#Relive: #23settembre2017, le #Zebre colgono il primo successo in #Sudafrica di un club italiano. #SouthernKings battuti con sei mete nella prima vittoria dell’era #Bradley

RELIVE: 23 SETTEMBRE 2017, LE ZEBRE COLGONO IL PRIMO SUCCESSO IN SUDAFRICA DI UN CLUB ITALIANO

SOUTHERN KINGS BATTUTI CON SEI METE NELLA PRIMA VITTORIA DELL’ERA BRADLEY 

Guinness PRO14, Nelson Mandela Bay Stadium, Port Elizabeth, South Africa 23/9/2017 Southern Kings vs Zebre Zebre’s Marcello Violi Mandatory Credit ©INPHO/Richard Huggard

[Violi in azione al Nelson Mandela Bay Stadium – Inpho]

Un’altra gara che ha segnato in positivo la storia delle Zebre potrà essere rivista da tutti gli appassionati di rugby italiani ed in particolare dai tifosi della franchigia multicolor. Le lancette torneranno indietro al 23 settembre 2017 quando per la prima volta un club italiano vinse una gara ufficiale in Sudafrica: si tratta del successo dello Zebre Rugby Club contro i Southern Kings 43-17. 

Nel quarto turno del nuovo Guinness PRO14 -ampliato con l’ingresso nell’state 2017 delle due squadre sudafricane- le Zebre colgono la loro prima vittoria sotto la direzione tecnica del nuovo allenatore Michael Bradley, ex mediano di mischia della nazionale irlandese ed ex coach di Connacht, Edinburgh e della nazionale della Georgia al mondiale 2015. 

Le Zebre sono tra i primi club ad affrontare la doppia trasferta sudafricana. Dopo aver ben figurato contro i Cheetahs il weekend precedente segnando 5 mete nella sconfitta di Bloemfontein, Castello e compagni si presentano con tante ambizioni e fiducia al Nelson Mandela Bay Stadium di Port Elizabeth. 

Di fronte i rossoneri Kings, anch’essi alla ricerca del loro primo successo nel Guinness PRO14 dopo due sconfitte in Europa e quella casalinga della settimana precedente contro il Leinster. Tra le fila dei rossoneri c’è l’ex Andries Van Schalkwyk che ha salutato le Zebre proprio poche settimane prima, dopo cinque stagioni a Parma e ben 23 mete segnate in 94 partite. 

Tante le novità giunte dal mercato nella rosa 2017/18 delle Zebre che vede molte facce nuove in campo in questa sfida tra cui alcuni dei giovani più promettenti del panorama italiano quali Renato Giammarioli, Matteo Minozzi, l’inglese David Sisi proveniente dal Bath, l’utility back irlandese Ciaran Gaffney, le prime linee Sami Panico e Roberto Tenga ed il permit player proveniente dalle Fiamme Oro Rugby Giovanni Licata. 

Una gara spettacolare e molto veloce, nello stile imposto dal nuovo staff tecnico delle Zebre. Una partita sempre controllata dai bianconeri nel punteggio dopo il 22-3 a favore della franchigia di base a Parma all’intervallo. I sudafricani però non hanno mollato ed hanno provato a rientrare in partita in un secondo tempo che ha fruttato ben 5 mete.

La giornata dei record per le Zebre che hanno segnato sei mete, record assoluto nella competizione dall’ingresso nel 2012. Mai le Zebre avevano conquistato il bottino completo dei cinque punti lontano dallo Stadio Lanfranchi di Parma, nella vittoria con lo scarto più ampio della loro storia di ben 26 punti. 

Il primo successo di una squadra italiana nella Rainbow Nation ha significato una grande iniezione di fiducia per il futuro sia per la nuova squadra che per la nuova società diretta da Andrea Dalledonne.

In particolare la partita sarà trasmessa:

Domenica 17 maggio alle ore 15 su facebook: www.facebook.com/Zebrugby/videos/253639209090942

Domenica 17 maggio alle ore 15 su Youtube: https://youtu.be/3K8BOYRbuDA

Al termine della prima visione i video rimarranno a disposizione per essere rivisti a piacere. 


RELIVE: RIVEDI I SUCCESSI PIU’ IMPORTANTI DELLA STORIA DELLE ZEBRE:

Il progetto delle repliche delle più emozionanti sfide delle Zebre proseguirà nelle prossime settimane, riportando nelle case del popolo ovale italiano il fascino del rugby internazionale del campionato celtico.

Sul sito del Guinness PRO14 sono disponibili i video integrali di alcune delle vittorie più emozionanti delle stagioni 2018/19 e 2019/20

#Relive #23settembre2017 #Zebre #ZebreRugby #Sudafrica #SouthernKings #Bradley

Condividi: