→ Sweethomemusic, sabato 20 febbraio 2021 alle ore 18.00 in diretta Facebook Gospel Book Revisited (#GBR) (IG: @azblues_italy – FB: @azbluesitaly – IG: @gospelbookrevisited)

Sweethomemusic

GOSPEL BOOK REVISITED

sabato 20 febbraio – ore 18,00


Il gruppo dei Gospel Book Revisited (spesso abbreviato in #GBR sui social) è una delle principali rivelazioni degli ultimi anni, tanto da essersi meritato sul campo il passaggio nella sezione “big” del panorama musicale nazionale di American Music. Questa esibizione “casalinga” sarà caratterizzata da un sound elettro-acustico che metterà in grande risalto la tecnica musicale dei 5 artisti che compongono la band torinese. 

SEGUI LA DIRETTA  https://www.facebook.com/gospelbookrevisited/

Il gruppo  dei Gospel Book Revisited (spesso abbreviato in #GBR sui social) nasce a Torino nel 2014 attorno a quattro giovani musicisti che rispondono al nome di Camilla Maina (voce), Umberto Poli (chitarra), Gianfranco Nasso (basso) e Samuel Napoli (batteria) sostituito nel 2019 da Stefano Prezzi e, in aggiunta, Maurizio Spandre alle tastiere (Hammond e pianoforte).

Già nel nome della band troviamo tutte le principali coordinate del progetto, ovvero la passione per la musica nera e le sue radici, che è infatti il collante principale di musicisti con percorsi anche distanti, ma legati alla tradizione, e la black woman che accompagna il logo – disegnata dalla brasiliana Carol Rossetti – ne è l’immagine perfetta.

La rivisitazione è assunta a metodo, punto d’equilibrio tra filologia e creatività. Il live, evocato dal “libro di canti”, è la dimensione privilegiata in cui generosamente dare l’anima, o meglio il soul, in particolare per un gruppo che si ispira alle jam band statunitensi. Ma l’idea iniziale di celebrare le grandi interpreti femminili della tradizione afroamericana rileggendone i classici vira presto in un più ampio omaggio al blues.

Alla riscrittura si affianca la scrittura, portando all’integrazione del repertorio di cover con brani originali. E l’energia e la libertà del palco vengono messe alla prova dello studio di registrazione. “Won’t You Keep Me Wild?”, primo autoritratto dei Gospel Book Revisited in forma di EP e realizzato con il supporto di Guitar Club e di A-Z Blues, arriva dopo questi rapidi scatti di crescita: “il diavolo e la sua musica” intrappolati in studio per un trattamento rock, secondo una scaletta fatta non solo di standard rivisti e corretti ma anche di due inediti firmati dalla stessa band.

Non resta che avvicinarsi a questo strano mix di sacro e profano, ancora una volta affidato ad una cantante femminile, ben integrata in un quartetto che lavora a pieno ritmo come un motore ben oliato, e promette scintille sia su disco ma soprattutto dal vivo, con esibizioni che sanno differenziarsi di volta in volta, proponendo, a seconda dell’esigenza del momento, varianti con set sia elettrici che acustici!

Sabato 13 Ottobre 2018, in occasione della 9° edizione di Blues Made In Italy, i Gospel Book Revisited hanno presentato “Stay Wild – Live On Tour 2017-2018“, un sorprendente disco dal vivo con otto brani selezionati tra quelli eseguiti nei tanti concerti tenuti su tutto il suolo italiano tra il 2017 e il 2018.

Ma il vero battesimo con l’album ufficiale arriva nell’ottobre 2019 quando esce “Morning Songs & Midnight Lullabies” accolto dalla critica specializzata come evento dell’anno. Un lavoro assolutamente maturo e profondo che vede la presenza di artisti di calibro internazionale, come il chitarrista Luther Dickinson (North Mississippi Allstars, Black Crowes) e nazionali, come l’arpista Cecilia e l’armonicista Fabrizio Poggi.
La presentazione ufficiale dell’album è avvenuta il giorno 17 ottobre presso lo SpazioTeatro 89 di Milano, in apertura ai NMA e, anche in quell’occasione Luther Dickinson si è esibito assieme alla band in “Mine”, uno dei brani più apprezzati del nuovo album.

Condividi: