→ Il 28 marzo 2022 presso il Teatro Metastasio di Prato nell’ambito di MetJazz 2022 appuntamento con Pietro Tonolo e Camerata Strumentale Città di Prato. (TW: @metastasioprato – FB: @metastasio – IG: @teatrometastasio)

28 marzo 2022 – ore 21.00

Metastasio

Prato

METJAZZ 2022

Jazz, barocco e altre follie

Pietro Tonolo e Camerata Strumentale Città di Prato

Pietro Tonolo sax tenore
Paolo Birro clavicembalo
Camerata Strumentale Città di Prato

in coproduzione con Camerata Strumentale Città di Prato

Oltre ad essere uno dei maggiori sassofonisti europei, ed un eccellente compositore, Pietro Tonolo è stato anche un violinista, è nato e vive a Venezia. Era dunque fatale che prima o poi si confrontasse con una certa tradizione classica, in particolare barocca, le cui affinità con il jazz sono piuttosto evidenti: il basso continuo, l’improvvisazione, certi giri armonici come quello della Follia. Da una quindicina d’anni Tonolo collabora con orchestre classiche, proponendo repertori che indagano la possibile relazione tra improvvisazione di derivazione jazzistica e linguaggio legato alla tradizione classica occidentale: l’Orchestra d’archi Italiana, l’Orchestra del Teatro Olimpico di Vicenza, i Virtuosi Italiani, l’Orchestra di Padova e del Veneto, l’Orchestra Sinfonica Siciliana. Il repertorio include alcune Follie, altre varie composizioni originali tra cui una rielaborazione di una breve composizione di Hildegard von Bingen e Allegroadagioallegro, un concerto di ispirazione vivaldiana. Il programma è completato da contributi di Pietro Leveratto, Roberto Soggetti e Rossano Emili. Coerentemente, il basso continuo è svolto al clavicembalo dal jazzista Paolo Birro, pianista sopraffino e collaboratore di lunga data di Tonolo.
Questo progetto segna una nuova, importante collaborazione con la Camerata Strumentale Città di Prato e prevede una prova generale aperta a tutte le scuole.

Da ascoltare
Sonig Tchakerian e Pietro Tonolo, Vivaldi Seasons and Mid-seasons (Decca)

intero 20,00 (ON-LINE 19,00)
ridotto convenzioni – soci coop – over 65 – abbonati prosa 15,00 (ON-LINE 14,00)
ridotto gruppi – under 25 13,00 (ON-LINE 12,00)

IN VENDITA DAL 29 GENNAIO

METASTASIO

via Benedetto Cairoli, 59 59100 Prato (PO)
tel. 0574.6084

METJAZZ 2022

XXVII edizione

la voce e altre follie

La voce e la follia sono i due fili conduttori della XXVII edizione della rassegna METJAZZ che, organizzata dal Teatro Metastasio di Prato, si svolgerà a Prato dal 6 febbraio al 28 marzo con la cura di Stefano Zenni, articolata in due sezioni, official e off, in un programma di sei concerti, una conferenza e la presentazione di libro a fumetti.

Temi ispiratori, la follia come forma musicale, la follia psichica che incrocia la creatività, la follia trasformata in metodo razionale, o lasciata in bilico tra ragione e abbandono, e la voce affermata e capace di spaziare in vari ambiti stilistici, la voce totalmente anti accademica e ancora la voce della fertile scena toscana, connotano e fanno da sottofondo a tutti i concerti previsti:

  • Lunedì 28 marzo, al Teatro Metastasio, alle ore 21, il sassofonista e compositore Pietro Tonolo indagherà insiemeall’Orchestra della Camerata Strumentale Città di Prato la possibile relazione tra improvvisazione di derivazione jazzistica e linguaggio legato alla tradizione classica occidentale, in particolare barocca, le cui affinità con il jazz sono piuttosto evidenti: il basso continuo, l’improvvisazione e i giri armonici della Follia (una danza popolare di origine afro-portoghese in voga tra XVI e XVII secolo) su cui si danzava e ci si abbandonava fino a raggiungere uno stato di folle esaltazione.Il concertoJazz, barocco e altre follie, coprodotto daMetJazz e Camerata Strumentale Città di Prato, con il basso continuo svolto al clavicembalo dal jazzista Paolo Birro, avvicinerà il jazz, la Follia e altre danze barocche ad un sound allo stesso tempo contemporaneo e storico.
Condividi: