→ La Todis Salerno ‘92 vince 57 a 50 in gara 2 con Livorno ma in virtù del -13 dell’andata deve arrendersi ai toscani e termina il sogno di promozione in serie A2. (FB: @salernobasket)

Alla Todis non basta il cuore, le granatine si fermano in semifinale

Coach Russo: “Siamo dispiaciuti, brave le mie ragazze”

Non bastano cuore e grinta alla Todis Salerno che nel palazzetto amico non riesce a ribaltare il -13 dell’andata contro la Jolly Livorno; alla sirena è 57-50. Si ferma quindi in semifinale playoff il sogno A2 per le granatine.

Coach Russo parte con De Mitri, Datsko, Orchi, Valerio e Opacic. E’ Orchi da sotto canestro ad aprire lo score; pareggia subito Peric dalla lunetta. Il primo quarto di gara si gioca punto a punto, Datsko e Voloshyna piazzano il parzialino di +4. Al primo break è 15-13. Ad inizio secondo quarto Livorno sorpassa con Ceccarini e Peric, risponde Opacic da dietro l’arco. Verso il finale del secondo quarto le granatine allungano sul +6 grazie alla tripla di Valerio e ad un’alta intensità difensiva. All’intervallo lungo è 29-23.

Comincia forte il terzo quarto la Todis con il canestro di Orchi, la Jolly accorcia. Ancora Orchi con una tripla sigla il +7. Due canestri di fila di Datsko piazzano il +11, il Palasilvestri è una bolgia. Spingono le granatine e raggiungono il fatidico +13. Orsini prova a svegliare le livornesi. Si va all’ultimo quarto sul 46-31. La Todis allunga subito sul +17, tre canestri consecutivi di Peric riportano sotto il – 13 le toscane. Simonetti segna da tre e la Jolly va -8. Datsko piazza il +11 con la tripla. Altissima intensità sul parquet con la Todis che cerca il +13 e la Jolly che prova a limitare i danni. A 43’’ dalla sirena è + 11 Todis con il canestro di Datsko. Peric segna dai sei e settantacinque e sancisce il -8 con 35’’ da giocare. Vittoria amara per le ragazze di coach Aldo Russo, applaudite a fine partita. Il finale è 57-50, in finale playoff ci va la Jolly Livorno.

A fine partita il commento amaro di coach Aldo Russo: “Dispiace per come è andata, ad un certo punto eravamo arrivate all’obiettivo nonostante delle basse percentuali di tiro. C’era tensione e la partita ha stentato a decollare, siamo arrivate bene al vantaggio, prendendo anche il pallino del gioco e non facendo giocare Livorno. Nel finale però abbiamo fatto scelte poco lucide senza segnare canestri con tiri aperti, loro invece hanno segnato. Loro sono state più lucide sotto pressione, trovando canestri importanti. Abbiamo cercato di recuperare ma non abbiamo avuto precisione. La partita era indirizzata e sono mancati i canestri ed un pizzico di esperienza nel clou della partita. Nel finale anche qualche episodio e qualche scelta arbitrale ci hanno penalizzato; resta il fatto che non abbiamo permesso a Livorno di fare il suo gioco. Abbiamo fatto una grande stagione, affrontando anche difficoltà, come i cambiamenti della squadra, il covid; la società ha fatto degli innesti importanti, dandoci una mano numerica. Abbiamo battuto Battipaglia e Livorno, rischiando di andare in finale. Livorno era favorita ma abbiamo dimostrato quanto fosse alla portata. Non è il momento di recriminare, i progressi sono stati importanti. Mi dispiace per le ragazze alle quali non rimprovero nulla perché hanno fatto il massimo e sono orgoglioso di loro. Abbiamo fatto un grande lavoro, passando avremmo realizzato un miracolo. Ringrazio le mie ragazze, il mio staff e la società, ma anche i tifosi che sono stati encomiabili spingendoci per tutto il match”.

TABELLINO – TODIS SALERNO ’92-JOLLY ACLI LIVORNO 57-50 (15-13; 29-23; 46-31)

LIVORNO: Peric 20, Cirillo, Ceccarini 10, Simonetti 3, Orsini 2, Garaffoni 7, Barsotti, Donadio, Evangelista 6, Riccotti, Capodagli 2. All: Betti.

SALERNO: Valerio 7, Orchi 9, Semenchuk, De Mitri 6, Ghiran, Datsko 17, Mancuso, Opacic 10, Voloshyna 4, Scolpini, Scala 4, Capriati. All: Russo.

Arbitri: Grieco (Matera)-Anselmi (Ruvo di Puglia)

Condividi: