→ L’8 aprile 2022 presso il Teatro delle Arti di Lastra a Signa (Firenze) appuntamento con La difficilissima storia della vita di Ciccio Speranza, di Alberto Fumagalli, regia Ludovica D’Auria, con Giacomo Bottoni, Francesco Giordano e Antonio Orlando..

Ciccio Speranza e il sogno di danzare
Al Teatro delle Arti di Lastra a Signa lo spettacolo pluripremiato di Alberto Fumagalli


Venerdì 8 aprile 2022 – ore 21
Teatro delle Arti – via G. Matteotti 5/8 – Lastra a Signa (Firenze)
Les Moustaches
LA DIFFICILISSIMA STORIA DELLA VITA DI CICCIO SPERANZA
Di Alberto Fumagalli
Regia: Ludovica D’Auria / Alberto Fumagalli
Con Giacomo Bottoni, Francesco Giordano e Antonio Orlando

Miglior spettacolo, premio Fersen e premio della stampa al Roma Fringe Festival 2020, finalista al Direction Under30 2020, finalista a Inbox 2021…
Riconoscimenti di pregio per “La difficilissima storia della vita di Ciccio Speranza”, spettacolo che la compagnia Les Moustaches presenta venerdì 8 aprile sul palco del Teatro delle Arti di Lastra a Signa (Firenze).



Inizio ore 21, biglietti da 5 a 15 euro, riduzioni per over 65, under 26, soci Coop, soci BCC, soci Biblioteca Comunale, Amici del Museo Caruso, tesserati Casateatro. Prevendite online su www.ticketone.it e nei punti vendita dei circuiti Boxoffice Toscana www.boxofficetoscana.it/punti-vendita. Si accede al Teatro delle Arti nel rispetto delle disposizioni anti-Covid.



Scritto da Alberto Fumagalli, che firma anche la regia insieme a Ludovica D’Auria, “La difficilissima storia della vita di Ciccio Speranza”, vede in scena Giacomo Bottoni, Francesco Giordano e Antonio Orlando: una commedia nerissima e simpaticamente reazionaria, nei confronti di una società che  tarpa le ali e anestetizza i sogni.  
Ciccio Speranza è un ragazzo molto grasso, ma leggero, con un’anima delicata. Ha un sogno troppo grande perché possa rimanere chiuso in un cassetto: Ciccio Speranza sogna di danzare!



Attraverso un linguaggio inventato, poetico ed ironico nel suo impasto di dialetti, si evoca una famiglia di provincia schiacciata dalla sua marginalità sociale, da un immobilismo drammatico e contemporaneo. La storia di Ciccio è colma di disagio, giovinezza, identità e voglia di libertà. Il teatro permetterà di superare i pesantissimi limiti che ingabbiano l’esistenza di Ciccio Speranza, inserendo il sogno, il fantastico, l’inarrivabile.
Ciccio volerà col suo tutù rosa, passando da una dimensione pesante e terrena a una leggera e sognante. Uno spettacolo vitale, colmo dell’anima dei suoi personaggi. Ciccio e la sua famiglia restano negli occhi e nella memoria. Forse, anche nel cuore.



La stagione del Teatro delle Arti è organizzata da Comune di Lastra a Signa e Teatro Popolare d’Arte, con il sostegno di Ministero della Cultura, Regione Toscana, Città Metropolitana di Firenze e con il contributo di BCC-Banco Fiorentino, Coop Unicoop Firenze e Fondazione CR Firenze in collaborazione con Rat-Residenze Artistiche della Toscana e Arci.


Prevendite
Prevendite online su www.ticketone.it e nei punti vendita dei circuiti Boxoffice Toscana www.boxofficetoscana.it/punti-vendita compresa la Coop Lastra a Signa.  Presso il teatro delle Arti tutte le sere di spettacolo dalle 19.00. Da un’ora prima in occasione di proiezione cinematografica.

Info e prenotazioni
Teatro delle Arti – viale Matteotti 5/8, Lastra a Signa (FI)
Tel. 055 8720058 – teatrodellearti.lastraasigna.fi@gmail.com
promozione@tparte.it – www.tparte.it

Condividi: