→ Disponibile il nuovo singolo di Zaminga dal titolo Guinzaglio (Artist First) (FB: @zamingamusic – IG: @zaminga_ – FB: @ArtistFirst – IG: @artistfirst)

Zaminga

il nuovo singolo

Guinzaglio

“Non sono un cantante, sono un cantiere”

A poco più di quattro mesi dall’ultima release torna sulle scene il cantautore Samuele Zaminga, solo Zaminga in arte, con il nuovo singolo Guinzaglio, distribuito da Artist First e disponibile su tutte le piattaforme digitali.

Per l’artista calabrese classe ‘90 di stanza a Torino si tratta del quarto singolo all’attivo. In questo nuovo lavoro ritroviamo intatta l’impalcatura del pezzo “nuova scuola” all’italiana a cui Zaminga ci ha abituati.

Guinzaglio è nelle intenzioni una ballad in cui si fa più forte l’ibridazione tra mondo acustico ed elettronico già anticipata dai singoli precedenti. Sapore italico, retrogusto anglofono, in Guinzaglio pianoforte, archi e chitarre acustiche convivono in perfetta sintonia con drum loop e synth. Novità a livello strumentale è l’utilizzo del moog per il riff dell’inciso e il solo.

“Ho scritto Guinzaglio durante la prima ondata, in pieno lockdown – dice l’autore – in uno di quei pomeriggi tutti uguali, confinato in una mansarda di 20mq circa. Non volevo assolutamente scrivere una canzone circostanziale, legata al periodo, ma irrimediabilmente quel senso di immobilismo e di frustrazione per il momento non poteva non entrarci dentro. Le canzoni, si sa, sono un po’ delle fotografie in borghese. Guinzaglio è un testo di resilienza, è la voce di chi non ha più voglia di contemplare le proprie ferite ma intende mostrarle al mondo perché possa scorgervi bellezza, la bellezza di un esistere normale fatto anche di zone d’ombra che sono di passaggio per loro stessa natura. Ho provato a raccontarlo attraverso le abitudini e i volti della mia città, resa quasi distopica dalla pandemia che da un anno ha modificato radicalmente le nostre vite.

Il brano è stato inciso tra dicembre e gennaio 2020 negli studi LM Recording di Reggio Calabria, prodotto, missato e masterizzato da Alessio Lex Mauro. Il basso è stato suonato da Gaia Leone presso lo studio di produzione Bertinelli Sound di Los Angeles. Già in lavorazione il relativo videoclip la cui uscita è prevista in aprile.

Zaminga: Bio

Non sono un cantante, sono un cantiere”

Samuele Zaminga è un cantautore. Classe ’90, nato e cresciuto a rione Modena, quartiere popolare della periferia sud di Reggio Calabria ma torinese d’adozione ormai da sette anni. Scrive canzoni dall’ultimo anno di liceo dopo un’intera adolescenza spesa dietro ad altrettante derivazioni creative, dai disegni ai romanzi passando per il montaggio di corti animati.

Studia privatamente chitarra classica e canto moderno ma giusto il tempo di acquistare quel minimo di consapevolezza necessaria per lavorare alle canzoni. Nel 2010 fonda la band La Farsa per la quale è frontman, paroliere e compositore principale. Il progetto si chiude un anno e mezzo più tardi con alle spalle una massiccia attività live per club, piazze e teatri, un singolo pubblicato, la finale di un prestigioso premio internazionale e un album in cantiere che lì ci rimane. Nel 2012 è la volta degli Alice Guarda I Matti, band di stampo alternative rock con cui pubblica un EP omonimo e suona sui palchi di Arezzo Wave e MArte Live. Allo scioglimento seguono solo sporadici esperimenti da solista. Il debuttato ufficiale avviene a Marzo dello scorso anno con il lancio del singolo Pyrex seguito nel corso del 2020 da Wyoming e Monolocale, tutti autoprodotti insieme al producer reggino Alessio Lex Mauro.

Contemporaneo nelle scelte stilistiche, il suo sound abbraccia generi e sonorità differenti il cui filo conduttore è il mondo dell’elettronica: atmosfere tipicamente Lo-fi anni ‘80 nei rimandi Vapor, Retro e Synth Wave unitamente ad elementi EDM e della club culture più in generale ma anche una ricerca di suoni più retrodatata e di matrice anglofona, subisce infatti il fascino del Britpop e della British Invasion, oltre ad essere un gran fanatico dei Beatles. It Pop, Bedroom Pop, Indie… nessuna etichetta in particolare ma tutte valide definizioni. Moderno è anche il songwriting, fatto di un linguaggio semplice e allusivo, denso di similitudini e metafore provenienti dal mondo Urban/Street dove la grande città coi suoi luoghi, i suoi volti e le sue abitudini diventa pretesto narrativo e arriva a fondersi in modo quasi indistinto col vissuto dell’autore. Al centro dei testi vi si ritrova tutto l’arsenale emotivo dell’ultima generazione del vecchio millennio, alle prese con la crisi dei 30 anni, età di bilanci facile preda di disagio e senso di inadeguatezza in un’ottica “bipolare”, dove il cinismo si prende talvolta una pausa e cede il testimone ad un atteggiamento di rinnovata fiducia ed ottimismo. Parallelamente al lavoro di scrittura e produzione dei brani prosegue la ricerca di una cornice editoriale che possa consentire al progetto un upgrade verso il professionismo.

Link Social

https://www.instagram.com/zaminga_/

https://www.facebook.com/zamingamusic

https://open.spotify.com/artist/0ciYN9R9

Condividi: