L’altra musica, incontri con le musiche dle mondo, terza edizioni, martedì 5 marzo 2019, Canté e balé fijette, Canti e danze tradizionali del Piemonte, Ensemble Tre Martelli, Conservatorio Antonio Vivaldi, Auditorium Pittaluga, Alessandria.

CONSERVATORIO ANTONIO VIVALDI
ALESSANDRIA

L’altra musica
Incontri
con le musiche
delmondo
terzaedizione
Martedì 5 marzo 2019
Canté e balé fijette
Canti e danze tradizionali del Piemonte
EnsembleTre Martelli
Renzo Ceroni (bassetto, chitarra, voce)
Enzo G. Conti (Fisarmoniche diatoniche)
Paolo Dall’Ara (cornamuse, flauti, piffero, percussioni)
Elisabetta Gagliardi (voce)
Matteo Dorigo (ghironda)
Vincenzo “Chacho” Marchelli (voce)
Andrea Sibilio (violino, viola, mandolino, voce)
Betti Zambruno (voce)
ore 17.00
Auditorium Pittaluga–via Parma 1, Alessandria
Ingresso liberofino aesaurimento posti

Giunto alla sua terza edizione,il cicloL’Altra musicaprosegue il camminoavviato nell’anno accademico 2016-17 e subito accolto con interesse e calore da un pubblico numeroso e partecipe. Ricalcando la formula di partenza, i tre concerti in programmasarannointercalatida momenti di dialogo con gli interpreti, chiamati a illustrare gli aspetti più significativi –generi, voci e strumenti, modalità esecutive, destinazioni d’uso, elementi di continuità e di trasformazione –del loro repertorio.
Dopo le esperienze di musiche dalla Siria, dal Mali, dall’Irlanda e dalla Scozia, dall’India del Nord, dall’Armenia, dalla Groenlandia e infine (grazie alla collaborazione con il festival Scatola sonora) dalla Mongolia, l’edizione 2019 èfondamentalmentededicata a tradizioni musicali del folklore italiano, un territorio già avvicinato il primo annocon l’introduzionedi taglio antropologico a cura di Franco Castelli in apertura della performance di Gianni Coscia con studenti delle classi jazz del Vivaldi,e con il concerto dedicato al piffero delle “Quattro province” nella primavera successiva.
Il nuovo ciclo si aprecon la partecipazione dell’ensemble alessandrinoTre Martelli.Emanazione musicale dell’Associazione culturale “Trata birata”,dal 1977 il gruppo è impegnato nella riproposta della musica della tradizione popolare piemontese. Attualmente ha all’attivo dodici incisioni, varie partecipazioni ad altre produzioni discografiche e un migliaio di concerti in tutta Europa. Questa attività è valsa ai Tre Martelli il consenso e la stima unanime della stampa internazionale e un sempre più vasto apprezzamento di pubblico.
Radicato nella tradizione delle valli occitaneitaliane e francesi, il programma del concerto che il 26 marzo vedrà sul palcoil duo formato da Silvio Peron (violino) e Gabriele Ferrero (organetto), attualmente i più popolari esponenti di un repertorio di canti e di balli eredità ben viva di una storia dalle profonde radici.
Protagonista il Concordu Santa Rughe di Santulussurgiu (Oristano), l’appuntamento del 2 aprile sarà invece dedicato all’antichissima ma ancora ben viva tradizione sarda del canto a tenores. Il concerto vedrà anche l’interventodi Ignazio Macchiarella, docente diEtnomusicologia dell’Università di Cagliari e profondo conoscitore della polifonia popolare sarda.
Progetto e realizzazione a cura di Silvana Chiesa e Donato Sansone.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.