Valentina Dal Mas il 28 luglio a Lugano (Svizzera) con “Da dove guardi il mondo?”, realizzato con la direzione tecnica di Martina Ambrosini.

Ringraziamo l’Ufficio Stampa per averci segnalato questo evento.

VALENTINA DAL MAS

Da dove guardi il mondo?

realizzato con la direzione tecnica di Martina Ambrosini

il 28 luglio 2018

a Lugano

la piccionaia 9914

 

 

È stata l’autrice rivelazione del Premio Scenario Infanzia 2017, il più importante riconoscimento nazionale per il teatro emergente under35 dedicato alle giovani generazioni: nata a Valdagno nel 1988, la giovane danzatrice e attrice Valentina Dal Mas è un’eccellenza artistica e creativa che riempie di orgoglio il nostro territorio. Gli studi a Parigi e in Italia con i maggiori coreografi internazionali, una solida collaborazione con la storica compagnia Abbondanza/Bertoni e, più recentemente, l’inizio di un percorso produttivo con La Piccionaia. Fino al premio ricevuto l’anno scorso con la sua prima creazione autoriale. Ed è proprio con questo lavoro, dal titolo “DA DOVE GUARDI IL MONDO?”, che Valentina Dal Mas sarà il 28 luglio in Svizzera a Lugano, ospite dell’8° edizione del “LONGLAKE FESTIVAL DI LUGANO”.

Lo spettacolo colpisce per la coerenza dei linguaggi messi in opera – recitava la motivazione della Giuria – e per il rigore con cui il corpo-voce dell’artista è capace di mostrare, senza retoriche e ideologie, il percorso di crescita di una bambina ‘diversa’. Attraverso una danza spezzata che diviene parola interpretata, leggera e fluida, per poi tornare al movimento senza soluzione di continuità, Valentina Dal Mas riesce a parlarci non solo della singola bambina quanto della condizione di ‘minorità’ che accompagna ogni infanzia nel confronto con il mondo adulto delle regole e della norma, suggerendo ad ognuno che è sempre possibile cercare e trovare un ‘punto di allegria’.

 

Scritto e interpretato da Valentina Dal Mas con la sapiente direzione tecnica di Martina Ambrosini, lo spettacolo è una co-produzione Abbondanza/Bertoni – La Piccionaia ed è dedicato al giovane pubblico a partire dai 6 anni. Protagonista è Danya, una bambina di nove anni che non ha ancora imparato a scrivere. Lungo il cammino che porta alla scrittura si ferma, perde dei pezzi. Forse le mancano, o forse quelli che ha non sono giusti per lei. Passo dopo passo, incontra quattro amici, ognuno portatore di qualità fisiche, caratteriali e comportamentali che li rendono diversi e unici di fronte ai suoi occhi curiosi. Il primo si distingue per fermezza e precisione, il secondo per determinazione e rigore, il terzo per fantasia e desiderio di scoperta, il quarto per volontà di raccogliere e unire. Danya impara a conoscere i quattro amici. Si diverte a provare ad essere come loro nel modo di muoversi, di parlare e di relazionarsi con loro stessi, gli altri e il mondo. Di ognuno conserva qualcosa e, pezzo dopo pezzo, Danya riesce a completare il suo puzzle e a riprendere il cammino per giungere al suo “punto di allegria”.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.