→ Nei Campionati Mondiali Junior 2021 di Ufa, in Russia, medaglia d’argento di Francesca Russo nella lotta libera femminile, categoria 57 kg.(TW: @FijlkamOfficial – FB: @Fijlkam)

Medaglia d’argento per Aurora Russo ai Campionati Mondiali Junior 2021

La missione italiana ai Campionati Mondiali Junior 2021 di Ufa, in Russia, si è conclusa con una strepitosa medaglia d’argento di Aurora Russo nei -57 kg di lotta libera femminile.

Nella giornata di ieri, Aurora non ha perso neanche un incontro, sbaragliando ogni avversaria che si è trovata di fronte e conquistando l’accesso diretto alla finalissima per l’oro di oggi. Aurora ha disputato un bellissimo incontro con un’avversaria, la kazaka Nilufar Raimova, di altissimo livello. La sfida è stata spettacolare e ha visto Aurora dominare la prima parte di gara, chiusa sul parziale di 6-1, grazie a un passaggio dietro la schiena e ad una proiezione molto bella che ha portato l’avversaria in posizione pericolosa. Nella seconda parte di gara, è invece uscita fuori la kazaka, che ha rimontato e chiuso l’incontro sul 6-8.

Campionessa italiana in carica nella categoria dei -59 kg, la giovanissima lottatrice classe 2003 ha dominato anche le classi Juniores e Cadetti, nelle quali è campionessa italiana in carica nella categoria dei -57 kg. L’argento di quest’oggi va ad aggiungersi, a livello internazionale, al bronzo conquistato agli Europei Cadetti di Faenza nel 2018 e all’oro degli European Youth Olympic Festival di Baku nel 2019, entrambi nei -61 kg.

Seconda e ultima italiana in gara, Aurora ha regalato alla nazionale italiana un altro bel successo internazionale. Prima di lei, ha solcato le materassine di Ufa Simone Piroddu, senza però riuscire ad accedere alle fasi finali.

Ecco le parole del Coach Pietro Piscitelli che, insieme a Mario Piroddu ha accompagnato i due ragazzi in Russia: “La gara è andata in due diverse direzioni. Aurora è andata benissimo per tutta la gara, e ha pagato gli ultimi venti secondi della finale. Probabilmente la mancanza di abitudine ad affrontare determinati tipi di situazione, per via della giovane età, l’ha portata ad avere un po’ di confusione e a perdere un incontro che ha dominato fino alla metà della seconda ripresa. L’argento ai Mondiali è un grandissimo risultato che fa ben sperare, anche perché lei è al primo anno junior e la direzione è quella giusta. La direzione del lavoro e della dedizione, della voglia di vincere e di non accontentarsi mai.

Simone Piroddu, invece, non è purtroppo riuscito a esprimere quello che sa e quel che ci ha abituati a far vedere di sé. È un ragazzo giovane e ha un sacco di possibilità future, la sua categoria è fra le più difficili e lui è uno dei migliori al mondo. Questa volta, purtroppo, non è riuscito a dare il meglio di sé.

Io vorrei vincere sempre, e sono convinto che con l’aiuto e con l’impegno costante che ha la Federazione nei nostri confronti, i risultati arriveranno!”

Condividi: