Il Tavagnacco subisce una sconfitta casalinga per 1 a 0 a opera di Cittadella. (@UPCTavagnacco – @TavagnaccoCalcioFemminile – IG: @upc_tavagnacco)

Un errore dietro e tanti sprechi davanti: il Cittadella vince 1-0

Il Tavagnacco va sotto su calcio di rigore realizzato da Peruzzo. Reazione di orgoglio, ma l’imprecisione in fase di finalizzazione impedisce di trovare il pari.

Tradite da imprecisione e frenesia. Le ragazze del Tavagnacco ottengono la seconda sconfitta interna consecutiva. Tanto rammarico per un esito che, per quanto si è visto in campo, poteva e avrebbe meritato di essere diverso. Nei primi minuti le due squadre si studiano e commettono qualche errore tecnico. Il primo sussulto arriva al quarto d’ora quando Milan con un destro scalda i guanti a Toniolo. Le friulane difettano nell’ultimo passaggio e ricorrono alla conclusione dalla distanza con Zuliani al 27’: palla a lato. Le ospiti non impensieriscono le gialloblù fino al 36’ quando Donda interviene in leggero ritardo su Lattanzio in area: calcio di rigore. Sul dischetto si presenta Peruzzo che col mancino spiazza Beretta e porta avanti il Cittadella firmando il terzo gol contro il Tavagnacco negli ultimi 12 mesi. Tuttino e compagne non ci stanno e in chiusura di prima frazione di gioco si fanno vedere con una iniziativa di Milan che libera al tiro il capitano: blocca Toniolo.

Nella ripresa si gioca prevalentemente in una metà campo. Il Cittadella si chiude, ma la squadra di Rossi riesce anche nello stretto a combinare bene, tuttavia fallisce ogni conclusione. Accade al 50’ quando Kongouli libera Ferin a tu per tu col portiere avversario, ma la numero 17 è incerta al momento di battere a rete e viene chiusa in corner. In una delle poche sortite offensive, il Cittadella arriva al tiro (alto) con Lattanzio al 52’. Qualche istante dopo, Zuliani non riesce a correggere la traiettoria su una conclusione sbilenca di Devoto con il mancino e sfuma così un’altra opportunità. Poco dopo lo scoccare dell’ora di gioco, Caneo vince un contrasto in mezzo al campo e invece di servire una compagna, cerca la soluzione da fuori, poco precisa. La frenesia di recuperare il risultato gioca un brutto scherzo al Tavagnacco che non è neanche fortunato al 62’ quando un calcio di punizione di Kongouli termina alto di qualche centimetro sopra la traversa. La centravanti greca riesce a gestire al meglio un paio di possessi tra le linee avversarie e offre a Devoto la palla del pari, ma il destro di Flavia coglie solo l’esterno della rete. L’ultimo tentativo è di Milan a pochi minuti dal termine quando, invece di avanzare, sceglie di calciare troppo presto e non crea problemi a Toniolo. Le gialloblù tenteranno di risollevarsi durante la settimana in un impegno che, però, si annuncia molto complicato: la trasferta a Como contro la seconda in classifica.

TAVAGNACCO-CITTADELLA 0-1
TAVAGNACCO
Beretta, Donda (40’ st Stella), Rossi, Sciberras, Milan, Caneo (36’ st Roder), Tuttino, Grosso (1’ st Devoto), Zuliani, Kongouli, Ferin. Allenatore: Rossi.
A disposizione: Girardi, Moroso, Castro Garcia Cetrangolo.
CITTADELLA
Toniolo, Masu, Domi, Peruzzo, Lattanzio (40’ st Zorzan) , Saggion, Fracaros (25’ st Meneghetti), Martinuzzi (17’ st Pizzolato), Begal, Novelli (25’ st La Rocca), Ripamonti. Allenatore: Colantuono.
A disposizione: Peressotti, Schiavo, Martelli, Corazzi, Dilettuso.
Marcatori: al 38’ Peruzzo (rig.)
Arbitro: Di Renzo (sezione Bolzano).
Note: Ammonite: Zuliani, Novelli. Recupero: 2’ e 5’.

Condividi: