Contenuti Zero da un’idea di Giuseppe Scoditti, venerdì 25 e sabato 26 maggio 2018, ore 21.00, Zelig Cabaret, Milano.

Ringraziamo l’Ufficio Stampa dello Zelig Cabaret per averci segnalato questo evento.

ZELIG CABARET – Viale Monza 140 – Milano

venerdì 25 e sabato 26 MAGGIO 2018 – ore 21

CONTENUTI ZERO

da un’idea di Giuseppe Scoditti

con

Lorenzo Attanasio, Bruno Bassi, Valentina Cardinali, Roberta Crivelli, Andrea Delfino, Carlo Giammusso, Serena De Siena, Tano Mongelli, Giuseppe Scoditti

musiche Tano e l’Ora d’Aria — coreografie Roberta Crivelli

grafica e locandina Ehsan Mehrbaksh

produzione Officine Buone e Misanderstendo

ingresso: 15€ tavolo – 12€ tribuna

I prezzi indicati si intendono senza consumazione ed eventuale prevendita

zelig 9872

Infoline e prenotazioni tel. 02.255.1774 (dal lunedì al venerdì dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18.00 – nelle sere di spettacolo anche dalle 18 alle 20.00 – sabato e domenica dalle 18.00 alle 20.00). Acquisti online su www.ticketone.it

Nato da un’idea di Giuseppe Scoditti, stanco di essere contratto e serioso in spettacoli drammatici, “Contenuti Zero Varietà” arriva il 25 e 26 Maggio per la prima volta a Zelig Cabaret.

Messo in scena dagli attori della compagnie Misanderstendo e Tano e L’Ora D’Aria, Contenuti Zero propone un tipo di serata di varietà con sketch teatrali, burlesque, ospiti speciali e tanta musica dal vivo. Ciò che rende forte questo Varietà è che, a calcare la scena, sono nove ragazzi con talenti diversi e poliedrici: Lorenzo Attanasio (batterista), Bruno Bassi(contrabbassista), Valentina Cardinali (cantattrice), Roberta Crivelli (ballerina burlesque-attrice), Andrea Delfino (scri-a-ttore), Carlo Giammuso (pianistattore), Tano Mongelli (cantautore-attore), Paola Giannini (attrice) e Giuseppe Scoditti (presentatore-capocomico-scri-a-ttore).

Il loro obiettivo è diventare un evento di riferimento, riportando una potenza comica a Milano, città che è sempre stata culla del cabaret teatrale italiano (Iannacci e Fo, solo per citarne due), facendo incontrare la tradizione comica italiana con quella inglese. Una delle influenze, oltre ai grandi comici della tradizione italiana, Walter Chiari, Proietti, De Filippo, sono stati i Monty Python, gruppo comico britannico attivo tra gli anni ’60 e ’80, che ha liberato la comicità da ogni confine e tecniche classiche, facendola esplodere in ogni direzione possibile. Ciò che la compagnia mette in scena non è quindi una comicità spiccia ma al contrario surreale e nuova, infatti, nel marasma creato da questi eccelsi cabaret-artisti, c’è spazio per la riflessione attraverso la follia.

Il punto d’incontro con il pubblico non è nel quotidiano, nell’attualità, ma nella follia. Ci troviamo a condividere il territorio del sogno, della pazzia al cui interno si può anche trovare ciò che viviamo ogni giorno ma non è l’argomento trattato.

Abbiamo scoperto che la struttura dello sketch comico assomiglia a quella dei sogni. Infatti, spesso, i sogni, a posteriori, ci fanno ridere perché l’inconscio mescola il vissuto in modo totalmente casuale e assurdo e questo può essere un nuovo metodo di scrittura.

(Misanderstendo)

Cosa è “Contenuti Zero”?

Contenuti Zero è principalmente uno spettacolo comico, libero, scaccia – pensieri.

Il teatro è divertimento, gioco gioioso e, soprattutto, intrattenimento.

Tuttavia, ha perso queste caratteristiche. Il momento teatrale non viene più vissuto come evento di pura “evasione” ma come impegno sociale, intellettuale e concettuale (cosa del tutto legittima e che noi comprendiamo). Non accade più che andiamo a teatro per “staccare la spina” e “farci una bella risata”; quando andiamo a teatro, dobbiamo solo riflettere, pensare, osservare da vicino le sciagure dell’umanità, vedere mamme che uccidono i figli o uomini che riversano sulla scena le loro complesse paranoie.

Per carità, non è una cosa brutta ma Contenuti Zero va contro tutto questo.

Non vogliamo raccontarvi niente, ma farvi divertire. Regalare una risata a chi più ne ha bisogno e farlo poi rovesciare dalla sedia.

Contenuti Zero è una risata continua, uno sketch dopo l’altro, uno spettacolo dove si ride, si canta e si balla.

Perché il Varietà?

Il contenitore mediante il quale realizziamo tutto questo è il Varietà.

Genere ormai scomparso, palestra per tutti i grandi attori dello spettacolo italiano ( da De Sica a Tognazzi, fino al vero maestro, Totò ), amato dai futuristi per la sua dinamicità, frizzante, in continua trasformazione.

Il varietà italiano era definito proprio da Totò un “grande vivaio” ovvero un enorme macchina scenica all’interno della quale con ritmo frenetico si alternavano bellissime soubrette a stravaganti macchiette, prestigiatori misteriosi a cantanti lirici, straordinari mattatori della scena a balletti in costume paillettato.

Più che mai sentiamo l’esigenza, oggi, di regalare al pubblico un’esperienza di divertimento assoluto e spensieratezza senza l’obiettivo di dover raccontare qualcosa e questo mezzo ci sembra il più consono.

Si tratta di un varietà nuovo, adattato ai nostri giorni, svecchiato e fresco. Gli sketch, le canzoni e i balletti sono tutti inediti.

Non manca, tuttavia, qualche piccolo omaggio a personaggi illustri di questo mondo e non mancano, soprattutto, le figure classiche come quelle del presentatore mattatore, la spalla comica, la soubrette, la caratterista, il pezzo di burlesque, tutte rimodernate per il pubblico di oggi.

***********************************************************

INFORMAZIONI PER IL PUBBLICOINIZIO SPETTACOLO ore 21.00

ZELIG CABARET – Viale Monza 140 – 20125 Milano – www.areazelig.it – Ingresso consentito ai maggiori di anni 14

ingresso: ingresso: 15€ tavolo – 12€ tribuna I prezzi indicati si intendono senza consumazione ed eventuale prevendita

Infoline e prenotazioni tel. 02.255.1774 (dal lunedì al venerdì dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18.00 – nelle sere di spettacolo anche dalle 18 alle 20.00 – sabato e domenica dalle 18.00 alle 20.00). Acquisti online su www.ticketone.it

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.