a cura di Domenico Faniello

[Sul Bordo]

Sul bordo

Lenta la solitudine dispensa

compagnia fugace di ghiaia.

Disertando l’alba,

la sponda nord di questo lago

espelle una panchina

di ruggine ricamata,

sul bordo due nomi

ed una data cancellata.

Poggiato sul bavero alzato,

il capo va in cerca

degli occhi lasciati

a nascondersi tra i rami,

separando la nebbia dalle mani.

Era l’inverno del cinquantuno

quando la luna si fece fredda

in quest’acqua senza uscita,

ed ancora ricordo le nostre ombre

a riscaldarla.

Sapevi che ti avrei amata

fino a cancellarla,

ma verrò a trovarti tra qualche giorno,

quando la memoria dei tanti

sarà già da un’altra parte,

là dove è sempre stata.

Biografia autore

Francesco D’Angiò, nato a San Vitaliano, Napoli, ma residente a Matera da diversi anni, Francesco D’Angiò esordisce nel 1997 con la pubblicazione di un racconto edito da ALEA EDITRICE BARI, dopo aver vinto un concorso per esordienti. Riprende il filo interrotto della narrazione, soltanto nell’ottobre del 2020 con la pubblicazione del romanzo breve “Lo sconosciuto” edito dalla casa editrice Planet Book. In uscita in questi giorni, la sua prima raccolta di poesie dal titolo “Clessidre orizzontali”, a cura della casa editrice EDIZIONI TRIPLA EEE.


Domenico Faniello

Domenico Faniello è uno scrittore, poeta e socio dell’Associazione culturale Matera Poesia. Si occupa di cultura, soprattutto online, su Facebook gestisce le rubriche: Evento poetico del mese, Tra i vicoli del Paese e In viaggio con il Menestrello in diretta streamyard. Ne Il Salotto di Ceci Simo scrive per la rubrica: L’angolo della Poesia.


Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.