In libreria per Longanesi “Quel che so di lei. Donne prigioniere di amori straordinari” di Monica Guerritore, 280 pagine, euro 16,40.
Ringraziamo l’Ufficio Stampa della Longanesi per averci segnalato questo libro.

MONICA GUERRITORE

Quel che so di lei
Donne prigioniere di amori straordinari
Longanesi
In libreria dal 29 agosto 2019
Pagine: 280
Prezzo: 16,40

Giulia Trigona, zia di Giuseppe Tomasi di Lampedusa, viene trovata morta il 2 marzo 1911 nella stanza di un albergaccio vicino alla stazione Termini. È stata uccisa dal suo amante, al quale aveva concesso un ultimo appuntamento dopo averlo lasciato. È un femminicidio terribile, il primo a essere seguito dalle testate nazionali e ad appassionare il pubblico. Che cosa cercava, Giulia, in quella stanza dalle mura scrostate? Cosa porta le donne a consegnarsi al proprio assassino, reale o metaforico?

In cerca di risposta a questa domanda Monica Guerritore ripercorre le orme di Giulia. Otto figure affiancano il suo viaggio, otto donne che, come la Trigona, hanno conosciuto la perdita, il tradimento, la passione, la caduta, la ribellione, il coraggio, la violenza, in certi casi la morte. Sono i grandi personaggi femminili che Monica ha interpretato nel corso della sua carriera, le donne che raccontano le donne: da Carmen a Madame Bovary, da Oriana Fallaci alla Lupa di Verga fino a Marianne di Scene da un matrimonio. Attraverso il racconto delle loro vicende Monica Guerritore racconta un “eterno femminino” nel quale ogni donna può riconoscersi, seguendo un filo rosso di sangue, passione e resistenza che porta verso la conquista di una nuova consapevolezza femminile. Un percorso ancora incompleto, tutto da conquistare.

MONICA GUERRITORE, grande personalità del teatro italiano, esordisce a soli 16 anni con la regia di Giorgio Strehler ne Il giardino dei ciliegi e costruisce la sua carriera interpretando, al cinema e in teatro, personaggi femminili intensi e complessi, dalla Lupa, a lady Macbeth, Signorina Giulia, Madame Bovary, Carmen. Autrice e drammaturga, scrive e interpreta, tra gli altri, spettacoli di grande successo come Giovanna D’Arco (oltre 300 repliche e rappresentazioni a New York e Londra) e Mi chiedete di parlare su Oriana Fallaci.
Testimonial della Fondazione Veronesi, ha avuto e vinto un tumore al seno nel 2006. È autrice del memoir La forza del cuore (Mondadori 2010).

@LibriLonganesi #SalottoLetterario #Longanesi #Igenidelmale #ValterTucci

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.