Il Fila San Martino perde nella trasferta di Ragusa dove viene superata 78 a 57 dalla Passalacqua Ragusa. (Twitter: @lupebasket – FB: @lupebasket – IG: @lupebasket)

A Ragusa il Fila è condannato dal terzo quarto, dopo un ottimo primo tempo

Passalacqua Ragusa – Fila San Martino 78-57



VIRTUS EIRENE RAGUSA:
 Chessari, Romeo 18 (4/7, 2/7), Sammartino 5 (1/1, 1/2), Kacerik 2 (0/1, 0/2), Tagliamento 6 (0/1, 2/4), Bucchieri (0/1), Tumeo (0/1), Santucci 11 (4/7, 1/3), Hebard ne, Taylor 18 (5/10), Ostarello ne, Kuier 18 (9/10, 0/3). All. Recupido.


BASKET SAN MARTINO: Kelley 10 (5/8), Guarise 7 (2/2, 1/2), Filippi 3 (0/2, 1/4), Milazzo 8 (2/9, 0/5), Pilabere 4 (0/3, 1/3), Pastrello 4 (2/8, 0/1), Mitchell 17 (8/17), Varaldi, Arado 3 (0/3, 1/1), Peserico 1 (0/3, 0/1). All. Serventi.


ARBITRI: Gagliardi di Anagni (FR), Capurro di Reggio Calabria, Giovannetti di Rivoli (TO).


PARZIALI: 12-15, 32-32, 60-40.


NOTE: Nessuna uscita per 5 falli. Tiri da due: Ragusa 23/39, San Martino 19/55. Tiri da tre: Ragusa 6/21, San Martino 4/17. Tiri liberi: Ragusa 14/14, San Martino 7/15. Rimbalzi: Ragusa 50 (Taylor 15), San Martino 34 (Mitchell 7). Assist: Ragusa 17 (Romeo e Santucci 5), San Martino 8 (Filippi e Milazzo 2).

Sul difficile parquet di Ragusa il Fila, alla terza partita contro una big del campionato in appena otto giorni, cede nella ripresa dopo un ottimo primo tempo. Avanti a lungo nei primi combattuti 20′, le Lupe sono poi condannate da un parziale di 28-8 nel terzo periodo, nel quale la Passalacqua è praticamente perfetta, mentre alle giallonere non entra più nulla. Ora le ragazze di coach Serventi avranno una settimana intera – finalmente – per preparare la sfida casalinga con Costa Masnaga, decisamente importante per la classifica.



1° QUARTO. In avvio il gioco va subito sotto canestro: a Kelley rispondono Taylor e Kuier, per il 6-2 siciliano. I primi punti di un’esterna arrivano col bel 2+1 di Mitchell, e poi Filippi riporta avanti le sue sul 6-8. È un Fila che in difesa si fa valere, e che dall’altra parte prova ad approfittarne per fare l’andatura: la tripla di Guarise vale anche il +5 sul 10-15, prima del buzzer beater di Romeo che chiude la frazione con un possesso pieno di distanza fra le due squadre.

2° QUARTO. È Santucci da fuori a ripristinare la parità a quota 17, ma San Martino replica subito con due conclusioni di Milazzo e Pilabere, per il 17-22. I falli sono tuttavia una componente da tenere in considerazione per le giallonere, ed è dalla lunetta che Taylor riavvicina le sue. Le Lupe tengono comunque la testa avanti per diversi minuti: Pastrello e Kelley replicano a Santucci e Kuier, anche se poi Tagliamento impatta ancora sul 28-28 (17′). Ora la Passalacqua è in ritmo e punisce ogni errore, ed è Taylor a firmare il nuovo vantaggio siciliano (30-28) dopo oltre 10′. Il Fila non ci sta e a pochi secondi dall’intervallo rimette il naso avanti con un canestro nel traffico di Milazzo, anche se a chiudere la frazione è ancora una volta Romeo, col tiro che manda le squadre negli spogliatoi in perfetto equilibrio: 32-32.

3° QUARTO. Ragusa riparte forte nel terzo periodo, con un fulmineo 6-0 firmato Taylor e Kuier, per il 38-32 che a quel punto rappresenta il massimo vantaggio della gara fin lì. Dall’altra parte è Mitchell a sbloccare le sue, ma l’attacco siciliano si infiamma con Romeo: sono altri 5 suoi punti in un amen a far salire il vantaggio in doppia cifra, sul 48-36 del 25′. Le giallonere invece hanno perso completamente il ritmo, mentre la Passalaqua continua a non sbagliare nulla e vola via, scollinando oltre le 20 lunghezze di vantaggio con Kuier. Il parziale di 28-8 del terzo periodo è riassunto in maniera efficace dalle eloquenti percentuali al tiro: 78% Ragusa, 20% San Martino.



4° QUARTO. È la prima volta in tutta la stagione che il Fila inizia l’ultima frazione con un passivo così pesante. Dopo i recenti e tirati impegni, ci vorrebbe un altro tipo di energia per pensare di provare a riaprire la contesa su un campo come il PalaMinardi. Ragusa è brava dunque a controllare, e va a chiudere sul 78-57. Per il Fila, una nota positiva è rappresentata dal ritorno sul parquet di Sofia Varaldi, che causa infortunio non aveva ancora mai potuto mettere piede in campo nel 2022.

GLI ALTRI RISULTATI. Schio-Campobasso 77-61, Faenza-Sassari 62-61, Broni-Geas 56-85, Moncalieri-Empoli 58-61, Lucca-Bologna 65-59. Rinviata: Venezia-Costa Masnaga.
Classifica (fra parentesi le gare giocate): Schio 38 (19); Bologna 30 (20), Lucca 30 (21); Venezia 28 (16); Ragusa 24 (19); Campobasso 20 (19), San Martino 20 (20), Geas 20 (21); Costa Masnaga 16 (18); Sassari 14 (19); Faenza 10 (20); Moncalieri 8 (19); Broni 6 (18); Empoli 4 (19).

Condividi: