→ A Losanna, Federico Pagnoni conquista l’argento nel Compound nella 2ª prova della World Cup. (TW: @FitarcoItalia – FB @fitarco.italia – IG: @fitarco.italia)

FEDERAZIONE ITALIANA TIRO CON L’ARCO

World Cup (2^ prova)

Losanna (Sui), 17-23 maggio 2021

Federico Pagnoni conquista l’argento compound

A Losanna (Sui) Federico Pagnoni conquista l’argento individuale compound. L’azzurro vince in semifinale con Adrien Gontier (Fra) 144-144 (10-9) ma viene poi superato da Mike Schloesser (Ned) 149-145. Con questo risultato Pagnoni è 4° in classifica generale di Coppa e non è lontano dal qualificarsi per la finale.

Dopo i due bronzi a squadre conquistati ieri dai terzetti maschili di compound e arco olimpico, l’Italia ha ottenuto oggi la terza medaglia nella seconda tappa di Coppa del Mondo a Losanna, in Svizzera, grazie a Federico Pagnoni.


Il compoundista azzurro, che ieri era salito sul terzo gradino del podio con Sergio Pagni e Marco Bruno dopo aver battuto allo spareggio lo squadrone degli Stati uniti d’America, oggi ha dato l’ennesima dimostrazione di grande qualità, ottenendo l’8° argento in carriera nel circuito di World Cup, che va ad aggiungersi ai 2 ori e 4 bronzi che già contava in bacheca.



SEMIFINALE E FINALE
L’atleta toscano aveva raggiunto la semifinale contro il francese Adrien Gontier dopo un ottimo percorso nei giorni precedenti: ha superato ai 1/24 il russo Bashkirov 148-138, ai 1/16 lo statunitense Schaff (Usa) 148-144, agli 1/8 il russo Bulaev 146-145 e ai 1/4 il danese Damsbo 149-146.


Pagnoni ha fatto sua anche la semifinale dopo un’altalena di punteggi ed emozioni che sembrano premiare prima il suo avversario e poi l’azzurro ma che, alla fine, termina allo spareggio.


L’atleta degli Arcieri Montalcino è andato sotto di 2 punti dopo la prima volée, li ha recuperati nella seconda portandosi sul 58-58 e si è guadagnato un buon vantaggio al termine della terza frazione di gioco: 87-85. Dopo essere riuscito a mantenere il vantaggio anche dopo la quarta volée, il francese tira un 30 nell’ultima tornata di frecce e Pagnoni con un 28 è costretto a giocarsi la vittoria allo shoot off, col match concluso sul 144-144.


La freccia decisiva premia l’azzurro che centra il 10, a differenza del transalpino, che va sul 9. 
L’altra semifinale segna la vittoria di “Mr Perfect” Mike Schloesser contro il danese Fullerton, per 148-143.
La sfida conclusiva per il gradino più alto del podio vede quindi un Pagnoni convinto delle proprie possibilità contro l’iridato e recordman mondiale olandese, passato da n.1 al mondo al n.2 negli ultimi mesi, ma che continua a stupire per la facilità con la quale mantiene medie punti eccellenti.  


Come da preventivo, il match procede a suon di 10. Schloesser va avanti a forza di 30: ne mette a referto 4 consecutivi che costringono Pagnoni a non sbagliare mai. L’azzurro si ritrova a -1 alla terza volée (90-89) e a -2 alla quarta (120-118). Nell’ultima volée Pagnoni mette a segno tre 9, mentre Schloesser esce dal 10 solamente con l’ultima freccia, quando ormai era sicuro della vittoria (149-145). 


L’argento di Federico Pagnoni gli vale il 4° posto nella classifica generale di Coppa del Mondo e quindi la possibilità di qualificarsi per la finale che, come da regolamento, permette l’accesso automatico all’ultima tappa a tutti gli atleti che ne vincono una. In questo caso sono già certi della finalissima lo statunitense Gellenthien, vincitore della prima fase a Guatemala City e adesso Mike Schloesser. 



Condividi: