Proviene dal KSE Targu Secuiesc il nuovo volto nuovo del Fila San Martino per la stagione 2021/2022. 23 anni, guardia, alla corte di Lorenzo Serventi arriva la statunitense Chelsea Lynn Mitchell (Twitter: @lupebasket FB: @lupebasket – IG: @lupebasket)

Il Fila ingaggia Chelsea Mitchell, top scorer dell’ultimo campionato rumeno

Terzo nome nuovo per il Fila San Martino 2021/22, che riempie il secondo dei tre slot a disposizione per le atlete straniere con Chelsea Lynn Mitchell. La 23enne atleta statunitense rappresenta un nuovo prezioso rinforzo per la squadra di coach Lorenzo Serventi, come le già annunciate Amanda Kantzy e Francesca Russo.



Guardia di 175 cm, Mitchell è nata il
25 novembre 1997 nel Maryland. Dopo le prime soddisfazioni al Liceo di Atholton, nel 2015 inizia la sua avventura collegiale alla Morgan State University. Promossa nel quintetto titolare al secondo anno (6 punti e 5 rimbalzi di media), dopo due stagioni si sposta in Division II al College di Lander, dove diventa subito capitano e mette in mostra un salto di qualità in termini di gioco e leadership: chiuderà la stagione a oltre 15 punti e 8 rimbalzi a gara.



A quel punto sceglie di tornare a Morgan State, dove a causa delle regole sui trasferimenti, nel 2018/19 non può scendere in campo in gare ufficiali. Alla successiva stagione da senior, oltre a
laurearsi in Business Administration, fa in tempo a giocare 30 partite prima della sospensione dovuta alla pandemia. Per lei alla fine medie di 15.6 punti, 9.7 rimbalzi e 3.5 recuperi: numeri cresciuti in maniera costante di partita in partita, ai quali va aggiunta la conquista in più di un’occasione del premio come miglior difensore della settimana nella Mid-Eastern Athletic Conference.

Un anno fa sbarca in Europa, più precisamente al
KSE Targu Secuiesc, nella serie A rumena. E il suo è un impatto decisamente importante, come testimoniano i numeri: in 18 partite di stagione regolare mette insieme la bellezza di 23.6 punti e 10.1 rimbalzi, cresciuti addirittura a 30 punti e 12 rimbalzi di media nelle cinque partite dei playoff per il 9°/12° posto, che permettono alla sua squadra di chiudere appena dietro le prime otto.



A fine stagione le sue statistiche globali recitano dunque 25 punti (con un high di 39), 10.5 rimbalzi (di cui 4 in attacco), 3.7 assist e 4.1 recuperi a partita, tirando col 50% da due e aggiungendo al proprio bagaglio tecnico, rispetto agli anni del college, anche un
buon tiro da tre, con 36 bombe totali a segno e il 28% da dietro l’arco. Da citare due sue prestazioni monstre nei playoff, in cui ha fatto registrare addirittura la tripla doppia: prima nella larga vittoria con Oradea (28+14+11, per un 49 di valutazione), poi in gara1 di finale per il 9° posto contro il Rapid Bucarest (36+14+13, valutazione 48).

A campionato concluso i record sono tutti lì da ammirare: per lei sia la palma di
top scorer del campionato, sia il premio come miglior difensore attribuitole dal prestigioso Eurobasket.com, principale sito di riferimento per tutti gli addetti ai lavori della pallacanestro globale, che l’ha inserita anche nel quintetto ideale della stagione.



A Chelsea rivolgiamo un caloroso benvenuto nella famiglia Lupebasket, e un in bocca al lupo per una stagione insieme che ci auguriamo ricca di bei momenti e soddisfazioni.

Condividi: