Il Fila San Martino esce sconfitta dalla trasferta in toscana dove deve cedere 69 a 61 al Basket Le Mura Lucca. (Twitter: @lupebasket – FB: @lupebasket – IG: @lupebasket)

A Lucca il Fila rimonta dal -19 e sogna l’impresa, ma vincono le toscane in volata

Gesam Gas&Luce Lucca – Fila San Martino 69-61


BASKET LE MURA LUCCA:
 Azzi ne, Natali 10 (2/7, 2/5), Dietrick 19 (2/4, 5/10), Parmesani 2 (1/2, 0/1), Gianolla 4 (1/4), Kaczmarczyk 8 (3/6, 0/2), Miccoli 13 (5/9, 1/3), Valentino, Gilli 2 (1/2), Frustaci 11 (1/1, 3/9). All. Andreoli.
BASKET SAN MARTINO: Kelley 13 (4/11, 1/3), Guarise 4 (0/3, 1/3), Filippi (0/1 da tre), Milazzo 13 (4/7, 1/4), Frigo ne, Pilabere 5 (1/3, 1/3), Pastrello 9 (2/9, 1/4), Mitchell 13 (6/6, 0/6), Varaldi 2 (1/1, 0/1), Arado 2 (1/1), Peserico ne, Mini ne. All. Serventi.
ARBITRI: Valleriani di Ferentino (FR), Calella di Bologna e Mura di Cagliari.
PARZIALI: 26-10, 36-32, 50-47.
NOTE: Nessuna uscita per 5 falli. Tiri da due: Lucca 16/35, San Martino 19/41. Tiri da tre: Lucca 11/30, San Martino 5/25. Tiri liberi: Lucca 4/8, San Martino 8/14. Rimbalzi: Lucca 46 (Kaczmarczyk 15), San Martino 40 (Pilabere 10). Assist: Lucca 17 (Dietrick 5), San Martino 9 (Kelley 4).


(foto: Roberto Liberi)

Sul parquet della terza in classifica, a conclusione dell’ennesima settimana da tre partite, il Fila cede a testa altissima alla Gesam Gas&Luce Lucca. Partite con grandi difficoltà (-19 in avvio di secondo quarto), le ragazze di coach Serventi hanno saputo ancora una volta reagire e ritrovarsi, rendendosi protagoniste di una grande rimonta che le ha viste anche trovare il sorpasso nel terzo periodo, prima di dover cedere in volata. Nonostante i problemi di infortuni e un calendario che nell’ultimo periodo è stato spietato, le giallonere si presentano alla pausa per la Coppa Italia (da giovedì a domenica a San Martino di Lupari) ancora in piena zona playoff, con la conferma una volta di più del proprio valore.

1° QUARTO. In avvio le padrone di casa si dimostrano subito ispirate da dietro la linea dei 6.75, e coi canestri di Dietrick e Natali si portano sull’8-3. Maggiori difficoltà offensive invece per le giallonere, che sembrano risentire di tutta la stanchezza accumulata nei recenti impegni, e nei primi 6′ realizzano un solo canestro dal campo con Mitchell. Miccoli porta così il vantaggio in doppia cifra firmando il piazzato del 16-5. Kelley prova a sbloccare le sue, ma Lucca pare andare a una velocità doppia, e con un’altra bomba di Dietrick vola sul 23-7 dopo neanche 8′.



2° QUARTO. In avvio di secondo quarto Frustaci va a segno da fuori per la seconda volta, firmando il massimo vantaggio sul 29-10, ed è 5/10 da tre per Lucca in questo momento. San Martino però cerca una reazione d’orgoglio, trovando energie preziose dalla panchina: Arado e Pilabere sono autrici insieme a Pastrello di un minibreak di 7-0, che restituisce un minimo di fiducia. C’è anche una bella stoppata di una positiva Varaldi, poi a segno dall’altra parte con un pregevole movimento. Ora l’inerzia pare essersi spostata dalla parte del Fila, che è salito di colpi anche in difesa e con la tripla di Guarise ritrova il -8: 32-24 al 17′. Negli ultimi 6′ del quarto è di 15-4 il parziale per le ospiti, che prima dell’intervallo con Milazzo e Kelley tornano addirittura a sole 4 lunghezze di distanza sul 36-32.

3° QUARTO. Con Pastrello e Milazzo le Lupe vanno anche a impattare a inizio secondo tempo, e dopo la risposta di Dietrick, la stessa Milazzo si ripete con la tripla che vale l’insperato sorpasso, e il primo vantaggio della gara per le giallonere. San Martino ci crede davvero, e per due volte con Mitchell e Pilabere trova il +3. La risposta delle toscane non tarda tuttavia ad arrivare: sono Parmesani, Miccoli e Kaczmarczyk a firmare l’8-0 che restituisce loro il vantaggio sul 48-43. Il Fila comunque è sempre a contatto, e all’ultima pausa c’è un solo possesso di distacco: 50-47


4° QUARTO. La tripla di Dietrick con cui si apre il quarto periodo è di quelle pesanti, e subito dopo arriva un 2+1 di Kaczmarczyk che in un attimo restituisce il +9 alle padrone di casa (56-47), obbligando coach Serventi al timeout. San Martino non vuole però mollare, e dopo essere scivolata anche a -11, si riavvicina con Kelley e Pastrello, autrice della bomba del 58-53 a 5′ dalla fine. Mitchell fa anche -3, ma ogni volta che serve le toscane trovano punti preziosi da Dietrick, autrice della sua quinta bomba. Poco dopo la imita Frustaci, per il 66-55 che entrando negli ultimi 3′ sa quasi di colpo del ko. Anche perché al bel canestro in reverse di Pastrello risponde Miccoli con l’11^ tripla toscana, che anticipa i titoli di coda: finisce 69-61, ma per le Lupe è comunque una prova da applausi.

GLI ALTRI RISULTATI. Moncalieri-Ragusa 67-75, Faenza-Campobasso 74-78, Costa Masnaga-Empoli 68-57, Geas-Bologna 63-65, Broni-Sassari 89-68.
Classifica (fra parentesi le gare giocate): Schio 40 (20); Bologna 36 (23); Lucca 34 (23); Venezia 30 (17); Ragusa 28 (22); Campobasso 24 (21); San Martino 22 (23); Geas 20 (24); Costa Masnaga 18 (20); Sassari 16 (22); Faenza 14 (24); Broni 10 (22); Moncalieri 8 (23); Empoli 6 (22).

Condividi: