Giovedì 30 maggio 2019 alle ore 19.00, Olivier Guez in tour in Italia per presentare “L’elogio della finta”, Libreria Stendhal, piazza di S. Luigi de’ Francesi 23, Roma. Introduce Gigi Riva.

Olivier Guez in tour in Italia per presentare L’elogio della finta
Tutti gli appuntamenti con Olivier Guez
giovedì 30 MAGGIO, ore 19.00
ROMA
Libreria Stendhal, Piazza di S. Luigi de’ Francesi, 23
Olivier Guez
presenta
Elogio della finta
introduce Gigi Riva

venerdì 31 MAGGIO, ore 19.00
MILANO
Agenzia del Contemporaneo
Via Durini, 24
Verso Cortina – Aspettando Una Montagna di libri, Cortina d’Ampezzo Estate 2019
Olivier Guez
presenta
Elogio della finta

Introducono Francesco Chiamulera e Cristiano Seganfreddo
Rpsvp info@unamontagnadilibri.it

domenica 2 GIUGNO, ore 8.45-9.45
IVREA
Bar Roma
Festival La Grande INVASIONE
Colazione e giornali
con Darwin Pastorin e lo scrittore francese Olivier Guez


IL LIBRO
Manoel Francisco dos Santos, detto Garrincha (lo scricciolo), era alto un metro e sessantanove, la stessa altezza di Messi. Grazie a lui il Brasile divenne campione del mondo nel 1958 e nel 1962, e il Botafogo, il suo club, regnò a lungo sul campionato carioca.
Con la sua faccia da galeotto, le spalle da lottatore e le gambe sbilenche come due virgole storte, è passato alla storia come il dribblatore pazzo, il più geniale e il più improbabile che abbia calcato i campi di calcio. «Come un compositore toccato da una melodia piovuta dal cielo» (Paulo Mendes Campos), Garrincha elevò l’arte della finta a essenza stessa del gioco del calcio. Il futebol divenne con lui un gioco ispirato e magico, fatto di astuzia e simulazione, un gioco di prestigio senza fatica e sofferenza, creato soltanto per l’Alegria do Povo, la gioia del popolo.
Dio primitivo, divise la scena del grande Brasile con Pelé, il suo alter-ego, il re disciplinato, ascetico e professionale. Garrincha resta, tuttavia, il vero padre putativo dei grandi artisti del calcio brasiliano: Julinho, Botelho, Rivelino, Jairzinho, Zico, Ronaldo, Ronaldinho, Denílson, Robinho, Neymar, i portatori di un’estetica irripetibile: il dribbling carioca.
Cultore da sempre del football brasiliano, Olivier Guez celebra in queste pagine i suoi interpreti, quegli «uomini elastici che vezzeggiano la palla come se danzassero con la donna più bella del mondo» e non rinunciano mai a un «calcio di poesia» (Pier Paolo Pasolini).
L’AUTORE
Olivier Guez è uno dei piú noti scrittori e sceneggiatori francesi. Tra le sue opere figurano L’impossible retour, une histoire des juifs en Allemagne depuis 1945 (2007), Eloge de l’esquive (2014) e Les Révolutions de Jacques Koskas (2014). Collabora assiduamente a Le Monde, Le Point e al New York Times. Nel 2016 ha ricevuto il premio per il cinema tedesco per la miglior sceneggiatura con il film The People vs. Fritz Bauer.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.