I Mercoledì del Conservatorio, Maurizio Cardossi (violino), Andrea Carcano (pianoforte), 20 febbraio 2019, ore 17.00, Conservatorio Antonio Vivaldi. Intro allievi: Kanishka (pianoforte),docente: Silvia Leggio.


CONSERVATORIO ANTONIO VIVALDI
ALESSANDRIA
20 FEBBRAIO
ORE 17

Intro Allievi
Franz Liszt (1811–1886)
Un Sospiro (dagli Studi da Concerto)
Fryderyk Chopin (1810–1849)
Ballata n. 3 in La bemolle maggiore op. 47
Kanishka, pianoforte
docente: Silvia Leggio

Maurizio Cadossi, violino
Andrea Carcano, pianoforte
Ludwig van Beethoven (1770-1827)
Sonata n. 10 in Sol maggiore op. 96
I. Allegro moderato
II. Adagio espressivo
III. Scherzo. Allegro – Trio
IV. Poco Allegretto
Johannes Brahms (1833-1897)
Sonata n. 1 in Sol maggiore op. 78
I. Vivace, ma non troppo
II. Adagio
III. Allegro molto moderato

MAURIZIO CADOSSI
Brillantemente diplomato in violino e viola presso il Conservatorio “A. Boito” di Parma, ha frequentato nel 1984 i corsi di alto perfezionamento tenuti da H. Szeryng presso il Conservatorio di Ginevra, per perfezionarsi successivamente con Renato Zanettovich (Scuola di Musica di Fiesole), Gigino Maestri e Franco Claudio Ferrari. Da sempre attento alla Musica barocca si è altresì diplomato in violino barocco presso la Civica Scuola di Musica di Milano nel 2000.
Particolarmente attivo in ambito cameristico deve la sua formazione ad Elisa Pegreffi e Franco Rossi (quartetto d’archi) membri del celebre Quartetto Italiano, a Dario De Rosa e Giuliano Carmignola (Musica da Camera). Premiato in diverse rassegne musicali internazionali ha tenuto concerti, sia in veste di solista che nel ruolo di camerista, in tutta Italia nell’ambito di importanti festivals e rassegne (Teatro Regio di Parma, Teatro Verdi di Trieste, Bologna Festival, Stagione RAI di Milano, Autunno Musicale di Como, Accademia Filarmonica Romana, Festival Barocco di Viterbo, Teatro Massimo di Palermo, Ravenna Festival, Festival Monteverdi di Cremona, Settimane Musicali di Stresa, Festival MITO, Amici della Musica di Firenze, ecc.) in tutta Europa, Stati Uniti, Canada, Messico, Sud America e Giappone.
All’intensa attività concertistica ha sempre affiancato una costante attività discografica: le Sinfonie di L.Boccherini, i Concerti di G.Tartini, Opere di Cherubini con Giorgio Bernasconi e l’Accademia Strumentale Italiana, dove è sempre stato primo violino di spalla, per case come Koch Europa, musiche di F.Paer per Bongiovanni di Bologna, diverse opere strumentali (sempre in veste di solista e maestro concertatore) di B.Laurenti, F.Manfredini, G.Demachi, M.D’Alay, G.Valentini, A.Luchesi per Tactus, musiche di Scarlatti per Velut Luna. Ha collaborato con G.Carmignola, M.Brunello, U.B.Michelangeli, G.Garbarino, G.Bernasconi, F.M.Bressan, P.Stein, M.Crippa, C.Bartoli, K. Ricciarelli e altri.
ANDREA CARCANO
Le più recenti uscite di Andrea Carcano, nato a Milano, proveniente dalla scuola di Bruno Canino, consistono in diversi concerti presso sedi prestigiose in Italia (Scala, Arcimboldi, Auditorium Arvedi, Parco della musica di Roma su invito di Michele Campanella alle maratone Liszt, Ponchielli di Cremona etc.) e all’estero (Severance hall di Cleveland, all’interno di uno dei tour effettuati negli USA e che hanno toccato New York, Cincinnati, Baltimora, Houston, ed anche Art Theater di Dubai, oltre che vari festival in Svizzera e ad una collaborazione coi Cameristi della Scala per un concerto in Tunisia nell’anfiteatro di El Jem). Ha registrato per Bottega Discantica e Acam Recording musiche di Bach, Beethoven, Liszt, Godowsky, Mendelssohn, Harsany, Francaix.
Il suo ultimo CD solistico è dedicato a trascrizioni da musiche di Bach di Busoni, Friedman e Szanto. Recenti partecipazioni a concerti cameristici in duo con la violinista Yulia Berinskaya, la violista Kate Hamilton e i violoncellisti Alexander Zioumbrovsky e Suzanne Ramon che fanno seguito, talvolta ripresi nelle più recenti edizioni del festival Longlake di Lugano, ai vari concerti tenuti con il flautista Davide Formisano, il clarinettista Paolo Beltramini, i violoncellisti Christine Walevska, Edgar Moreau, Franco Maggio Ormezovsky, è stato molto impegnato come solista per l’esecuzione dei concerti di Schostakovic (con l’OFVG), Cage (Orchestra Laboratorio di Alessandria), Mozart, Beethoven, Czerny (Acam, con la quale condivide anche l’esperienza cameristica con l’Accademia Piano Ensemble), Francaix (con l’OFV). Docente di ruolo dal 1995 di pianoforte principale, è titolare di cattedra presso il Conservatorio di Alessandria.


Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.