L’immaginazione contro gli stereotipi, dalla parte delle bambine. Venerdì 2 e sabato 3 novembre, alle ore 17.00, all’interno di Gender Bender Festival.

Ringraziamo l’Ufficio Stampa de La Baracca – Testoni Ragazzi per averci segnalato questo evento.

L’immaginazione contro gli stereotipi, dalla parte delle bambine

 

Venerdì 2 e sabato 3 novembre alle ore 17.00, all’interno di Gender Bender Festival, è in scena in prima nazionale “Filles & Soie” di Séverine Coulon. Uno spettacolo ironico e visionario sull’ossessione per le apparenze attribuita ai personaggi femminili nelle fiabe, per riscrivere e liberare le protagoniste e antagoniste dei racconti tradizionali. Per bambine e bambini da 6 a 10 anni, programmato nell’ambito di Teatro Arcobaleno e col sostegno di Nuovi Mecenati – Fondazione Franco Italiana per la creazione contemporanea.

Questa settimana è tempo del primo appuntamento internazionale della stagione al Testoni Ragazzi, il teatro per l’infanzia e la gioventù di Bologna, con un appuntamento programmato all’interno di Gender Bender, il festival internazionale sugli immaginari della cultura contemporanea legati alle rappresentazioni del corpo e delle identità.

“Voglio parlare della femminilità e del corpo della donna, della vecchiaia di questo corpo e dei suoi difetti, di ciò che lo si costringe a subire per perfezionarlo. Vorrei parlare di questo con tutte le bambine, e vorrei che i bambini a fianco lo recepissero anche loro”. È con queste parole che Séverine Coulon presenta il suo “Filles & Soie”, consigliato dai 6 ai 10 anni e prodotto dal francese Théâtre à la Coque. Uno spettacolo presentato in prima nazionale questa settimana, venerdì 2 e sabato 3 novembre alle ore 17.00.

testoni ragazzi 9829-1

Da sola sul palco, Séverine Coulon rivisita i racconti di “Biancaneve”, “La Sirenetta” e “Pelle d’asino” per mettere in discussione la visione della femminilità. Attraverso il suo corpo formoso e un teatro di oggetti, l’attrice e marionettista prende come punto di partenza le illustrazioni di Louise Duneton, evocando con umorismo e derisione quell’ossessione per le apparenze che la cultura sembra voler inculcare nelle bambine, sin dalla tenera età. Dall’album illustrato al palcoscenico, i disegni assumeranno forme diverse, trasformandosi in figurine di seta e finendo per diventare oggetti teatrali.
Fedele all’estetica dell’illustratrice, Coulon sconfigge gli stereotipi e trasforma la storia secondo il proprio volere. Queste storie di personaggi femminili vengono raccontate con leggerezza, finendo per parlare al pubblico del potere liberatorio dell’immaginazione sui pregiudizi, e del bisogno di espressione e libertà per le identità e i corpi, di tutte e tutti, a ogni età.

Attrice, regista teatrale e marionettista francese, Séverine Coulon ha fatto parte della compagnia Tro-Héol dal 1998 al 2006, recitando in numerosi spettacoli tra cui “Il faut tuer Sammy”, spettacolo di marionette di cui è anche autrice. Nel 2006 ha creato e interpretato “La mer en pointillés” per la compagnia Bouffou Théâtre à la Coque, con cui collabora attivamente.
Sabato 3 novembre alle ore 18.00 è prevista una conversazione con l’autrice condotta da Greta Pieropan, dramaturg e critica, sempre all’interno del programma di Gender Bender Festival.

Lo spettacolo è presentato grazie al sostegno di Nuovi Mecenati – Fondazione Franco Italiana per la creazione contemporanea, ed è all’interno del programma di Gender Bender Festival e della programmazione di Teatro Arcobaleno, progetto per un’educazione alle differenze di genere e di orientamento sessuale che coinvolge in rete Il Cassero LGBTI Center, La Baracca – Testoni Ragazzi, ATER Associazione Teatrale Emilia Romagna, Teatro Laura Betti di Casalecchio di Reno, Comune di Casalecchio di Reno, Istituzione Casalecchio delle Culture, ERT Emilia Romagna Teatro Fondazione, ITC Teatro/ Teatro dell’Argine, CSGE – Centro Studi sul Genere e l’Educazione del Dipartimento di Scienze dell’Educazione Giovanni Maria Bertin dell’Università di Bologna, LInFA – Luogo per l’Infanzia, le Famiglie, l’Adolescenza, Commissione Pari Opportunità Mosaico – ASC InSieme.
Teatro Arcobaleno è reso possibile dal contributo della Regione Emilia-Romagna – Assessorato al Bilancio, Riordino istituzionale, Risorse Umane e Pari opportunità e del Comune di Bologna – Settore Cultura. Il programma completo è disponibile su www.teatroarcobaleno.net.

testoni ragazzi 9829-2

Venerdì 2 novembre, ore 17.00
Sabato 3 novembre, ore 17.00
presso Teatro Testoni Ragazzi (via Matteotti 16, Bologna)
all’interno di Gender Bender Festival
FILLES & SOIE
Spettacolo fuori abbonamento, tout public, consigliato a partire dai 6 anni.

Regia e interprete: Séverine Coulon
Coadiuvata da: Jean-Louis Ouvrard
Collaborazione artistica: Louise Duneton
Musiche: Sébastien Troester
Coreografia: Lætitia Angot
Programmato con il sostegno di Nuovi Mecenati – Fondazione Franco Italiana per la creazione contemporanea
Biglietti acquistabili su www.testoniragazzi.it o presso il teatro, dal martedì al venerdì dalle 16.00 alle 19.00 o il giorno stesso, a partire da un’ora prima della rappresentazione. Intero: 12€; Ridotto GB Card, Soci Coop , Danza Card, Arcigay, Lesbiche Bologna: 10€; Adulto e bambino: 8 € a persona; Studenti Universitari: 8 €.
Per informazioni: 051/4153718 dal martedì al venerdì dalle ore 14.00 alle 17.00; informazioni@testoniragazzi.it. La stagione completa e tutte le attività del teatro sono disponibili su www.testoniragazzi.it.
Il Teatro Testoni Ragazzi (via Matteotti 16, Bologna) è aperto durante tutta la settimana dal martedì al venerdì dalle 16.00 alle 19.00. In concomitanza con l’apertura della biglietteria, gli spazi per il gioco e la lettura sono a disposizione dei bambini e degli adulti che li accompagnano a teatro. Grazie alla collaborazione con Salaborsa Ragazzi, inoltre, i possessori della tessera bibliotecaria possono prendere in prestito i libri disponibili e riconsegnarli a teatro o in Piazza Maggiore.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.