(@lupebasket) Ancora una sconfitta per ilFila San Martino di Lupariche viene battuta 75 a 60 dall Gesam Gas&Luce Lucca.

Fila San Martino di Lupari

Fila San Martino

Gesam Gas&Luce Lucca

60-75



BASKET SAN MARTINO:
 Washington 21 (8/16, 1/3), Guarise 3 (1/1, 0/1), Verona (0/3, 0/1), Milazzo 10 (1/2, 1/7), Ianezic (0/1), Pastrello 13 (3/7, 1/3), Frigo ne, Russo 2 (1/5, 0/2), Kaczmarczyk 3 (0/5, 1/1), Arado (0/1), Diakhoumpa ne, Dedic 8 (4/9). All. Serventi.
LE MURA LUCCA: Cappellotto ne, Treffers 17 (6/9, 1/1), Natali 16 (5/11, 2/6), Tulonen (0/2 da tre), Parmesani 11 (4/6, 1/2), Bocchetti 10 (0/2, 3/6), Miccoli 9 (2/6, 1/2), Gilli 4 (1/1, 0/1), Frustaci, Morrison 8 (3/8, 0/2). All. Andreoli.
ARBITRI: Puccini di Genova, Forni di Cervia (RA) e Cassinadri di Bibbiano (RE).
PARZIALI: 12-14, 33-34, 45-52.
NOTE: Nessuna uscita per 5 falli. Tiri da due: San Martino 18/50, Lucca 21/43. Tiri da tre: San Martino 4/18, Lucca 8/22. Tiri liberi: San Martino 12/16, Lucca 9/12. Rimbalzi: San Martino 42 (Kaczmarczyk 8), Lucca 46 (Treffers 13). Assist: San Martino 11 (Milazzo 7), Lucca 16 (Morrison 5).

Non riesce a sbloccarsi il Fila di fronte al pubblico amico, che peraltro anche per la gara con Lucca ha assiepato gli spalti del palazzetto di San Martino di Lupari, sostenendo la squadra pure nei momenti di maggiore difficoltà. È arrivata però un’altra sconfitta, la sesta consecutiva al PalaLupe, ed è un dato paradossale se comparato alla striscia aperta di sei successi esterni. Dopo tante buone prestazioni, stavolta la prova con la Gesam Gas & Luce, brava a portarsi a casa la vittoria con merito, non è stata all’altezza delle aspettative per le giallonere, che hanno litigato col ferro (32% dal campo) e, dopo essere state comunque in partita per tre quarti, hanno visto scappare via le avversarie nell’ultimo.



1° QUARTO. Parte meglio Lucca, con un 7-0 firmato Miccoli, Parmesani e Natali, mentre serve qualche possesso in più alle Lupe per sciogliersi. A rompere il ghiaccio dopo quasi 3′ è il canestro dalla media di Dedic, importante per sbloccare l’attacco. Anche la difesa intanto sale di colpi, e così nei minuti seguenti arriva un controbreak di 9-0 che vale il sorpasso al 6′. Intanto si rivede sul parquet, 113 giorni dopo l’infortunio alla spalla rimediato all’Opening Day, anche Irene Guarise, alla quale basta poco per andare a segno con un bel 2+1. I canestri di Treffers e Natali dall’altra parte consentono tuttavia alle ospiti di presentarsi alla prima pausa col naso avanti: 12-14.

2° QUARTO. In avvio di secondo periodo Pastrello e Washington restituiscono per due volte la parità, ma è in arrivo un altro strappo toscano ispirato da Natali: un 7-0 per il 16-23 del 14′. Poco dopo le ragazze di Andreoli toccheranno anche il +9 sul 18-27, prima della risposta giallonera firmata Pastrello: sua la bomba che riavvicina le Lupe. Brava poi Milazzo a trovare col contagiri prima Washington e poi Dedic, a suggello di un parziale che restituisce la parità. Ancora Dedic riporterà avanti le sue al 19′, col canestro del 29-27 che completa un break di 11-0. Dall’altra parte però si infiamma Bocchetti con due triple in fila (la prima con tanto di fallo e libero aggiuntivo), e all’intervallo lungo è ancora equilibrio: 33-34.

3° QUARTO. Ancora polveri bagnate al rientro in campo per le padrone di casa, a cui servono più di 5′ per sbloccarsi. Arriva così un nuovo allungo ospite, con l’ennesimo 7-0 che vale il 33-41. Poi finalmente il backdoor di Washington scuote San Martino, capace ancora una volta di trovare il rientro: la tripla della stessa americana (per lei season high da 21 punti) restituisce il -1 sul 42-43 del 28′. Lucca però è brava a punire ogni errore: è ancora un’ottima Natali a propiziare il 45-52 con cui si va all’ultima pausa.

4° QUARTO. Il gioco da tre punti di Treffers fa toccare per la prima volta la doppia cifra di vantaggio alle ospiti, in apertura di quarto periodo. San Marino continua a pagare i troppi errori al tiro, sbagliando l’impossibile da sotto, e a questo punto l’inerzia è tutta per Miccoli e compagne, che invece sono in ritmo e trovano il canestro con continuità. Arriva così l’allungo definitivo, stavolta San Martino non ha le forze per rientrare e deve alzare bandiera bianca. Finirà con un 60-75 che, casualmente, è lo stesso punteggio (ma a parti invertite) della gara di andata. Serata amara dunque per il team giallonero, che resta comunque a +4 sulle più immediate inseguitrici, e ora guarda alla difficile trasferta di domenica prossima a Sesto San Giovanni.

GLI ALTRI RISULTATI. Bologna-Schio 94-80, Sassari-Venezia 79-74, Faenza-San Giovanni Valdarno 70-54, Sesto San Giovanni-Brescia 79-55, Ragusa-Campobasso 61-56, Crema-Moncalieri 78-62.
La classifica: Schio 32; Bologna 30; Venezia 28; Sassari 24; Sesto San Giovanni 22; Ragusa 20; Campobasso 18; San Martino di Lupari 16; Faenza e Moncalieri 12; Crema 10; Lucca 6; Brescia 4; San Giovanni Valdarno 2.

(Twitter: @lupebasket – FB: @lupebasket – IG: @lupebasket)

  • Se ti è piaciuto questo post visita la nostra Home Page
  • Se sei interessato a leggere notizie che riguardano il Veneto
  • Se sei interessato a leggere notizie di sport
  • Se sei interessato a leggere notizie di Basket
  • Se sei interessato a leggere notizie sul Fila San Martino di Lupari

Condividi: