→ Successo interno per il Tavagnacco che isupera 2 a 1 il Brescia. (TW: @UPCTavagnacco – @TavagnaccoCalcioFemminile – IG: @upc_tavagnacco)

Successo gialloblù di rabbia e determinazione: 2-1 al Brescia

Dopo un primo tempo contratto, nella ripresa Milan porta in vantaggio il Tavagnacco, pari quasi immediato di Cristina Merli e gol-vittoria di Ferin all’86’.


Il successo della grinta, della determinazione e della rabbia. Il Tavagnacco non aveva digerito bene la sconfitta immeritata di domenica scorsa contro il Bari e le ragazze sono state bravissime a tradurre in campo la voglia di riscatto in una gara maschia che col passare dei minuti si è fatta sempre più tesa e nervosa. Le gialloblù davanti al Brescia hanno saputo colpire quando si è presentata l’opportunità e soffrire quando era necessario stringere i denti. Gara bella ed equilibrata, una di quelle vittorie che fanno morale e che possono rappresentare una svolta in positivo per la stagione.

Nel primo tempo sono abili le due formazioni a studiarsi e a contenersi. Non ci si scopre troppo da ambo le parti. Il Tavagnacco cerca il bersaglio grosso sfruttando l’intesa Ferin-Kongouli, sono i loro scambi a creare i maggiori pericoli per le lombarde. Al 37’ è ottimo il pallone lavorato dall’attaccante greca che trova la sua compagna in area piccola che tira di prima intenzione, grande respinta del portiere Lonni. Le due si invertono il ruolo un paio di minuti dopo quando è Ferin a tracciare un filtrante per Sofia che da posizione defilata calcia in porta, palla alta. L’unico pericolo corso dalle friulane è a pochi minuti dall’intervallo quando Luana Merli sfugge alla marcatura della retroguardia gialloblù e trova una grande uscita di Beretta a sbarrarle la strada.

I ritmi si alzano nel secondo tempo quando mister Rossi inverte gli esterni sulla trequarti; Milan passa a sinistra e Aboziane a destra. E’ una mossa vincente perché dopo 10 minuti Tuttino vince un contrasto e guadagna campo prima di servire la numero 20 che punta e salta Galbiati in velocità prima di aprire il piatto che si infila nell’angolino: 1-0 e primo gol in campionato per Milan. La reazione bresciana è di quelle notevoli dato che al 57’ Beretta si oppone al gran tiro da fuori di Ghisi, ma un minuto più tardi Cristina Merli indovina la botta mancina che allo scoccare dell’ora di gioco pareggia i conti: 1-1. L’inerzia è a favore delle rondinelle che tentano di vincerla con mister Garavaglia che inserisce Pellegrinelli (attaccante) per Barcella (difensore). A quattro minuti dallo scadere, Devoto vince un duello a centrocampo e sulla sfera si avventa Ferin. La centravanti riparte di gran carriera spostandosi il pallone sul sinistro e scaricando in rete il tiro dei tre punti friulani. I minuti di recupero sono all’insegna del forcing bresciano e del nervosismo. La chance per il pari capita sui piedi di Luana Merli, ma un’altra coraggiosa uscita di Beretta impedisce alla bresciana di impattare bene il pallone. Una grande vittoria che il Tavagnacco non può festeggiare a lungo dato che mercoledì si recupera la gara contro la Roma.

TAVAGNACCO-BRESCIA 2-1
TAVAGNACCO
Beretta, Toomey (44’ st Martinelli), Rossi, Veritti, Donda (35’ st Sciberras), Caneo, Tuttino, Milan (33’ st Gianesin), Kongouli (17’ st Devoto), Abouziane (17’ st Zuliani), Ferin. Allenatore: Rossi.
A disposizione: Girardi, Stella, Grosso.
BRESCIA
Lonni, Galbiati, Perin, Barcella (26’ st Pellegrinelli), Viscardi, Ghisi, Magri (19’ st Asta), Bianchi, Hjohlman (14’ st Brayda), C.Meri, L.Merli. Allenatore: Garavaglia.
A disposizione: Ballabio, Maroni, Pasquali, Tengattini.
Marcatori: nella ripresa al 10’ Milan, al 15’ C.Merli, al 41’ Ferin.
Arbitro: Marin (sezione Portogruaro)
Note: Ammonite: Ghisi, Ferin, C.Merli. Recupero: 0’ e 5’.

Condividi: