(@lupebasket) Vittoria esterna per il Fila San Martino di Lupari che supera a Faenza la E-Work Faenza 76 a 65.

Fila San Martino di Lupari

A Faenza il Fila guida per tutta la partita, e centra il quarto successo esterno consecutivo

E-Work Faenza – Fila San Martino  65-76



FAENZA BASKET PROJECT:
 Franceschelli (0/2, 0/3), Kunaiyi-Akpanah 20 (7/12), Moroni (0/1, 0/2), Cupido 7 (1/8, 1/3), Policari 17 (5/9, 2/4), Georgieva, Hinriksdottir 6 (0/3, 2/5), Baldi 2 (1/2, 0/1), Niedzwiedzka ne, Egwoh (0/1), Davis 13 (4/5). All. Ballardini.
BASKET SAN MARTINO: Washington 11 (4/9, 1/1), Guarise ne, Verona 7 (2/4, 1/2), Milazzo 19 (3/6, 3/5), Ianezic (0/1 da tre), Pastrello 12 (2/4, 0/2), Russo (0/2), Kaczmarczyk 11 (4/7, 0/2), Arado, Dedic 16 (6/12). All. Serventi.
ARBITRI: Dori di Mirano (VE), Mignogna di Milano e Pellegrini di Cesenatico (FC).
PARZIALI: 12-29, 34-48, 49-62.
NOTE: Nessuna uscita per 5 falli. Fallo antisportivo: Franceschelli (14′), Milazzo (24′). Fallo tecnico: Ballardini (20′), Hinriksdottir (40′). Tiri da due: Faenza 18/43, San Martino 21/44. Tiri da tre: Faenza 5/18, San Martino 5/13. Tiri liberi: Faenza 14/18, San Martino 19/20. Rimbalzi: Faenza 41 (Kunaiyi-Akpanah 19), San Martino 31 (Dedic e Washington 7). Assist: Faenza 9 (Davis 4), San Martino 9 (Pastrello, Kaczmarczyk e Dedic 2).

Sull’ostico parquet di Faenza, dove l’anno scorso era stato costretto a cedere in volata, il Fila centra un altro successo esterno. Il quarto consecutivo lontano da casa per le ragazze di Serventi, autrici di un’ottima partenza e poi brave a contenere ogni tentativo di rientro delle avversarie. Finisce 65-76 l’anticipo dell’11° turno di Techfind Serie A1: un risultato che permette alle giallonere di riconfermarsi in settima piazza, a due giornate dal termine del girone di andata.

(foto: Faenza Basket Project)



1° QUARTO. San Martino parte subito bene, portandosi sul 3-6 con Pastrello dopo 2′. Faenza risponde col gioco da tre punti di Kunaiyi-Akpanah, ma l’attacco giallonero gira che è un piacere: Washington, Pastrello e Milazzo fanno salire il punteggio sul 6-13 dopo 4′. Nel primo quarto ci sono già sei marcatrici diverse tra le giallonere, che in difesa stringono le maglie e recuperano palloni: Milazzo e Dedic fanno scollinare il vantaggio oltre la doppia cifra, e poi al 9′ il contropiede di Verona fa toccare il +15 sul 10-25. A fine primo quarto sono ben 29 i punti realizzati dalle Lupe, che tirano con un ottimo 11/18 dal campo e conducono di 17 lunghezze.

2° QUARTO. Faenza prova a mettersi in ritmo con la tripla di Policari, che poco dopo restituisce alle sue il -10. Dopo il grande primo quarto offensivo, ci mettono più di 3′ le ospiti a sbloccarsi nel secondo, ma lo fanno con un bel gioco da tre punti di Kaczmarczyk. Washigton fa nuovamente +15 poco dopo, ma dall’altra parte le triple in rapida sequenza di Hinriksdottir e Cupido, per il 27-36 del 16′, galvanizzano le padrone di casa. Si procede a strappi, e nel finale è ancora il Fila a irrobustire il proprio margine: a chiudere il primo tempo è la bomba di Milazzo, la quale da otto metri sulla sirena infila il 34-48.

3° QUARTO. Si riparte col bel canestro di Dedic allo scadere dei 24″, e poi la tripla di Washington consente di toccare il massimo vantaggio dell’incontro alle giallonere, sul 34-53. In casa E-Work intanto si sblocca Davis, e i rimbalzi in attacco (Kunaiyi-Akpanah, già in doppia doppia a metà gara, chiuderà con un pazzesco 20+19) consentono alle padrone di casa di sfruttare tanti secondi possessi. E così Faenza si riavvicina ancora, al 28′ dalla lunetta Davis trova il -9: 49-58. Dedic però risponde con due bei canestri, che mandano le squadre all’ultima pausa sul 49-62.

4° QUARTO. Nessuno vuole mollare di un centimetro, e tra un botta e risposta il margine rimane costante in avvio di quarto periodo. Le padrone di casa devono purtroppo giocare gli ultimi minuti senza Moroni, per uno sfortunato colpo alla schiena a rimbalzo, ma anche San Martino è costretta a rinunciare temporaneamente a Washington. Intanto un altro 4-0 firmato Dedic vale il 56-70 a 6′ dalla fine, e il Fila sembra vedere il traguardo. La palla però pesa, e nel finale la E-Work si riavvicina, ritrovando il -6 con Policari (64-70) quando mancano poco più di 2′ alla fine. Preziosa a quel punto la tripla allo scadere dei 24″ di Verona, che lancia finalmente la volata alle Lupe: finisce 65-76, e sono altri due punti preziosi per Russo e compagne.

LE ALTRE PARTITE. San Giovanni Valdarno-Sesto San Giovanni 62-71. Domenica: Sassari-Crema, Brescia-Schio, Venezia-Moncalieri, Lucca-Ragusa, Campobasso-Bologna.
La classifica: Schio 20; Bologna, Venezia, Sassari e Sesto San Giovanni 16; Campobasso 14; San Martino di Lupari 12; Ragusa e Moncalieri 10; Crema e Faenza 4; Lucca, Brescia e San Giovanni Valdarno 2.

(Twitter: @lupebasket – FB: @lupebasket – IG: @lupebasket)

  • Se ti è piaciuto questo post visita la nostra Home Page
  • Se sei interessato a leggere notizie che riguardano il Veneto
  • Se sei interessato a leggere notizie di sport
  • Se sei interessato a leggere notizie di Basket
  • Se sei interessato a leggere notizie sul Fila San Martino di Lupari

Condividi: