→ Nell’ambito della rassegna Handle with Care il teatro che cresce il 3 ottobre 2021 alle ore 19.00 presso il Monastero del Soccorso di Altamura appuntamento con Vai a rubare a San Nicola! Di e con Anna Piscopo.. (IG: @theatron2.0 – FB: @theatron – FB: @centroiac)

HANDLE WITH CARE
il teatro che cresce

Altamura Monastero del Soccorso – piazza Resistenza 5

3 ottobre 2021 – ore 19.00

Vai a rubare a San Nicola!

Di e con Anna Piscopo
diretto da Lamberto Carrozzi
Scene Panagiotis Samsarelos
Luci Ettore Bianco

fotografia Stelvio Peti

Semifinalista al Premio Scenario 2019

Vincitore Premio Snad 2020 (SINDACATO AUTORI DRAMMATICI)

VAI A RUBARE A SAN NICOLA! è una fiaba dark che scardina i ruoli di genere delle fiabe classiche, riscrivendo una leggenda appartenente alla tradizione popolare e religiosa della città di Bari: il furto delle ossa di San Nicola da Mira. Se nella storia originale a rubare le ossa del Santo fu una nave carica di marinai, nella nostra storia è una ragazza ribelle a riscattare le sorti di Bari e la sua stessa vita. Annetta va contro le leggi del suo tempo e preferisce rimanere zitella perché non riesce ad innamorarsi di nessuno degli uomini che suo padre vorrebbe farle sposare. Un giorno incontra Matteo, un losco marinaio che per lei ha tutto il fascino del maschio verace. Si fa mettere incinta nel tentativo di convincerlo a sposarla, ma lui la rifiuta. Disonorata agli occhi di tutta la
città -barchette di carta abitate da ometti di canna di bambù – Annetta, fingendo di voler salvare il figlio che porta in grembo e che i genitori vorrebbero uccidere, fare a pezzetti e mettere sott’olio, si traveste da uomo e parte alla volta di Mira con l’intenzione di conquistare Matteo. È la storia del riscatto di una donna del Sud povera ed emarginata che, diventando protagonista ed eroina di una fiaba, ridà dignità al suo genere, al suo ceto sociale e alla sua lingua. Il testo è in un dialetto che sporca l’italiano e si snoda in un andamento musicale, ricco di assonanze e ripetizioni, ma sempre nell’ambito di una comunicazione molto concreta, a volte comica, l’unica di cui questo personaggio è capace. È un flusso sonoro che restituisce la capacità di ammaliare, di trascinare nelle spire del racconto, di vivere con passione e tenacia, che hanno solo certe donne del sud. L’impianto scenico restituirà la magia delle fiabe, in un gioco di luci e ombre. Si userà l’abito della Madonna Addolorata come immagine da trasformare, liberare e sdrammatizzare sul piano simbolico e scenico. Una città fatta di barchette di carta con tanto di pupazzi artigianali fatti con la canna di bambù fanno da scenografia, insieme ad una grande e antica tinozza: il mare.
Con l’intenzione di allestire una fiaba di gusto boccaccesco abbiamo fuso linguaggi di diversa provenienza: la sceneggiata all’italiana, la farsa e il cappa e spada del cinema di genere.

HANDLE WITH CARE
il teatro che cresce

Handle with care – Il teatro che cresce è una rassegna teatrale e un percorso di educazione alla visione dedicati all’adolescenza. Il progetto sarà realizzato da ottobre a dicembre 2021 nell’area di confine tra Puglia e Basilicata.

Dopo un lungo periodo di pausa, il teatro torna a crescere e a far crescere. Con questa rassegna IAC Centro Arti Integrate vuole colmare un vuoto territoriale, quello che delle aree marginali, dove le proposte culturali faticano a mantenere una certa consistenza. Ma anche il disagio delle nuove generazioni, che lamentano la mancanza di attività a loro dedicate e l’indifferenza delle istituzioni nei loro confronti.

Nato nel 2013 dalla cooperazione tra la Cooperativa IAC Centro Arti Integrate e l’Ufficio per i Servizi Sociali per Minori di Basilicata, Handle with care è orientato ad attivare processi culturali nei territori distanti dai centri di produzione artistica.

Per l’edizione del 2021 i luoghi riguardati dal progetto saranno Matera, Altamura e Gravina. Nonostante questa zona della Murgia sia costituita da comuni economicamente attivi e di grandi dimensioni, è comunque sottoposta a una forte emigrazione giovanile dal momento che l’offerta a disposizione degli adolescenti non risponde sufficientemente alle loro richieste ed esigenze.
A rimarcare tale necessità è stata l’emergenza sanitaria Covid-19, che ha colpito i più giovani sia nel campo educativo che in quello culturale. La carenza di contenuti e strumenti (artistici, didattici e laboratoriali) necessita un ripensamento dei processi di audience engagement per questo target generazionale.

Tramite la formazione laboratoriale e la visione di spettacoli teatrali, i giovani partecipanti avranno la possibilità di sviluppare il proprio senso critico e gusto artistico, indagheranno forme di cultura materiale e immateriale, approfondiranno la propria storia incrementando la relazione con i luoghi che vivono quotidianamente.

L’attività principale è composta da una rassegna teatrale e un percorso di educazione alla visione. Per ogni Comune coinvolto, saranno programmati degli spettacoli che comporranno una rassegna cittadina con nomi di rilievo del panorama nazionale: IAC, Illoco Teatro, Alessandro Balestrieri/Matuta Teatro, Ultimi Fuochi Teatro, Teatro Nucleo, Anna Piscopo, Roberto Corradino&reggimento carri.

Per ogni spettacolo, gli educatori di IAC terranno un laboratorio di educazione alla visione. Attraverso esercizi e giochi si forniranno gli elementi per l’analisi dello spettacolo, del plot delle opere, dei personaggi, dello stile dello spettacolo e quando sarà possibile si incontreranno le compagnie per conoscerne il lavoro, il processo di creazione, le scelte artistiche.

Handle with care – Il teatro che cresce è una rassegna di teatro che si rivolge agli adolescenti. Un progetto sostenuto dall’Ufficio dei Servizi Sociali per Minorenni di Basilicata, il Centro di Giustizia Minorile di Puglia e Basilicata, la Regione Puglia, la Regione Basilicata, il Comune di Matera, in collaborazione con il Comune di Gravina (BA), il Comune di Altamura (BA). La struttura progettuale è il frutto di percorsi di partecipati fatti con i ragazzi in carico all’USSM, realizzati durante il periodo di lockdown su piattaforme online.

Programma: https://www.centroiac.com/2261/

Informazioni
3927431124 | Lun – giov 10:00/13:00

bigliettibiglietto: 5,00 € | under 18: € 3,00
Intera rassegna:
Altamura e Gravina: 18,00 €; under 18: 10,00 €
Matera: 25,00 €; under 18: 15,00 €


* Il botteghino apre mezz’ora prima dell’orario di inizio dello spettacolo;
* È necessario presentare il Green Pass che documenti l’avvenuta vaccinazione, la guarigione da Covid-19 o il risultato negativo del tampone effettuato entro le 48 ore precedenti.

@theatron2.0

Condividi: