Mercoledì 18 dicembre 2019 alle ore 17.00 presso l’Auditorium Pittaluga, Palazzo Cuttica, Conservatorio Antonio Vivaldi di Alessandria nell’ambito de “I Mercoledì del Conservatorio” Il Repicco (Massimo Lombardi, Donato Sansone, Daniele Boccaccio). Intro allievi Nicolò Scudieri, docente Giacomo Battarin.

I Mercoledì del Conservatorio

Conservatorio Antonio Vivaldi

Alessandria

Mercoledì 18 dicembre 2019 – ore 17.00

Auditorium Pittaluga

Palazzo Cuttica

IL REPICCO

Massimo Lombardi, chitarra barocca/chitarrino

Donato Sansone, flauto dolce/colascione/percussioni

Daniele Boccaccio, clavicembalo

Intro allievi

Franz Liszt (1811-1886) Polonaise mélancolique n. 1 in Do minore

Nicolò Scudieri, pianoforte

docente: Giacomo Battarin

Il chitarrino le suonerò L’arte di Giambattista Granata (1620-1687), il barbierechitarrista piemontese che ispirò i Led Zeppelin. Ricorre il prossimo 2020 il 400° anniversario della nascita di Giovanni Battista Granata, che con le sue 7 opere a stampa fu il più prolifico compositore per chitarra del XVII secolo. Nato a Torino, si stabilì dal 1646 a Bologna, dove trascorse il resto della sua vita svolgendo sia l’attività di liutista e chitarrista che quella di “barbitonsore” (barbiere-cerusico). L’incipit della sua Sonata di Chitarra, e Violino, con il suo Basso Continuo presenta forti assonanze con uno dei più celebri incipit della storia del rock, e cioè quello di Starway to heaven dei Led Zeppelin: la cosa alimentò a suo tempo polemiche e accuse di plagio rivolte soprattutto a Jimmy Page, autore ed esecutore del celeberrimo arpeggio iniziale chiamato in causa. Oltre alla Sonata, il programma offre una scelta significativa di composizioni per e con chitarra di Granata, soprattutto danze (correnti, brandi, ciaccone) che ben riflettono quella che doveva essere l’atmosfera musicale della bottega di barbiere.

MASSIMO LOMBARDI Si è laureato col massimo dei voti in Chitarra classica. Ha studiato liuto e chitarra barocca con P. Beier, H. Smith, R. Lislevand e U. Nastrucci. Si è esibito come solista o in ensemble in Italia e all’estero per importanti manifestazioni musicali. Ha realizzato numerose registrazioni discografiche (Opus 111, Stradivarius, Tactus, Elegia Classics, etc.). Si è laureato con lode in Musicologia presso l’Università degli Studi di Milano. Ha pubblicato saggi di argomento musicologico. In ambito musicoterapico, ha ottenuto, con il massimo dei voti, il titolo di Tecnico del modello Benenzon. Presso il Conservatorio di Torino è docente di intavolature di liuto e loro trascrizione e improvvisazione allo strumento. Insegna liuto presso l’Accademia di Guitare Actuelle di Torino; chitarra alla Scuola di Musica Dedalo di Novara. DONATO SANSONE Si è avvicinato giovanissimo al mondo della musica antica e popolare. Dopo gli studi classici ha intrapreso lo studio regolare del flauto dolce con D. Bellugi, continuando parallelamente gli studi umanistici fino alla Laurea con lode in Storia della Musica. Nel 1993, con l’istituzione del corso ordinario di flauto dolce, si è diplomato in un solo anno con il massimo dei voti. Ha insegnato flauto dolce presso istituzioni private e pubbliche (Istituto Musicale “Boccherini” di Lucca). Nelle graduatorie nazionali del 1997 ha conseguito l’idoneità per l’insegnamento di flauto dolce nei conservatori. Come flautista e polistrumentista ha tenuto centinaia di concerti in Italia, Europa, Australia, Stati Uniti, Iraq nell’ambito della musica antica e della musica popolare. Ha al suo attivo diverse incisioni (RCA, Tactus, Bongiovanni, Foné, Dynamics…). Dal 2007 è docente di Biblioteconomia e Bibliografia musicale. Ha pubblicato articoli e tenuto conferenze e relazioni di argomento storico-musicale presso varie istituzioni e congressi. DANIELE BOCCACCIO Ha cominciato gli studi musicali a soli cinque anni sotto la guida del padre, diplomandosi nel 1989 in Organo e composizione organistica presso il Conservatorio di Firenze. Ha preso parte a molti corsi di perfezionamento con M. Radulescu, H. Vogel, M. Torrent-Serra, L. F. Tagliavini e S. Innocenti. Nel 1992 si è trasferito a Vienna perfezionandosi in Clavicembalo e Organo presso la “Universität für Musik und darstellende Kunst” con G. Murray e M. Radulescu ottenendo la laurea di solista in entrambi gli strumenti con il massimo dei voti, lode e menzione. Ha un’intensa attività concertistica nazionale e internazionale sia come solista che continuista ed ha inciso musiche in prima assoluta per le etichette Amadeus, Bongiovanni, Tactus, Dynamic, Symphonia, Hyperion e Brilliant. Attualmente insegna al Conservatorio “A. Vivaldi” di Alessandria. E’ direttore artistico e fondatore della casa discografica “Euterpe Classic Music”.

#18dicembre #18dicembre2019 #IlRepicco #MassimoLombardi #DonatoSansone #DanieleBoccaccio #NicolòScudieri #GiacomoBattarin #Imercoledìdelconservatorio #ConservatorioAntonioVivaldi #Alessandria #AuditoriumPittaluga #PalazzoCuttica

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.