→ In streaming on line su www.teatro.it Roma Fringe Festival 2021, la festa del Teatro Indipendente. 19 aprile 2021 ore 19.30: Magda A very punk Soap Opera., (Guerrilla Sports!) (TW: @romafringefestival – FB: @RomaFringe – IG; @romafringefest)

Roma Fringe Festival 2021


la festa del Teatro Indipendente è online

20 aprile 2021 ore 19.30

Magda

A very Punk Soap Opera

Guerrilla Sports!

proveniente da
Roma

con
Valentina Violo, Riccardo Pumpo, Sebastiano Bottari, Valentina Cardinali

scritto da
Michele Furfari

diretto da
Guerrilla Sports!

Magda – A very punk soap opera è una commedia post-sovietica del collettivo Guerrilla Sports!  Quanto dobbiamo tenere alla nostra libertà?  Mai abbastanza, pensa Magda, escort BDSM che esercita la sua professione in una periferia oscura di un imprecisato paese dell’est. Magda fa la vita ormai da qualche anno e ha uno zoccolo duro di clienti che, sottomessi o meno, riempiono le sue giornate. Clienti affezionati, come il professore Pilatja, divorziato e con due figli a cui non paga gli alimenti per stare con lei; o i 12 schiavi, tra cui spiccano Dzuda, Pavel e Piotr.  Quello di Magda è un lavoro che le permette di togliersi qualche sfizio, ma non è sufficiente per raggiungere un Occidente che rimane tanto lontano quanto desiderato. Tutto cambia quando Magda è sedotta da Ysus, un giovane trapper che è passato dalle liriche sociali delle sue composizioni – come Pussy Money Weed, o Prorapsuperstar – al desiderio di fondare un movimento che permetta a un popolo schiavo e colonizzato culturalmente di tornare a credere in se stesso, trovando una possibilità di redenzione. E il simbolo di questa rinascita sarà proprio Magda, che si lascia convincere a abbandonare la professione e seguirlo, diventando una suffragetta per la lotta al racketing e per i diritti delle donne abusate. Magda – a very Punk Soap Opera, come il nome suggerisce, è una commedia punk, ed è punk in tutti i suoi aspetti: ci muoviamo nel solco dell’etica DIY, crediamo in un teatro povero, ma che esibisce orgogliosamente i suoi tratti scarni e essenziali.  La nostra protagonista esprime una visione libertaria, con rabbia e con dolore, ma senza rinunciare a una vitalità che vuole arrivare dritta al cuore dello spettatore.

Condividi: