→ Lunedi 12 luglio 2021 all’Arena Eden di Arezzo ultimo appuntamento di Officine Social Movie, il festival a firma Orchestra Multietnica di Arezzo e Officine della Cultura, con Ottavia Piccolo. (FB: @officine.dellacultura.3 – IG: @officinedellacultura)

Ottavia Piccolo ad Officine Social Movie

Ultimo appuntamento del festival a firma Orchestra Multietnica di Arezzo e Officine della Cultura con la prima programmazione in città del film “Occident Express”

Lunedì 12 luglio, all’Arena Eden di Arezzo, ultimo appuntamento con il festival Officine Social Movie e assegnazione dei premi per la Miglior Colonna Sonora, a cura dell’Orchestra Multietnica di Arezzo, e Giuria Popolare, decretato dai voti del pubblico online ma anche dal vivo nel corso delle giornate del festival. Ingresso gratuito.

L’appuntamento sul palcoscenico dell’Arena è alle ore 21:15 con due ospiti d’eccezione: l’attrice Ottavia Piccolo, presidente della giuria del concorso di cortometraggi, e il regista Simone Marcelli. Nell’occasione del festival sarà per la prima volta proiettato al cinema e in città il film “Occident Express (Haifa è nata per star ferma)”, riscrittura per il grande schermo del fortunato spettacolo teatrale firmato da Stefano Massini, prodotto da Teatro Stabile dell’Umbria e Officine della Cultura, che ha portato Ottavia Piccolo, insieme ai Solisti dell’Orchestra Multietnica di Arezzo, sui più importanti palcoscenici teatrali italiani e non solo. Doppia occasione di prestigio per la città di Arezzo che ha partecipato al film, oltreché con una tra le sue formazioni orchestrali più rinomate, con uno dei suoi luoghi storici oltreché simbolici: il Teatro Petrarca nei cui spazi è stato girato interamente il lungometraggio diretto da Simone Marcelli grazie alla collaborazione con il Comune di Arezzo e la Fondazione Guido d’Arezzo.

Il lungo viaggio di Haifa con la nipotina di 4 anni, raccontato da Ottavia Piccolo in “Occident Express”, sarà anche occasione di confronto per il pubblico del festival grazie alla partecipazione all’incontro dell’Associazione Linea d’Ombra, nata a Trieste e attiva nella raccolta fondi – a cui il pubblico è invitato a partecipare – per sostenere le popolazioni migranti lungo la rotta balcanica.

La serata vedrà infine l’assegnazione degli ultimi due riconoscimenti del concorso di cortometraggi, Premio Miglior Colonna Sonora e Premio Giuria Popolare, dopo la recente proclamazione, ex aequo, dei due vincitori nella serata di lunedì 5 luglio: Chris Holt con il film “3 Sleeps” e Ryan William Harris con il film “Eggshell”. Ulteriori premi già assegnati il Premio Libertà di Gusto di Prodigio Divino a Antonio Losito per “Pappo e Bucco”; Premio Nessun Uoomo è un’Isola assegnato dalla Sezione Soci Arezzo di Unicoop Firenze a Valerio Gnesini per il film “Uno dopo l’altro”; Premio Linguaggio Giovanile assegnato dagli studenti del Liceo Artistico “Piero della Francesca” a Alessandro Haber per il film “Il Gioco”.

Officine Social Movie è un progetto di Orchestra Multietnica di Arezzo, Officine della Cultura e Cesvot in collaborazione con il Liceo Artistico Coreutico Scientifico Internazionale “Piero della Francesca” annesso al Convitto Nazionale “Vittorio Emanuele II” di Arezzo, Associazione Autismo Arezzo, Poti Pictures e il contributo della Fondazione CR Firenze, del Comune di Arezzo nell’ambito del bando “#ripARtiamoinsieme – Giovani Protagonisti – Il Comune ti coinvolge”, di Prodigio Divino e della Sezione Soci Arezzo di Unicoop Firenze. Protagonisti speciali dell’evento proprio gli studenti del Liceo aretino, animatori dei tanti aspetti della complessa macchina del festival, dalla giuria dei cortometraggi in concorso, all’organizzazione, alla promozione social.

Ulteriori informazioni presso Officine della Cultura, tel. 0575 27961 – 3388431111 – segreteria@officinedellacultura.org.

FB: @officine.dellacultura.3 – IG: @officinedellacultura –

Condividi: