→ Il 26 settembre al Fabbricone di Prato nell’ambito di Contemporanea 2021 appuntamento con infini (TW: @metastasioprato – FB: @metastasio – IG: @teatrometastasio)

Fabbricone

Prato

26 settembre 2021 alle ore 18.30

infini

cast Régis Badel, Boris Charmatz, Raphaëlle Delaunay, Maud Le Pladec, Fabrice Mazliah, Solene Wachter

assistente alla coreografia Magali Caillet Gajan

luci Yves Godin

suono Olivier Renouf

costumi Jean-Paul Lespagnard

preparazione vocale Dalila Khatir

direttore generale di scena Fabrice Le Fur

tecnico luci Mélissandre Halbert

vice direttore [terrain] Hélène Joly

direzione di produzione [terrain] Martina Hochmuth

assistente di produzione [terrain] Florentine Busson, Briac Geffrault

estratti musicali Wolfgang Mitterer, Run; CD Erwan Keravec, Sonneurs – Buda Musique 860299 // Alvin Lucier, Ever present; CD Alvin Lucier, Ever present – mode records, mode 178 /// Olivier Renouf, inFreqini233

materiali sonori ispirati da Space Oddity, by David Bowie // Eins, zwei, drei,…, German counting- out rhyme with reference to the Ordnungspolizei (The Order Police 1936-1945) // Einstein on the Beach, by Philip GLass // Les Indes Galantes, by Jean-Philippe Rameau // Leck mich im Arsch, by Wolfgang Amadeus Mozart // King Arthur, by Henry Purcell // Chandelier, by Sia

produzione e distribuzione [terrain]

supportato da Fondation d’entreprise Hermès nell’ambito di New Settings Program.

coproduzione Musée de La danse / CCN de Rennes et de Bretagne, Charleroi danse (Belgium), Sadler’s Wells (London), Festival d’Automne à Paris, Théâtre de La Ville à Paris, Athens & Epidaurus Festival (Greece), Nanterre- Amandiers – Centre Dramatique National, PACT Zollverein Essen, Théâtre National de Bretagne (Rennes), Festival Montpellier Danse 2019 – résidence de création à L’Agora, cité internationale de la danse avec le soutien de la Fondation BNP Paribas, Bonlieu – Scène nationale Annecy, Kampnagel Hamburg, Zürcher Theater Spektakel (Zurich)

grazie a Amélie-Anne Chapelain, Ashley Chen, Sidonie Duret, Esther Ferrer, Bryana Fritz, Julien Gallée-Ferré, Alexis Hedouin, Tatiana Julien, Sandra Neuveut, and the students of the / e gli allievi di Certificat Danse et pratiques chorégraphiques of Charleroi Danse – graduated in 2019 (Belgium).

Prima assoluta 11 luglio 2019 a Athens & Epidaurus Festival.

Pre-première 4 luglio  2019 a Montpellier Danse.

[terrain] è sussidiata da Ministry of Culture – Direction Générale de la Création Artistique and the Région Hauts-de-France.

Basata nella Région Hauts-de-France, [terrain] è associata con Opéra de Lille, phénix scène nationale de Valenciennes pôle européen de création and Maison de la Culture Amiens – Pôle européen de création et de production.

Boris Charmatz è artista associato con Charleroi danse (Belgium) dal 2018 al 2022 e con Lafayette Anticipations nel 2021-2022.

infini … qualcosa che non è limitato né nel numero né nelle dimensioni …

… per secoli, i ballerini hanno contato fino a 4, 6 o 8, e poi hanno ricominciato da capo … nelle coreografie moderne possono contare in modi più complessi, combinando tredici e cinque … ma cosa succederebbe se contassero all’infinito? … cosa accadrebbe se, invece di raggiungere una meta, una fine, una misura, un ritmo ciclico, contassero come si fa quando si cade nel Sonno, o si muore, come si guardano le stelle spente dall’inquinamento luminoso? … Quale sarebbe il numero se segnasse un abbandono, un passaggio, una metamorfosi infinita? … il numero della ricerca, non il numero della determinazione? …

… ho sempre odiato contare mentre ballo … ho sempre preferito lasciar vagare la mente

… in questo pezzo contiamo, parliamo, cantiamo e balliamo, ma è solo per poter vagare meglio …

… nessuna chiusura, infinita opulenza …

Boris Charmatz

biglietto € 15,00 (ridotto € 10,00)

PASS GIORNALIERO  

Abbonamento giornaliero che permette di assistere a tutti gli spettacoli in programma in ognuna delle giornate del Festival, sulla base della disponibilità dei posti rimasti liberi, al prezzo unico di € 15,00 (in vendita solo al Front Office del Festival-Biglietteria Teatro Metastasio).

Con il Pass è obbligatorio prenotare il proprio posto per ciascuno degli spettacoli per i quali si è interessati.

Condividi: