Il Tavagnacco espugna Cesena grazie al goal della Ferin. (@UPCTavagnacco – @TavagnaccoCalcioFemminile – IG: @upc_tavagnacco)

Decide Ferin: le gialloblù espugnano Cesena

 Grande partenza del Tavagnacco avanti dopo undici minuti. Tante occasioni sbagliate per raddoppiare, ma dietro le ragazze non hanno concesso nulla.


Bello, un po’ sprecone, ma quello che più conta vincente. Il Tavagnacco torna alla vittoria a Cesena per 1-0 e lo fa a coronamento di una grande prestazione di squadra. L’unico rammarico è rappresentato dal punteggio che poteva essere più rotondo. Le ragazze di mister Rossi, infatti, hanno creato parecchio senza concretizzare, ma dietro sono apparse molto solide. Al Cesena non si è concesso nulla.

Il tecnico friulano presenta la squadra col 3-5-2 e, rispetto alla gara infrasettimanale di Como, recupera Zuliani. L’approccio alla partita delle gialloblù è molto buono. Dopo aver ritrovato il gol mercoledì scorso, Ferin desidera ripartire da dove aveva finito. Passano solo un paio di giri di cronometro quando, con il mancino, la numero 17 impegna Frigotto che respinge il tiro. Poco più tardi l’attaccante friulana concede il bis, questa volta con il destro dalla lunga distanza, ma il portiere avversario blocca. Al terzo tentativo, Caterina fa centro. Il Tavagnacco ruba un pallone nella metà campo romagnola con Caneo che serve Ferin sulla corsa con i tempi giusti e il suo diagonale destro non lascia scampo: 0-1. Un ottimo avvio quello delle ragazze. Propositive, ma anche attente dietro a non concede spazi. Al 24’ altro lampo di Ferin che va vicina alla doppietta con il sinistro da posizione defilata, palla fuori. Prima della mezz’ora, in mischia su corner, è Rossi a spaventare la squadra padrona di casa con un colpo di testa che termina a lato. Il Tavagnacco macina gioco e cerca di approfittare del momento positivo per raddoppiare; a provarci al 31’ è Milan da lontano, ma senza prendere lo specchio della porta. Il Cesena tenta di rendersi pericoloso in contropiede, ma trova due ottime chiusure prima di Donda e poi di Tuttino. L’unico pericolo per le ospiti arriva in chiusura di primo tempo, ma Costi non impatta bene di testa un traversone di Casadei su calcio d’angolo. Quasi con rammarico, il Tavagnacco va al riposo con una sola rete di vantaggio; poco in virtù della quantità di opportunità create.

Con lo stesso copione si apre la ripresa. L’occasione più ghiotta capita al 4’ sui piedi di Kongouli che si invola a tu per tu con Frigotto dopo una sponda di testa di Ferin, ma l’estremo difensore avversario intuisce la conclusione e devia in corner con una super parata. Mister Ardito inserisce una punta (Bernardi) al posto di una centrocampista (Georgiou) nel tentativo di recuperare il risultato con il 3-4-3. La neo-entrata trova subito la via della rete con un bel sinistro, ma l’assistente alza la bandierina: fuorigioco. Il Tavagnacco arretra il baricentro, ma riparte bene al 24’ quando Caneo trova un corridoio per Grosso che affonda sulla sinistra e serve all’indietro Kongouli che da posizione favorevole calcia di piatto e trova una deviazione avversaria che le impedisce la gioia del decimo gol stagionale. Un’altra palla-gol capita al 37’ sul destro di Devoto che riceve dopo una sgroppata di Ferin, ma è bravissima Frigotto a levare il pallone dall’incrocio.

CESENA-TAVAGNACCO 0-1
CESENA
Frigotto, Carlini, Pavana (40’ st Musolino), Casadei (25’ st Cuciniello), Costi, Petralia (40’ st Costa), Zanni, Galli, Georgiou (17’ st Bernardi), Pastore, Dahlberg. Allenatore: Ardito.
A disposizione: Pignagnoli, Nagni, Casadio, Monti, Simei.
TAVAGNACCO
Beretta, Donda, Rossi, Sciberras, Milan (31’ st Devoto), Caneo, Tuttino, Grosso, Zuliani, Kongouli (35’ st Roder), Ferin (45’ st Stella). Allenatore: Rossi.
A disposizione: Girardi, Castro Garcia, Moroso, Cetrangolo.
Marcatori: all’11’ Ferin
Arbitro: Sacchi (sezione Macerata).
Note: Ammonite: Petralia, Pastore, Cuciniello. Recupero: 1’ e 5’.

Condividi: