Festival delle Nazioni 2018, L’Arancia rubata, ovvero Mozart in viaggio verso Praga, sabato 1 settembre 2018, ore 21.00, Citerna, Chiesa di San Francesco.

Ringraziamo l’Ufficio Stampa per averci segnalato questo evento

Festival delle Nazioni 2018

L’Arancia rubata
sabato 1 settembre 2018
ore 21:00

Citerna – Chiesa di San Francesco

L’ARANCIA RUBATA ovvero MOZART IN VIAGGIO VERSO PRAGA
liberamente ispirato al racconto di EDUARD MÖRIKE
testo e voce narrante di SANDRO CAPPELLETTO
musica in prima esecuzione assoluta di CLAUDIO SCANNAVINI
commissione Festival delle Nazioni
Hoffmann Trio
Inesa Baltatescu violino, Giovanni Landini violoncello, Marta Ceretta pianoforte
Giulia De Blasis soprano

officine 9802-1

Ladislao Mittner, il grande storico della letteratura tedesca, definisce la novella di Eduard Mörike Mozart in viaggio verso Praga «indubbiamente la più bella di tutto l’Ottocento tedesco». Pubblicata nel 1856, in occasione del primo centenario della nascita di Mozart, «raggiunge un perfetto equilibrio fra l’eleganza e l’angoscia, la garbata socievolezza e la solitudine interiore, l’amore per la festa della vita e il rabbrividente presagio della morte» (Claudio Magris).

officine 9802-2
Wolfgang e Costanze devono raggiungere Praga per il debutto di Don Giovanni. Si fermano in una locanda, il pomeriggio è caldissimo, lui ha bisogno di passeggiare, si perde nel fresco di un bosco. Ha sete, vede un albero, allunga una mano, ghermisce un’arancia, ne divora il succo. In quello stesso istante, gli ritorna alla mente un motivo, ascoltato anni prima, durante una gita in barca nel Golfo di Napoli, durante una battaglia navale tra adolescenti, così festosa, così erotica. Poi, accade l’incanto: una sera e una notte irreali, sospese, oltre il tempo che incombe, mentre si intrecciano sguardi, passioni, premonizioni. Musica e parole. «Di rider finirai pria dell’aurora»: la minaccia del Commendatore incombe. Wolfgang e Costanze devono partire, non c’è più tempo. Dalla terrazza del castello che li ha ospitati, tutti guardano la carrozza con a bordo i due sposi allontanarsi fino a quando anche l’ultima nuvola di polvere alzata dagli zoccoli dei cavalli si dissolve. L’incanto è finito. Mozart corre incontro al proprio destino.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.