→ Scadrà il 15 giugno 2022 il bando di partecipazione al Premio Letterario Giuseppe Dessì, 37ª edizione che si terrà dal 18 al 25 settembre a Villacidro (Sud Sardegna)

Premio letterario “Giuseppe Dessì”

al via le iscrizioni alla trentasettesima edizione in programma dal 18 al 25 settembre a Villacidro (Sud Sardegna).

Primi passi per il trentasettesimo Premio “Giuseppe Dessì”, il concorso letterario intitolato allo scrittore sardo, in programma – come sempre – a settembredal 18 al 25, a Villacidro, la cittadina del Sud Sardegna dove l’autore di “Paese d’ombre” aveva le sue radici. La Fondazione Dessì, organizzatrice della manifestazione insieme all’Amministrazione Comunale, ha infatti lanciato il bando di partecipazione, che si può scaricare dal sito www.fondazionedessi.it.


Requisiti e regole sono quelli consueti: il premio letterario si articola in due sezioni, Narrativa e Poesia, ed è aperto alle opere di scrittori e poeti in lingua italiana pubblicate dopo il 31 gennaio 2021. I volumi, accompagnati dalle generalità e i recapiti dei loro autori, vanno spediti (in undici copie) entro e non oltre il prossimo 15 giugno alla segreteria organizzativa della Fondazione Dessì, in via Roma, 65 – 09039 Villacidro (SU).


 
Le opere pervenute (nella scorsa edizione furono in totale 321: 197 per la Narrativa e 124 per la Poesia) verranno valutate dalla qualificata giuria presieduta da Anna Dolfi (massima studiosa dell’opera di Dessì) e composta da Duilio Caocci, Giuseppe Langella, Giuseppe Lupo, Luigi Mascheroni, Gino Ruozzi, Stefano Salis, Gigliola Sulis e da un rappresentante della Fondazione Dessì; agli stessi giurati spetterà quindi il compito di selezionare i finalisti, tre per la Narrativa e tre per la Poesia, che verranno proclamati nella consueta cerimonia di premiazione in programma sabato 24 settembre a Villacidro.


 
Anche quest’anno al supervincitore di ciascuna delle due sezioni spetterà un premio di cinquemila euro (millecinquecento euro, invece, agli altri finalisti), insieme alla gratificazione di iscrivere il proprio nome nell’albo d’oro del concorso letterario accanto a quelli dei vincitori delle trentasei edizioni precedenti: Giulio Petroni, Franco Rella, Fiora Vincenti, Salvatore Mannuzzu, Massimo Griffo, Maria Corti, Roberto Barbolini, Claudio Marabini, Nico Orengo, Roberto Piumini, Laura Pariani, Marcello Fois, Elio Bartolini, Sandro Onofri, Enrico Palandri, Diego Marani, Giuseppe Pediriali, Francesca Sanvitale, Andrea Vitali, Giulio Angioni, Cesare De Marchi, Alessandro De Roma, Simona Vinci, Michela Murgia, Francesco M. Cataluccio, Niccolò Ammaniti, Salvatore Silvano Nigro, Giuseppe Lupo, Antonio Pascale, Maurizio Torchio, Edgardo Franzosini, Carmen Pellegrino, Sandra Petrignani, Francesco Permunian, Melania G. Mazzucco e Marco Belpoliti per la Narrativa; Piero Bigongiari, Maura Del Serra, Roberto Sanesi, Giorgio Orelli, Margherita Guidacci, Silvio Ramat, Ignazio Delogu, Paolo Ruffilli, Alfredo Giuliani, Alessandro Fo, Maria Luisa Spaziani, Giuseppe Conte, Franco Marcoaldi, Franco Cocco, Roberto Mussapi, Elio Pecora, Alda Merini, Biancamaria Frabotta, Giovanni Campus, Cesare Viviani, Giancarlo Pontiggia, Patrizia Cavalli, Antonella Anedda, Fabio Pusterla, Antonio Riccardi, Eugenio De Signoribus, Gilberto Isella, Gian Piero Bona, Alba Donati, Mariagiorgia Ulbar, Milo De Angelis, Maria Grazia Calandrone, Alberto Bertoni, Patrizia Valduga, Maurizio Cucchi e Alessandro Rivali per la Poesia.


 
Oltre ai premi per la Narrativa e per la Poesia, nel corso della cerimonia verranno consegnati anche gli altri due riconoscimenti abituali dell’appuntamento villacidrese: il Premio Speciale della Giuria (anche questo di cinquemila euro) e il Premio Speciale della Fondazione di Sardegna. Riservato a un autore o a un’opera di vario genere letterario, il primo è stato conferito in passato a protagonisti della cultura e della società come Luigi Pintor, Sergio Zavoli, Alberto Bevilaqua, Arnoldo Foà, Francesco Cossiga, Marco Pannella, Piero Angela, Ascanio Celestini, Mogol, Philippe Daverio, Toni Servillo, Piera Degli Esposti, Salvatore Settis, Remo Bodei, Ernesto Ferrero, Claudio Magris, Luciano Canfora e Dacia Maraini, tra gli altri. Il secondo viene invece assegnato dal consiglio d’amministrazione della Fondazione Dessì con la Fondazione di Sardegna, partner del Premio, a una personalità del panorama culturale, artistico e/o musicale per l’attività svolta nell’annualità di riferimento: Giacomo Mameli, i Tenores di Neoneli, Carlo Ossola, Massimo Bray, Vittorino Andreoli, Ferruccio de Bortoli, Lina Bolzoni, Tullio Pericoli, Renata Colorni, Andrea Kerbaker e Nicola Piovani sono i premiati delle precedenti edizioni.


 
La cerimonia delle premiazioni sarà, come da tradizione, il momento clou della consueta settimana di appuntamenti culturali – presentazioni di libri, incontri con autori, spettacoli, concerti, mostre – che dal 18 al 25 settembre farà da cornice al premio letterario organizzato dalla Fondazione Giuseppe Dessì e il Comune di Villacidro con il patrocinio del Consiglio Regionale della Sardegna, dell’Assessorato Regionale della Pubblica Istruzione, della Fondazione di Sardegna, del Ministero della Cultura e del GAL Linas Campidano.
 
Bando e altre informazioni sul premio sono disponibili al sito (www.fondazionedessi.it) e alla pagina Facebook (www.facebook.com/PremioLetterarioGiuseppeDessi) della Fondazione Dessì, mentre la segreteria organizzativa risponde ai numeri 070931438734741176553406660530, e all’indirizzo di posta elettronica info@fondazionedessi.it.

www.fondazionedessi.it
 
* * *

FONDAZIONE GIUSEPPE DESSÌ
via Roma 65 • 09039 Villacidro (SU)
tel. 070 93 14 387 • 347 41 17 655 • 340 66 60 530
fax 178 22 18 462
E-mail: info@fondazionedessi.it
www.fondazionedessi.it
 
Ufficio stampa:
RICCARDO SGUALDINI • tel. 347 83 29 583 • E-mail: tagomago.1@gmail.com
MARIA CARROZZA • tel. 346 30 47 620 • E-mail: mari.carrozza@gmail.com

Condividi: