita sperduta” (https://fastanimalsandslowkids.bfan.link/vita-sperduta) è invece il titolo del brano inedito che il gruppo ha deciso di regalare ai fan alla vigilia del tour, dando così il tempo di impararne il testo per intonarlo insieme dal vivo.
“Vita Sperduta – racconta la band – è un pezzo volutamente scarno dove basso-batteria-chitarra la fanno da padroni. Questo brano ha una struttura volutamente minimale ed è nato con l’idea di suonarlo live e dare la giusta carica al pubblico che verrà a vederci saltare e cantare sul palco.
È stata, di fatto, la partenza del tour a darci la spinta per uscire con un nuovo inedito. Quando abbiamo finito di scrivere e registrare questo pezzo non abbiamo potuto non immaginarlo cantato insieme al pubblico. Tra i brani più nuovi del nostro repertorio immaginiamo ‘Vita sperduta’ come un pezzo corale, da cantare tutti insieme.
È stato molto bello e intimo cimentarci la scorsa estate in un tour acustico, ma oggi vogliamo tornare a muoverci come un unico insieme, liberare l’energia accumulata, covata, in questi due anni e urlare, partecipare ad un evento che ci permetta di tirare fuori tutto quello che abbiamo dovuto reprimere fino ad oggi”.
Parlando nello specifico del testo di “Vita sperduta”, i FASK hanno raccontato: “Questa canzone nasce da una riflessione molto personale, una riflessione che riguarda noi stessi e noi in relazione agli altri. Provate ad immaginare una casa, completamente disordinata, abbandonata a se stessa dove nel lavandino i piatti e le stoviglie sono abbandonate lì da giorni.
Perché? Perché siamo troppo concentrati su noi stessi, il lavoro, da non avere tempo per altro.
La domanda nasce da questa immagine ossia ‘Cosa ti posso offrire se non riesco a gestire neppure i piatti da lavare?’. La risposta? Posso darti tutto me stesso e al contempo cercare di trovare soluzioni alle mie mancanze.
Quello che oggi, un periodo della vita in cui siamo tutti perennemente occupati in altro, possiamo offrire agli altri, alla persona che amiamo non è altro che noi stessi e la voglia di far stare bene le persone che ci stanno accanto.
Abbiamo cercato di riassumere tutto questo nel ritornello invitando chi ci ascolta a Togliere le scarpe e ballare, a non pensare ai problemi ma a prendersi lo spazio per se stessi e stare bene perché se il tempo corre veloce l’unica cosa che possiamo fare è fermarci e trovare il nostro ritmo”.



Il tour sarà l’occasione per la band di Aimone Romizi (voce, chitarra, percussioni), Alessio Mingoli (batteria, seconda voce), Jacopo Gigliotti (basso) e Alessandro Guercini (Chitarre) per presentare dal vivo, oltre ai successi che hanno segnato i 10 anni di carriera della band, anche e soprattutto i brani dell’ultimo album “È già domani” (pubblicato da Woodworm in licenza esclusiva Believe Artist Services), che tante soddisfazioni ha regalato al gruppo lo scorso autunno.
L’album, infatti, ha debuttato alla posizione quinto posto della classifica ufficiale italiana e alla seconda posizione della classifica vinili e ha dimostrato come la band abbia fatto un ulteriore passo in avanti non solo nei testi ma anche nella scrittura dei brani e nella produzione.
“È già domani” (disponibile in tutti gli store digitali e nei negozi tradizionali in versione CD e vinile) contiene 12 tracce tra cui “Come un animale” (https://youtu.be/GEoZUNwiNZs), “Cosa ci direbbe” featuring Willie Peyote (prima collaborazione nella storia della band), “Stupida Canzone” (https://youtu.be/ZhwGJr9w60E) e “Lago ad alta quota”.
L’ultimo album (prodotto dai FASK e Matteo Cantaluppi), frutto di due lunghi anni di lavoro che hanno portato nuovamente i Fast Animals and Slow Kids in studio dopo il precedente disco del 2019 “Animali notturni” (che aveva debuttato nella top10 FIMI-GFK), ha convinto non solo il pubblico (che li segue affezionato ed è cresciuto con loro in questi 10 anni) ma anche la critica, come testimoniano le recensioni entusiastiche che hanno accompagnato la pubblicazione.
“È già domani tour” è prodotto da Vivo Concerti.



https://www.instagram.com/fastanimalsandslowkids
https://www.facebook.com/fastanimalsandslowkids
https://twitter.com/fastanimalsask?s=11
https://www.youtube.com/channel/UCbkPkE_kYB1SspupoTPVrgg

Info spettacolo
Tuscany Hall  – via Fabrizio De André / Lungarno Aldo Moro – Firenze
Info tel. 055.667566 – 055.6504112 – www.bitconcerti.it
Biglietto (compreso diritto di prevendita)
Posto unico 22,75 euro

Condividi: