a cura di Domenico Faniello

A braccia aperte

(dedicata a tutti i malati, ai medici e agli operatori sanitari)

Ti chiederò di venire al fianco

di dare aiuto a questo corpo stanco.

Ti chiederò di trovar ragione

all’esser che sono, chiuso in prigione

di cercare nei sensi dei tuoi saperi

la causa del cedere ai dolori miei

di sollevare quel fiato avverso

che rende atono persino un verso

di dare allo sguardo mio smarrito

ragione di lotta, pensiero ardito

di guardarmi come se fossi la tua famiglia

empiendo di rammarico le tue ciglia

di darmi modo tra tubi ed aghi

di creder che sia tu a porgermi le ali

per volar via da questo letto in cui il morire

è solo l’attimo di cui non potrò più dire.

Ti chiederò di parlare per me

con quelli che non sanno com’è

di rassicurare con voce pacata

il timor di morte, alla sposa adorata.

Te lo chiederò, perduto in questo letto

tra l’affanno e il grido sordo, violento.

Ti implorerò la conclusione dignitosa

a questo corpo che ancor non si posa.

E tu mi risponderai, con fiducia esperta

darai te stesso alla ferita inferta

armerai di spade e clave il mio giacere

impedendo al fato il diverso dal tuo volere

perché al giuramento hai donato il tuo agire

e a te stesso la caparbietà di proseguire

fino a quando l’ultimo anelito di vita

non ti avrà stremato, a cedere alla sfida.

Solo allora getterai i guanti al vento

nascosto sotto il camice il tormento.

E saremo uomo e uomo, padre e figlio,

fratello e sorella uniti nel cordoglio

a braccia aperte insieme in quella fede

che, lassù, guarisce chi la possiede.

Biografia autore

Luisa Di Francesco è nata a Taranto nel 1960, laureata, è docente dal 1983; insegna Materie letterarie presso l’Istituto “Liside” della sua città. È socio dell’A.S.A.S. “Associazione Siciliana Arte e Scienza di Messina”, dell’Associazione culturale “Focus” di Taranto, dell’Accademia dei Bronzi di Catanzaro; redattrice del quotidiano on line “La voce agli Italiani”. Ha manifestato, sin da piccola, uno spiccato interesse per la lettura: dai testi di narrativa per ragazzi ai grandi Autori del panorama letterario dell’Ottocento e del Novecento. Amante della letteratura, della poesia e dell’arte in tutte le sue forme, scrive racconti e testi poetici affidando al “segno” i moti del suo animo.

Ha pubblicato due raccolte poetiche: “Grammi di vero”, VJ Edizioni, Milano, dicembre 2020 e “Il vaso di Pandora”, Pegasus Edition, febbraio 2021. Con la silloge “Il vaso di Pandora” è risultata vincitrice al Premio Internazionale Montefiore 2020. Si è classificata al primo posto per la Narrativa al Premio “Le parole di Lavinia 2020”, con il racconto: “E’ normale”. Ha partecipato a diversi concorsi letterari nazionali ed internazionali ricevendo numerosi premi, menzioni e riconoscimenti. Molte sue poesie e racconti sono stati inclusi in antologie dedicate.


Domenico Faniello

Domenico Faniello è uno scrittore, poeta e socio dell’Associazione culturale Matera Poesia. Si occupa di cultura, soprattutto online, su Facebook gestisce le rubriche: Evento poetico del mese, Tra i vicoli del Paese e In viaggio con il Menestrello in diretta streamyard. Ne Il Salotto di Ceci Simo scrive per la rubrica: L’angolo della Poesia.


Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.