→ Il 14 settembre 2022 al Museo Marino Marini di Firenze appuntamento con i Giovanotti Mondani Meccanici – Hackers dell’immaginario, lo storico gruppo della video e computer art italiana (ospite della rassegna Anni Hottanta Remix)

Hackers dell’immaginario
incontro con i
Giovanotti Mondani Meccanici
Lo storico gruppo della video e computer art italiana
ospite della rassegna Anni Hottanta Remix


Ingresso libero, prenotazione obbligatoria

Mercoledì 14 settembre 2022 – dalle ore 19
Museo Marino Marini – piazza di S. Pancrazio – Firenze
Giovanotti Mondani Meccanici
Hackers dell’immaginario
Conduce Francesco Spampinato

Dai primi computer comics nati nella Firenze degli anni ‘80 alle nuove frontiere del metaverso. “Hackers dell’immaginario” è il titolo dell’incontro che vede protagonisti i Giovanotti Mondani Meccanici, storico gruppo della video e computer art italiana fondato a Firenze nel 1984 da Antonio Glessi e Andrea Zingoni.

Appuntamento mercoledì 14 settembre alle ore 19 al Museo Marini di Firenze, ingresso libero con prenotazione obbligatoria sul sito https://bit.ly/Hottanta o via email a prenotazioni@museomarinomarini.it, nell’ambito della rassegna Anni Hottanta Remix.



Antonio Glessi e Andrea Zingoni presenteranno, per la prima volta a Firenze, il libro “GMM Computer Comics 1984-1987”, uscito lo scorso anno per l’editore Nero. Introdurrà Francesco Spampinato, docente di Storia dell’arte contemporanea al DAMS di Bologna e curatore del volume. Il libro, uscito in tiratura limitata – non verrà mai più ristampato – raccoglie i fumetti elettronici che hanno dato inizio nei primi mesi del 1984, a Firenze, alla saga multimediale del gruppo, in seguito divenuto noto per l’eclettico utilizzo delle nuove tecnologie nei più diversi ambiti artistici.



L’incontro sarà l’occasione per tracciare un breve profilo della storia GMM, anche alla luce della continuità tra la loro prima installazione/happening del giugno 1984 all’ex convento delle Leopoldine in piazza Tasso a Firenze e quella appena presentata al Palazzo delle Esposizioni di Roma all’interno della grande mostra sulla videoarte italiana degli ultimi 40 anni. L’installazione di Roma è stata pensata come una versione aggiornata proprio di quella creata a suo tempo per le Leopoldine. L’intento non è stato filologico, ma soprattutto quello di riproporre un’estetica e un linguaggio che risultano ancora attualissimi. Con lo stesso intento verrà prossimamente rivisitata un’opera GMM dei primi anni novanta. Dal 4 novembre al Meet Media Center di Milano, per 4 settimane, sarà di scena ‘Tecnomaya in Infotown’, installazione cyberdelica già presentata nel 1991 al Museo Pecci di Prato.



Durante l’incontro al Museo Marini verranno proiettate e commentate immagini di entrambe le installazioni, unitamente a spezzoni video tratti dalla rassegna personale GMM appositamente creata per la mostra di Roma e che, dopo l’incontro, sarà poi interamente resa pubblica sul canale YouTube del gruppo.

È inoltre prevista la partecipazione di altri ‘GMM’ che hanno fatto parte del gruppo nel corso degli anni ’80 e ’90.



Pionieri di un utilizzo espressivo del personal computer, proprio quando questo irresistibile strumento del futuro entrava nelle nostre case, la produzione multimediale dei Giovanotti Mondani Meccanici o GMM ha rappresentato la quintessenza della cultura postmoderna italiana, un modello di contaminazione di media, linguaggi, generi e contesti che ha preso forma di fumetti, installazioni video, performance, produzioni discografiche, teatrali e televisive.

A cura di Bruno Casini, Anni Hottanta Remix è il progetto speciale di Confservizi Cispel Toscana realizzato in collaborazione con il Museo Marino Marini di Firenze e con Alia Servizi Ambientali Spa per l’Estate Fiorentina del Comune di Firenze.




Informazioni: www.confservizitoscana.it
Prenotazioni: https://bit.ly/Hottanta o via email a prenotazioni@museomarinomarini.it
 

Se ti è piaciuto questo post visita la nostra Home Page

Se sei interessato a leggere notizie che riguardano la Toscana

Se sei interessato a leggere notizie che riguardano Firenze

Condividi: