Venerdì 15 marzo 2019 alle ore 21.00 presso il Teatro Testoni Ragazzi di Bologna andrà in scena “Il cerchio dei ciliegi” (6-12 anni), ispirato al romanzo di Jean Giono “L’uomo che piantava gli alberi” per la Bruno Cappagli con Fabio Galanti e Giovanni Boccomino.

Ringraziamo l’Ufficio Stampa de La Baracca – Testoni Ragazzi per averci segnalato questo evento.


venerdì 15 marzo ore 21.00
Presso: Teatro Testoni Ragazzi, Sala B,
Via Matteotti 16
Bologna (BO)
IL CERCHIO DEI CILIEGI
Una storia di poetica resistenza contadina
Età consigliate: Da 6 a 12 anni
Ispirato a: Lo spettacolo prende spunto dal romanzo di Jean Giono “L’uomo che piantava gli alberi”
compagnia: La Baracca – Testoni Ragazzi
regia: Bruno Cappagli
autore: Bruno Cappagli
cast: Fabio Galanti e Giovanni Boccomino
luci: Andrea Aristidi
musica: Franco Calanca e Paola Fabro (con possibilità di esecuzione dal vivo)
Scenografie: Fabio Galanti
Scheda completa
“L’uomo che piantava gli alberi” è il racconto di un pastore che ha creato, con le sue mani, una vera e propria foresta.
Una storia molto simile a quella di Paride Allegri, un uomo che nel corso della sua vita ha lottato per creare un mondo più vicino a madre natura e alla pace.

L’incontro con questo personaggio, la sue parole, le sue battaglie e i suoi racconti, hanno ispirato la creazione dello spettacolo.
“Il cerchio dei ciliegi” vuole mettere al centro il tema della resistenza individuale e dell’utopia, intesa come ideale, speranza, progetto e aspirazione a cui tendere.

In scena due attori e un elemento dominante: la terra.
Uno spazio intimo attorno al quale i bambini possono sedersi e avvicinarsi fisicamente alla scena, per vedere, sentire, toccare e assaggiare la materia.

Lo spettacolo racconta la metamorfosi di una terra che viene attraversata dalla siccità, dalla povertà, dalla guerra, dall’industrializzazione, per poi tornare, grazie ai due protagonisti, alla sua condizione vera e necessaria, che è la pace e un’agricoltura biologica e naturale.

Lo spettacolo è il secondo titolo di “Io nel mondo”, un progetto che vede la produzione di spettacoli incentrati sui temi della crescita, del viaggio, dell’apprendimento, della complessità e della bellezza della vita.

durata: 50’

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.