Il Tavagnacco esordisce con una sconfitta in Coppa Italia perdendo in casa 2 a 1 con il Napoli. (@UPCTavagnacco )

Tavagnacco sconfitto all’esordio in Coppa Italia: contro il Napoli finisce 1-2

 La squadra gialloblù, di fronte a un avversario sulla carta superiore, non sfigura. A fare la differenza la maggiore esperienza e le individualità campane.

Sconfitto con onore. All’esordio in gare ufficiali, il Tavagnacco cede al Napoli 1-2. In Coppa Italia, inserita in un girone proibitivo con i partenopei e il Pomigliano, la squadra di Recenti mostra grinta, orgoglio, ma è costretta a pagare dazio la minore esperienza e la mancanza di conoscenza dati i numerosi cambiamenti della rosa. Nel complesso la prestazione è positiva considerando il valore di c’era di fronte.

La gara scorre a buoni ritmi. La prima conclusione è opera di Taborda che in passato ha avuto qualche successo nelle soluzioni dalla distanza, ma in questo caso non coglie lo specchio della porta. La stessa calciatrice numero 31 è la prima a finire sul taccuino dell’arbitro prendendosi il cartellino giallo per aver bloccato irregolarmente in scivolata una avversaria. Le campane combinano bene al 7’ quando Ferrandi pesca Landa che di sinistro calibra male il pallonetto che scavalca Marchetti, ma termina alto sopra la traversa. Troppo statica la difesa friulana poco prima del quarto d’ora sulla percussione di Landa (la migliore in campo) che trova troppo sola in area Faria Gomes che con il piatto destro porta in vantaggio il Napoli. Le padrone di casa vanno vicinissime al pari a metà frazione di gioco con un calcio di punizione di Licco che Tasselli toglie dall’incrocio dei pali con un grande intervento. Sempre su calcio piazzato diretto, sfiora il palo una battuta dalla distanza potente di Taborda. Al 40’ un contrasto aereo fra Andreoli e Di Marino libera la porta per Licco che segna, ma l’arbitro Arnaut annulla per fallo in attacco. Il Tavagnacco insiste e in mischia la botta di Sara Novelli viene murata in angolo da De Sanctis. In chiusura di primo tempo una ripartenza gialloblù poteva essere sfruttata meglio da Julia Diaz Ferrer che opta per tirare da lontano invece di puntare bell’uno contro uno e attendere l’arrivo di qualche compagna.

La ripresa si apre con una giocata di prestigio di Ferrer che è sfortunatissima; la sua girata improvvisa va a scheggiare il palo. Dalla parte opposta è bravissima Landa a lavorare un pallone sulla fascia e a crossarlo per l’inserimento di Faria Gomes che sigla la doppietta personale: 0-2. Abile la formazione partenopea a capitalizzare al meglio: due reti in tre occasioni da gol. La porta di Marchetti non corre particolari rischi fino all’85’. Il colpo di testa di Pinna finisce fuori non di molto. Le ragazze di Reenti riescono ad accorcire le distanze quando è ormai troppo tardi. Un errore in fase di disimpegno della difesa del Napoli e un ottimo  pressing della neo-entrata Magni inducono all’errore Tasselli. Sul suo rinvio, il pallone termina sulla numero 26 gialloblù che sigla così il definitivo 1-2.

TAVAGNACCO-NAPOLI 1-2
TAVAGNACCO
Marchetti, Maroni, Taborda, Novelli G., Donda, Andreoli (31’ st Magni), Demaio, Novelli S. (14’ st Fischer), Moroso (31’ st De Matteis), Diaz Ferrer, Licco. Allenatore: Recenti.
A disposizione: Girardi, Dieude, Morleo, Castro Garcia, Ridolfi, Iacuzzi.
NAPOLI
Tasselli, Dulcic, Di Marino (1’ st Albertini), Di Bari, De Sanctis (21’ st Oliva), Franco, Ferrandi, Strisciuglio, Landa, Faria Gomes, Pinna. Allenatore: Lipoff.
A disposizione: Copetti, Repetti, Toomey, Illiano, Penna, Botta.
Marcatori: al 13’ e nella ripresa al 10’ Faria Gomes.
Arbitro: Arnaut (sezione Padova).
Note: Ammonite: Taborda, Donda, Novelli G., Di Bari. Recupero: 1’ e 4’.

Se ti è piaciuto questo post visita la nostra Home Page

Se sei interessato a leggere notizie che riguardano il Friuli Venezia-Giulia

Se sei interessato a leggere notizie di sport

Se sei interessato a leggere notizie di calcio femminile

Se sei interessato a leggere notizie dell’UPC Tavagnacco

Condividi: