→ Sabato 28 agosto 2021 presso la Libreria Lunedisabbia di Trani lo scrittore italo francese trapiantato in Toscana Patrice Avella presenta il suo ultimo romanzo dal titolo Modigliani, l’amore e Paris. (FB: @ilfoglioletterarioedizioni – IG: @edizioni_ilfoglio – IG: @gordianolupi)

Patrice Avella lo scrittore italo francese trapiantato in Toscana sbarca in Puglia per una serie di conferenze

In Puglia non sbarca solo Madonna e altri vip del jet set per trascorrervi le vacanze, nei prossimi giorni sarà anche la volta del “nostro” Patrice Avella, scrittore francese di origini italiane che si è trasferito in Toscana sei anni fa, che fa parte della scuderia degli scrittori delle Edizioni il Foglio Letterario di Piombino, per presentare il suo ultimo romanzo “Modigliani, l’amore e Paris”. Un romanzo che coglie la vera essenza del famoso pittore livornese, attraverso le sue donne, i luoghi dove ha vissuto a Parigi tra vicoli, brasserie e artisti.

Diversi gli appuntamenti in Puglia, la regione che ha ricevuto per ben due anni di seguito il premio del National Geographic “Best value travel destination in the world”, il giorno dopo il 28 a Trani all’interno degli appuntamenti nel centro storico denominati “Aperitivo con l’autore” presso la storica libreria Lunadisabbia.

Avella si sposterà poi nella provincia di Taranto e per la precisione a Statte, dove il 2 settembre presenterà il suo “Modigliani, l’amore e Paris” nell’incantevole cornice del Castello Spagnolo, una dimora storica della fine del XV secolo, all’interno di un ciclo di conferenze tra musica e letteratura “l’Ora della cultura” organizzato dall’Ateneo della Chitarra e delle Arti di Taranto d’intesa con il Conservatorio di Musica Giovanni Paisiello e la direzione artistica del maestro Pino Forresu capostipite della chitarra classica a Taranto con il Patrocinio del Comune di Statte. Successivamente sarà la volta di Rutigliano la cittadina del sud-est barese, che insieme ad altri sei comuni pugliesi, nel 2010 è stata fregiata del titolo di “Città d’arte” in rapporto al suo inestimabile patrimonio storico-artistico-architettonico.

Patrice Avella sarà accompagnato in questo tour da Cristina de Vita, pugliese doc, scrittrice ed esperta di comunicazione culturale che sarà affiancata da Matilde Cafiero e Luca Volpe.

Avella ha ricevuto numerosi riconoscimenti sia in Italia e in Francia per i suoi libri, l’ultimo in ordine di tempo è stato per il suo libro “Modigliani, l’amore e Paris” al XVI Napoli Cultural Classic, tra cui il premio “Livre Européen et Méditerranéen” per “Piazza Fontana”. Annovera una collaborazione con la radio nazionale franceseIn Puglia non sbarca solo Madonna e altri vip del jet set per trascorrervi le vacanze, nei prossimi giorni sarà anche la volta del “nostro” Patrice Avella, scrittore francese di origini italiane che si è trasferito in Toscana sei anni fa, che fa parte della scuderia degli scrittori delle Edizioni il Foglio Letterario di Piombino, per presentare il suo ultimo romanzo “Modigliani, l’amore e Paris”. Un romanzo che coglie la vera essenza del famoso pittore livornese, attraverso le sue donne, i luoghi dove ha vissuto a Parigi tra vicoli, brasserie e artisti.

Diversi gli appuntamenti in Puglia, la regione che ha ricevuto per ben due anni di seguito il premio del National Geographic “Best value travel destination in the world”, il primo è fissato per il 27 agosto a Bisceglie all’interno di una storica manifestazione la XII edizione del festival letterario “Libri nel Borgo Antico”, con 130 autori e 40 case editrici provenienti da tutta Italia, il giorno dopo il 28 a Trani all’interno degli appuntamenti nel centro storico denominati “Aperitivo con l’autore” presso la storica libreria Lunadisabbia.

Avella si sposterà poi nella provincia di Taranto e per la precisione a Statte, dove il 2 settembre presenterà il suo “Modigliani, l’amore e Paris” nell’incantevole cornice del Castello Spagnolo, una dimora storica della fine del XV secolo, all’interno di un ciclo di conferenze tra musica e letteratura “l’Ora della cultura” organizzato dall’Ateneo della Chitarra e delle Arti di Taranto d’intesa con il Conservatorio di Musica Giovanni Paisiello e la direzione artistica del maestro Pino Forresu capostipite della chitarra classica a Taranto con il Patrocinio del Comune di Statte. Successivamente sarà la volta di Rutigliano la cittadina del sud-est barese, che insieme ad altri sei comuni pugliesi, nel 2010 è stata fregiata del titolo di “Città d’arte” in rapporto al suo inestimabile patrimonio storico-artistico-architettonico.

Patrice Avella sarà accompagnato in questo tour da Cristina de Vita, pugliese doc, scrittrice ed esperta di comunicazione culturale che sarà affiancata da Matilde Cafiero e Luca Volpe.

Avella ha ricevuto numerosi riconoscimenti sia in Italia e in Francia per i suoi libri, l’ultimo in ordine di tempo è stato per il suo libro “Modigliani, l’amore e Paris” al XVI Napoli Cultural Classic, tra cui il premio “Livre Européen et Méditerranéen” per “Piazza Fontana”. Annovera una collaborazione con la radio nazionale francese “France Bleu” e da dodici anni scrive di cinema e sulla gastronomia italiana sulla rivista di Parigi “La VOCE ” periodico degli italiani in Francia. Ha scritto e pubblicato oltre una dozzina di libri in Francia ed in Italia con le “Edizioni il Foglio Letterario” e ha collaborato con il cinefilo e storico toscano Gordiano Lupi alla scrittura di diversi libri a quattro mani come “La Grande Abbuffata”, “A cena con gli Appiani” che continuano a riscuotere un forte successo di pubblico e critica anche grazie a diverse trasmissioni televisive nazionali. Diversi sono i progetti in fase di realizzazione: tra gli altri uno sul poeta Jacques Prévert e il suo rapporto con Parigi, e sullo scrittore del Piccolo Principe, Antoine de St-Exupery.

“France Bleu” e da dodici anni scrive di cinema e sulla gastronomia italiana sulla rivista di Parigi “La VOCE ” periodico degli italiani in Francia. Ha scritto e pubblicato oltre una dozzina di libri in Francia ed in Italia con le “Edizioni il Foglio Letterario” e ha collaborato con il cinefilo e storico toscano Gordiano Lupi alla scrittura di diversi libri a quattro mani come “La Grande Abbuffata”, “A cena con gli Appiani” che continuano a riscuotere un forte successo di pubblico e critica anche grazie a diverse trasmissioni televisive nazionali. Diversi sono i progetti in fase di realizzazione: tra gli altri uno sul poeta Jacques Prévert e il suo rapporto con Parigi, e sullo scrittore del Piccolo Principe, Antoine de St-Exupery.

Condividi: